Telefonino antiproiettile salva una vita

Vittima di un agguato, un uomo viene raggiunto da due colpi di pistola. Ma si salva, grazie al telefonino che devia il percorso di un proiettile

Roma - Si parla spesso del rischio salute legato all'uso (e all'abuso) dei telefoni cellulari. Ma si parla poco di episodi in cui un cellulare salva la pelle del suo proprietario. Come nell'episodio avvenuto sabato scorso, quando un telefonino ha deviato la traiettoria di un proiettile durante un attentato, salvando probabilmente la vita della persona che lo portava con sé.

Il fatto è avvenuto ad Andria: un imprenditore edile, mentre si trovava per strada, è stato raggiunto da due sconosciuti in auto. Uno dei due, con il volto coperto da un passamontagna, è sceso dalla vettura e lo ha inseguito sparando due colpi di pistola.

Entrambi i proiettili hanno raggiunto la vittima alle gambe, ma senza causare ferite gravi: il secondo è stato addirittura deviato dal telefonino che l'uomo portava nella tasca posteriore dei pantaloni, impedendo così che il colpo potesse raggiungere organi vitali.
La vittima dell'agguato è stata ricoverata all'ospedale cittadino per le cure necessarie. Ora il cellulare probabilmente è inutilizzabile, ma il suo sacrificio è valso la vita del suo proprietario.
1 Commenti alla Notizia Telefonino antiproiettile salva una vita
Ordina