Sono di HP i primi PC Media Center

Arrivano negli USA i primi PC da salotto formato Windows, tentativo di sostituire al focolare televisivo un fiammeggiante trofeo hi-tech multimediale dal sapore un po' Palladium

New York (USA) - Sfruttando abilmente un evento organizzato ad hoc a New York, Microsoft e HP hanno lanciato in gran pompa sul mercato nord americano la prima famiglia di PC che adottano il nuovo Windows XP Media Center Edition presentato da Microsoft lo scorso settembre.

Si tratta di una variante di Windows XP che può essere comandata attraverso un telecomando, e che permette agli utenti di usare i propri PC come "centri multimediali". Attraverso una speciale interfaccia, leggibile anche a diversi metri di distanza, è possibile selezionare e avviare la riproduzione di musica e film, guardare e registrare la TV, visualizzare immagini e slide show di foto digitali.

I Media Center PC di HP sono i primi ad essere certificati per far girare il nuovo sistemone di Microsoft e saranno dunque i primi a collaudare sul campo l'interesse del pubblico per questa nuova forma di computing da salotto.
La configurazione tipica di questi sistemi comprende: schede video sufficientemente potenti per giocare, come la GeForce4 MX420; hard disk con capienza di almeno 80 GB; processori Pentium 4 da almeno 2,4 GHz; 512 MB di memoria; masterizzatore di CD e/o DVD; porte USB e FireWire. Il loro prezzo parte dai 1.350 dollari ma può arrivare a 2.000 dollari.

"L'introduzione di Windows XP Media Center Edition e dei nuovi HP Media Center PC è il risultato del nostro obiettivo comune nel rendere la tecnologia parte integrante della vita della gente", ha voluto ricordare Carly Fiorina, chairman e CEO di HP.

Microsoft sostiene che la maggior parte delle persone utilizza già il proprio PC come principale fonte d'intrattenimento: una ricerca condotta da Forrester Research evidenzia che fra gli utenti americani il 60% userebbe il PC per ascoltare musica, il 65% per gestire le proprie foto, il 63% per copiare o scrivere CD audio, e il 44% per guardare i film su DVD. Non è chiaro se questo avviene "a scapito" degli altri device tradizionalmente dedicati ad espletare queste funzioni.

Anche se le funzionalità base di Windows XP MCE sono state incluse nel Service Pack 1, il sistema operativo completo verrà venduto solo in bundle con i PC certificati per farlo girare: questo perché, sostiene Microsoft, Windows XP MCE "è strettamente legato all'hardware".

Quello che ha da subito sollevato polemiche è il fatto che in Windows XP Media Center Microsoft abbia integrato funzionalità crittografiche e di digital rights management (DRM) per proteggere i contenuti, tecnologie del resto già ampiamente incluse anche nella versione standard di Windows XP, tenute aggiornate attraverso l'ultimo service pack e gli aggiornamenti scaricati dal Windows Media Player, nonché al centro del progetto Palladium.

Una delle protezioni più criticate dagli utenti, quella che impediva la copia delle registrazioni dei programmi TV, è stata parzialmente eliminata, anche se, come si è detto più approfonditamente in questo articolo, Microsoft ha pensato bene di utilizzare un formato semi-proprietario che pone comunque delle limitazioni nell'uso di questi file.

Windows XP Media Center supporta poi un nuovo sistema anticopia appoggiato da Hollywood e chiamato CGMS/A che, sebbene al momento venga utilizzato soltanto da pochi canali televisivi americani, in futuro potrebbe divenire uno standard.
TAG: hw
16 Commenti alla Notizia Sono di HP i primi PC Media Center
Ordina
  • Avevo sentito anch'io questa voce, ma dopo aver installato il SP non ho trovato nessuna funzionalità aggiuntiva di qusto tipo.

    Non so se dipenda da quello, ma faccio presente alla Redazione che il supporto a freestyle è stato rimosso dal SP1..
    non+autenticato
  • E invece sul sito HP si vede che si tratta di un PC in piena regola. Grosso e ingombrante.

    Grande l'idea, un po' meno l'implementazione.
    non+autenticato
  • A parte che ci hanno messo winblozzz, ma a me per principio fanno schifo tutti 'sti cosi che integrano di tutto (tipo le stampanti che funzionanoi anche come fax scanner ect) e se si guasta una parte butti via tutto?

