Alfonso Maruccia

Vistache? Gli sviluppatori preferiscono XP

A frenare l'adozione del nuovo sistema operativo di casa Ballmer sarebbero anche i creatori di codice e programmi. Che si dimostrano aficionado di XP

Roma - Steve Ballmer chiama, ma i "developers!" non sempre rispondono: una ricerca condotta da Evans Data Corporation sul mercato nordamericano ha evidenziato uno scarso interesse degli sviluppatori Windows per Vista. Windows XP e Windows Vista attualmente si contendono il mercato sebbene Microsoft tenti di archiviare definitivamente il primo per puntare tutto sul secondo.

Su 380 sviluppatori intervistati da Evans Data ad aprile, solo l'8% ha dichiarato di dedicarsi alla scrittura di applicazioni specifiche per Vista, mentre il 49% ancora considera come proprio target principale l'ambiente operativo e le convenzioni tecnologiche di XP. Anche i coder come gli utenti sembrano dunque inclini ad adottare una politica attendista nei confronti del nuovo sistema, che a distanza di 17 mesi non è ancora riuscito a erodere quote di mercato consistenti al vecchio XP, se naturalmente si escludono i PC che integrano Vista venduti sugli scaffali.

"L'argomento principale è stato un'adozione più lenta di Vista sul mercato, ragion per cui molte persone nel settore corporate e commerciale sono rimaste con XP" conferma John Andrews, presidente e CEO di Evans Data.
Di contro, le alternative a Windows come i sistemi open source basati su Linux e Mac OS X stanno conoscendo una crescita di interesse da parte dei professionisti: "Sebbene insufficienti a spostare i volumi di vendita di Windows - continua Andrews - MacOS ha sperimentato una crescita del 50% come piattaforma di sviluppo primaria e il 380% di crescita come target non esclusivo".

La situazione per Vista dovrebbe comunque migliorare dal prossimo anno: in particolare secondo Evans Data nel 2009 il 29% degli sviluppatori sceglierà XP come piattaforma d'elezione mentre Vista verrebbe scelto dal 24% degli intervistati.

Dal punto di vista del mero approccio alle diverse piattaforme da parte degli sviluppatori, nel 2009 è prevista la riconferma di Windows (XP e Vista) quale sistema operativo di riferimento, capace di catturare il 67% dei progetti di sviluppo, mentre Linux dovrà "accontentarsi" del 15% complessivo.

Alfonso Maruccia
228 Commenti alla Notizia Vistache? Gli sviluppatori preferiscono XP
Ordina
  • Se devo esser sincero, preferisco ancora il 2000.

    Il Windows + stabile che abbia visto, relativamente leggero.

    duro all'inizio quando devi installare una a una le periferische, ma poi tutto fila.


    Solo, dubito che supporti gli ultimi hardware usciti...
    SiN
    1120
  • Il denominatore comune per gli sviluppatori potrebbe diventare Wine, così avrebbero applicazioni non solo write once, ma perfino compile once, run everywhere.
    non+autenticato
  • Per tutti i programmatori abituati a VB6 che vogliono passare a linux o a OSX pur tenendo la campatibilità con Windows, possono provare RealBasic.

    Si tratta di un linguaggio molto simile a Visual basic, con un IDE quasi uguale.
    Molti formulari di VB6 possono essere importati in realbasic senza modifiche.

    Il vantaggio?

    con lo stesso codice si sta programmando per Windows, OSX e Linux. Infotti crea un installataore per queste tre piattaforme.

    NON è Gratis, ma è un ottimo metodi per liberarsi dalla prigione creata da microsoft

    http://it.wikipedia.org/wiki/REALbasic
    non+autenticato
  • Guarda che il VisualBasic non è mica un linguaggio di programmazione e ancora peggio chi lo usa non è mica un programmatore.

    Il VisualBasic sta all'informatica come la velina bionda sta alla fisica quantistica.

    E bisognerebbe pure pagare per sta m...a ???
    non+autenticato
  • - Scritto da: masaniello
    > Guarda che il VisualBasic non è mica un
    > linguaggio di programmazione e ancora peggio chi
    > lo usa non è mica un programmatore.
    >
    >
    > Il VisualBasic sta all'informatica come la velina
    > bionda sta alla fisica
    > quantistica.
    >
    > E bisognerebbe pure pagare per sta m...a ???

