Open source? Uno stimolo per gli USA

Lo sostiene un rapporto commissionato dalla Difesa americana. La ricerca afferma che il Software Libero, già molto diffuso a livello istituzionale, è una pressione preziosa

Washington (USA) - Buone notizie in arrivo per i sostenitori della bontà del Software Libero. Un rapporto voluto dalla Difesa americana e condotto dalla Mitre Corporation mette in evidenza come i software open source, peraltro già piuttosto diffusi a livello istituzionale negli USA, debbano essere "tutelati".

Nel rapporto di 152 pagine (qui in formato.pdf) gli esperti Mitre ritengono che "sul lungo periodo abbandonare FOSS (ovvero Software Libero, ndr.) significherebbe abbandonare una fonte preziosa di competizione sul prezzo e sulla qualità. Senza la costante pressione di prodotti FOSS a basso prezzo e di alta qualità, in competizione con i prodotti a codice chiuso, i produttori di software proprietario cadrebbero più facilmente in una situazione nella quale i loro costi di supporto aumenterebbero esponenzialmente e sarebbero dunque riversati su clienti che non avrebbero possibilità di scelta".

Software Libero, dunque, come motore alla libertà di scelta e alla competizione. Mitre non ritiene che il Software Libero debba diventare la regola con una imposizione dall'alto perché, affermano i ricercatori, dover utilizzare un software per ragioni ideologiche anziché tecniche può tradursi in un boomerang.
Secondo gli esperti, per la Difesa le cose da fare vanno dallo spingere per una maggiore interazione tra software proprietario e software libero alla promozione di liste di prodotti "approvati", che possano quindi essere adottati senza problemi dalla Difesa stessa e dalle istituzioni.

Mitre spazza via anche qualsiasi dubbio sul possibile utilizzo contestuale di prodotti GPL (la licenza aperta) e prodotti proprietari: "Questo mescolamento si può generalmente fare in diversi modi". E produce anche un esempio significativo: "Microsoft fornisce un buon esempio di un uso innovativo di questo genere di mescolamento con il prodotto Windows Services for Unix 6. Questo prodotto utilizza software proprietario per realizzare un ponte tra i sistemi Windows e Unix, e poi vi aggiunge componenti e utilità GPL per estendere ulteriormente l'emulazione di Unix. Gli utenti dunque beneficiano di funzionalità estese fornite da componenti GPL e Microsoft evita i costi e il redesign di quei tool sotto forma di software proprietario".
75 Commenti alla Notizia Open source? Uno stimolo per gli USA
Ordina


  • - Scritto da: nando
    > Dove minghia sei?

    colpiti e affondati, win-maniacs ?

    ce ne ricorderemo al prossimo affondo del monopolio microsoft sulla GPL.
    Dopo il paragone con il CANCRO e con i VIRUS, aspettiamoci quello con l'ORCO delle FAVOLE




    non+autenticato
  • Un rapporto commissionato dal ministero della Difesa USA ha concluso che l'Open Source e il Free Software dovrebbero essere coinvolti in modo più ampio nell'infrastruttura del DoD (Department o Defense USA)

    Che i ministeri USA avessero da tempo in uso gli strumenti Open Source è cosa nota.

    Ciò che questo rapporto aggiunge, è una demistificazione di una menzogna del monopolio di microsoft, utilizzando un esempio "eccellente" che tira in ballo la stessa azienda monopolista.

    Citando dal sito originario della notizia:

    http://www.theregister.co.uk/content/4/27822.html

    <<A common assumption about FOSS licenses such as GPL is that their transitive user rights means they cannot be used with non-FOSS (e.g., government or proprietary) software,>>


    traducendo: le license FOSS (quelle del software Open source e Libero, secondo la definizione interna al documento Finale) come la GPL sarebbero non utilizzabili con software non-FOSS (cioè proprietario o governativo)

    Questa balla dell'incompatibilità è una classica menzogna ribadita più volte dal monopolio microsoft.

    <<However, this is generally not the case; such mixing can generally be done in various ways. For example, even GPL with its strong protection of transitive user rights provides a number of mechanisms to allow such mixing.>>

    traduzione: tuttavia, questo non è affatto vero; la mescolanza di software GPL e proprietario può essere fatta in vari modi.