    Che schifo
    non+autenticato
  • una decina di anni fa la Panasonic diffuse una console con CDROM che, nelle intenzioni, avrebbe sostituito tutto quanto usavamo per l'entertainment elettronico (videogiochi, videoregistratore, stereo...). Qualcuno se la ricorda ancora?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Eric Cartman
    > una decina di anni fa la Panasonic diffuse
    > una console con CDROM che, nelle intenzioni,
    > avrebbe sostituito tutto quanto usavamo per
    > l'entertainment elettronico (videogiochi,
    > videoregistratore, stereo...). Qualcuno se
    > la ricorda ancora?

    Io, non me lo ricordo, ma ricordo che in uno degl'ultimi rantoli d'agonia, Olivetti OPC mise sul mercato un PC, codice di produzione Piranha, nome commerciale PC Envision, che doveva diventare un PC da salotto, le disponibilita' HW erano al tempo limitate (486 100 Mhz o Pentium 75)
    e qunidi non ebbe successo.
    Ma sono anni che si parla del PC come di un'oggetto da salotto, e forse questa puo' essere la volta buona.
    Se cio' avverra' andra a discapito di altri oggetti da salotto, HiFi, video registratori, TV, consolle videogiochi.
    Credo che un PC in grado di sostituire alcuni o tutti questi oggetti, e che mantenga un prezzo concorrenziale, abbia buone probabilita' di successo, in fin dei conti per molti utenti sarebbe sufficiente a colmare i loro bisogni.
    La calcolatrice, la macchina da scrivere sono solo alcune delle vittime illustri dell'avvento del PC, forse fra qualche anno ne conteremo altre.

    Saluti, Oscar.


    non+autenticato
  • Me lo ricordo bene. Tra l'altro, non lo faceva solo la Panasonic ...

    Ce lo avessi, lo userei per giocare a Dragon's Lair e Need For Speed !
    non+autenticato
  • Io un computer "palladiato" non lo prenderei manco morto...
    non+autenticato
  • Sono con te ... ma gli sono strani lo sappiamoSorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: vivo
    > Io un computer "palladiato" non lo prenderei
    > manco morto...


    perchè in fondo e un elettrodomestico, nel tuo cell non c'è un so proprietario, nella centralina della tua automobile, nel tuo tv, quindi che te stai a lamenta statte zitto
    non+autenticato


  • - Scritto da: zito
    >
    >
    > - Scritto da: vivo
    > > Io un computer "palladiato" non lo
    > prenderei
    > > manco morto...
    >
    >
    > perchè in fondo e un elettrodomestico, nel

    E' proprio questo il punto. Il PC è un normale elettrodomestico o no ?


    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: zito
    > >
    > >
    > > - Scritto da: vivo
    > > > Io un computer "palladiato" non lo
    > > prenderei
    > > > manco morto...
    > >
    > >
    > > perchè in fondo e un elettrodomestico, nel
    >
    > E' proprio questo il punto. Il PC è un
    > normale elettrodomestico o no ?
    >
    >
    considerando la diffusione ormai capillare direi elettrodomestico al pari di una lavatrice, l'unica differenza e che nella lavatrice gira il cestello, per il pc girano le balle di chi deve usarlo troppo complesso e instabile, quindi se Ms o chi per lei ce lo rendera semplice da usare ben venga.
    non+autenticato
  • Il brutto e che quando questi cosi palladiati diventeranno la maggioranza e li troverai dappertutto (anche nell'apriscatole elettrico), saremo "costretti" a comprarli perchè non ce ne saranno altri!

    Mondo di merda!Triste
    non+autenticato


  • - Scritto da: cestello
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    > >
    ......
    > > E' proprio questo il punto. Il PC è un
    > > normale elettrodomestico o no ?
    > >
    > >
    > considerando la diffusione ormai capillare
    > direi elettrodomestico al pari di una
    > lavatrice, l'unica differenza e che nella
    > lavatrice gira il cestello, per il pc girano
    > le balle di chi deve usarlo troppo complesso
    > e instabile, quindi se Ms o chi per lei ce
    > lo rendera semplice da usare ben venga.

    Il compattone o la radiolina sono degli elettrodomestici ? Ovvio che si. Ma prova ad andare da un audiofilo a dire che il suo impianto, amorevolmente curato e messo a punto nel più piccolo dettaglio nel corso degli anni, è solo un elettrodomestico....