    Se tu non sei in grado di usarlo sono spiacente per te.
    Il vecchio VB-legacy (fino alla versione 6 intendo), non è stato propriamente un linguaggio orientato agli oggetti, ma a chi lo sapeva usare bene ha dato ben più di una soddisfazione.
    E' lo sviluppatore che fa il programma, non il linguaggio... ricordalo. Occhiolino
    1303
  • ma non vi stancate mai di sparare FUD contro Vista?
    non+autenticato
  • - Scritto da: marco
    > ma non vi stancate mai di sparare FUD contro
    > Vista?

    link: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2032966&m=203...

    "Siete voi linari e macachi che sparate FUD e notizie false su Vista, perchè siete talmente invidiosi che Vista ha riunito la sicurezza di linux con la bellezza del Mac che ora avete tanta paura."


    LOL siete uno spasso voi winari Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ti ringrazio, davvero, grazie per i link.
    Personalmente ho iniziato ad usare Ubuntu per la sicurezza e la stabilità navigare in sicurezza sempre preoccuaprsi dei virus è davvero fantastico, comunque non conoscevo tutti quei vantaggi riportati sui link.
    non+autenticato
  • è stato sempre il mio sogno navigare in internet senza preoccuparmi dei virus grazie Linux......
    non+autenticato
  • ringrazio gente come, che fa questo di informazione, ho scoperto ubuntu grazie punto-informatico.
    non+autenticato
  • straquoto.
  • e dopo che ho notato che non funziona cosa faccio?
  • Se vuoi sbatterti chiedi aiuto nei forum o qui, o ti leggi le innumerevoli guide del caso, usi google con il messaggio di errore, compri un ticket ti supporto tecnico da canonical, etc. etc. etc. altrimenti lasci perdere e continui a trolleggiare.
    non+autenticato
  • altrimenti rimango come sono che so che funziona.
  • quoto anch'io.
    io suggerisco anche di provare kubuntu,
    il desktop kde può essere più amichevole
    per chi viene da win.
    poi i linari più convinti mi criticheranno,
    ma forse questo è proprio quello di cui
    qualcuno ha bisogno...
    scaricate l'immagine iso, sprecateci un cd
    e avviate live senza modificare il sistema.
    oppure vistualizzate con vmware o virtualbox
    e non ci rimettete neanche il cd... Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Docente informatic o
    > Ubuntu è un Sistema Operativo basato su Linux(
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Ubuntu ), il perchè
    > consiglio
    > Linux:
    >
    > http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/index

    > Sistema operativo non pagare 400 $

    Tolto il punto dei virus, per il resto "get the facts" ha lo stesso valore.

    > Provare Linux senza installare nulla:
    >
    > http://www.whylinuxisbetter.net/switch/try/index_i
    > http://www.whylinuxisbetter.net/switch/install/

    Si sta parlando si sviluppatori, quindi anche quelli della domenica sera che cercano di sviluppare "hello world".

    Conosci alternative valide a Delphi, a C++Builder, a TurboDelpi e simili.

    Mi permettono di creare un file eseguibile ( o qualcosa di equivalente ) che possa partire da chiavetta o da CD?

    Il bello di Delphi, creo un programma, metto tutto su CD, lo porto su un PC nuovo e se ho fatto tutto corretto, il programma parte subito, senza dover installare alcun file sul PC.
    Tolto il CD, tutto rimane come prima.
  • - Scritto da: pippo75
    [cut]
    > Si sta parlando si sviluppatori, quindi anche
    > quelli della domenica sera che cercano di
    > sviluppare "hello
    > world".
    >
    Non credo che l'articolo si riferisca a loro

    > Conosci alternative valide a Delphi, a
    > C++Builder, a TurboDelpi e
    > simili.
    >

    Hai cercato nei 18.000 programmi circa presenti nei repository di Debian ? Magari qualcosa c'è.

    > Mi permettono di creare un file eseguibile ( o
    > qualcosa di equivalente ) che possa partire da
    > chiavetta o da
    > CD?
    >

    Un applet Java ti parte anche da un server su internet, non solo da una pen usb ed è multipiattaforma.

    > Il bello di Delphi, creo un programma, metto
    > tutto su CD, lo porto su un PC nuovo e se ho
    > fatto tutto corretto, il programma parte subito,
    > senza dover installare alcun file sul
    > PC.
    > Tolto il CD, tutto rimane come prima.

    Bello, manda un depliant di Delphi a Redmond, così magari imparano a fare qualcosa del genere anche loro.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)