    Tu puoi decidere se comprarti il compattone Sony da 150 Watt PMPO. Oppure puoi prenderti un lettore Micromega, un pre e due finali mono Audio Research e un paio di Magneplanar. Con il Sony non hai di certo problemi di cavi, connettori, ingombri, posizionamento, ecc. ecc. E ti costa anche moooolto di meno.

    Ma non mi venire a dire che sono la stessa cosa..

    E non andare a proporre il Sony all'audiofilo. O almeno non farlo se ci tieni alla tua incolumità fisica....

    Bene. Per computer vale esattamente lo stesso discorso.

    Solo che la Sony non va in giro a dire che gli ampli valvolari sono virali, i diffusori elettrostatici sono un cancro e i cavi OFC sono anticapitalisti. E non pretende neppure che i produttori di CD facciano dei CD che girano solo sui compattoni.

    Quindi se M$ vuol fare il set-top box (o chiamalo come vuoi) Palladium lo faccia pure. Ma non pretenda di condurre in toto i PC sulle sue scelte.

    E, se permetti, a questo punto uno è libero anche di non comprarlo...




    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: cestello
    > >
    > >
    > > - Scritto da: TeX
    > > >
    > ......
    > > > E' proprio questo il punto. Il PC è un
    > > > normale elettrodomestico o no ?
    > > >
    > > >
    > > considerando la diffusione ormai capillare
    > > direi elettrodomestico al pari di una
    > > lavatrice, l'unica differenza e che nella
    > > lavatrice gira il cestello, per il pc
    > girano
    > > le balle di chi deve usarlo troppo
    > complesso
    > > e instabile, quindi se Ms o chi per lei ce
    > > lo rendera semplice da usare ben venga.
    >
    > Il compattone o la radiolina sono degli
    > elettrodomestici ? Ovvio che si. Ma prova ad
    > andare da un audiofilo a dire che il suo
    > impianto, amorevolmente curato e messo a
    > punto nel più piccolo dettaglio nel corso
    > degli anni, è solo un elettrodomestico....
    >
    > Tu puoi decidere se comprarti il compattone
    > Sony da 150 Watt PMPO. Oppure puoi prenderti
    > un lettore Micromega, un pre e due finali
    > mono Audio Research e un paio di
    > Magneplanar. Con il Sony non hai di certo
    > problemi di cavi, connettori, ingombri,
    > posizionamento, ecc. ecc. E ti costa anche
    > moooolto di meno.
    >
    > Ma non mi venire a dire che sono la stessa
    > cosa..
    >
    > E non andare a proporre il Sony
    > all'audiofilo. O almeno non farlo se ci
    > tieni alla tua incolumità fisica....
    >
    > Bene. Per computer vale esattamente lo
    > stesso discorso.
    >
    > Solo che la Sony non va in giro a dire che
    > gli ampli valvolari sono virali, i diffusori
    > elettrostatici sono un cancro e i cavi OFC
    > sono anticapitalisti. E non pretende neppure
    > che i produttori di CD facciano dei CD che
    > girano solo sui compattoni.
    >
    > Quindi se M$ vuol fare il set-top box (o
    > chiamalo come vuoi) Palladium lo faccia
    > pure. Ma non pretenda di condurre in toto i
    > PC sulle sue scelte.
    >
    > E, se permetti, a questo punto uno è libero
    > anche di non comprarlo...
    >
    >
    >
    ma questo è presente in ogni campo quindi mi sembra inutile precisarlo, quello che non si deve fare e costringere la massa che vuole il compattone (come lo chiami tu) ad usare invece un sistema per pcofili, quindi più complesso più costoso più instabile.

    non+autenticato
  • > ma questo è presente in ogni campo quindi mi
    > sembra inutile precisarlo, quello che non si
    > deve fare e costringere la massa che vuole
    > il compattone (come lo chiami tu) ad usare
    > invece un sistema per pcofili, quindi più
    > complesso più costoso più instabile.

    parli come se palladium lo avesse proposto redhat...
    non+autenticato


  • - Scritto da: compattone
    >
    .....
    > ma questo è presente in ogni campo quindi mi
    > sembra inutile precisarlo, quello che non si
    > deve fare e costringere la massa che vuole
    > il compattone (come lo chiami tu) ad usare
    > invece un sistema per pcofili, quindi più
    > complesso più costoso più instabile.

    Lasciando da parte il discorso instabilità..... mi sembra che nessuno pretenda che chi usa windows (o il compattone) passi a Linux (o al sistema Hi-End).
    Mentre con Palladium qualcuno vorrebbe fare il contrario...




    non+autenticato