    Ed ecco la _bomba_, secondo cui proprio il monopolio informatico più condannato dall'antitrust predichi "bene" ma strarazzola male:

    <<Microsoft provides a good example of an innovative use of one such mixing strategy in their Windows Services for Unix (SFU)6 product. This product uses proprietary software to build an initial bridge between Windows and UNIX operating systems, and then adds in GPL tools and utilities to extend greatly its overall emulation of UNIX. Users benefit from the extended functionality provided by the GPL components, while Microsoft benefits by avoiding the cost and time of re-developing the tools as proprietary software.>>

    Quindi la stessa microsoft fornisce un buon esempio della mescolabilità suddetta, attraverso il prodotto "Windows Services for Unix (SFU)6". Questo prodotto utilizza software proprietario per costruire un primo iniziale tra i sistemi op.UNIX e windows; in aggiunta a ciò, microsoft si appoggia agli strumenti e alle utility GNU per estendere la sua emulzione di UNIX. Gli utenti di questo prodotto del monopolio-microsoft, quindi, beneficiano degli strumenti aggiuntivi della GNU (non sviluppati da microsoft, ovviamente); microsoft, per contro, trae beneficio da questo "matrimonio" evitando di spendere soldi e tempi per lo sviluppo da zero degli strumenti GNU in forma di software proprietario.

    Ottima dimostrazione (sulla pelle del monopolio) di come il software proprietario e quello Open-source/Libero possano esser integrati.

    Ma soprattutto, ottima dimostrazione di incoerenza (intere$$ata), "signori" del monopolio microsoft.



    non+autenticato
  • Ormai manco leggi dove posti
    Avvelenalinux?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Criss
    > Ormai manco leggi dove posti

    il tuo commento non aggiunge né toglie alcunché al mio.

    Questa notizia contiene una forte posizione di critica nei confronti del monopolio microsoft, che pretende di dettare legge riguardo la GPL (o meglio dettarla ai politici a Congresso) mentre se ne serve a man bassa e NON DA' alcun buon esempio.

    Se hai qualche cosa di sensato da dire in merito sei invitato a farlo, altrimenti sembri il solito anonimo tra gli anonimi che spara nel buio mentre si nasconde dietro la non-riconoscibilità del nickname




    non+autenticato
  • massi' massi' hai ragione
    viva linux
    non+autenticato


  • - Scritto da: Criss
    > massi' massi' hai ragione

    stai concludento il tuo intervento esattamente come l'hai cominciato: senza aggiungere o togliere NULLA dal mio.

    L'ennensima ipocrisia Del monopolio microsoft è RIVELATA; la prossima volta che a Redmond parleranno di GPL spero per loro che si tratti del Gas Propano Liquido, altrimenti per farsi due risate non servirà tirare torte in faccia a William Gates III.






    non+autenticato
  • > L'ennensima ipocrisia Del monopolio
    > microsoft è RIVELATA;

    guarda io proprio non uso prodotti microsoft, uso a malapena il computer. spesso scrivo su carta.

    >la prossima volta che
    > a Redmond parleranno di GPL spero per loro
    > che si tratti del Gas Propano Liquido,
    > altrimenti per farsi due risate non servirà
    > tirare torte in faccia a William Gates III.

    ma io che c'entro?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Criss


    > ma io che c'entro?

    infatti, me lo chiedo anch'io

    Qui si parlava di ipocrisia di un noto monopolio condannato (ipocrisia rivelata da uno studio commissionato a terzi).

    Se colevi fare commenti a tema hai mancato il bersaglio
    non+autenticato


  • - Scritto da: zap
    > quindi, beneficiano degli strumenti
    > aggiuntivi della GNU (non sviluppati da
    > microsoft, ovviamente); microsoft, per
    > contro, trae beneficio da questo
    > "matrimonio" evitando di spendere soldi e
    > tempi per lo sviluppo da zero degli
    > strumenti GNU in forma di software
    > proprietario.

    WSU e' una emulazione unix a basso livello, in cui le chiamate unix sono interfacciate al kernel win32. Il lavoro di conversione di queste chiamate, che unifica anche Interix, non e' a valore aggiunto zero. Roba che Cygwin se la sogna.
    Perche' non provi WSU? E' in versione prova, scaricabile, per 120 giorni.


    >
    > Ottima dimostrazione (sulla pelle del
    > monopolio) di come il software proprietario
    > e quello Open-source/Libero possano esser
    > integrati.

    Non e' che abbiano costretto MS a farlo.

    >
    > Ma soprattutto, ottima dimostrazione di
    > incoerenza (intere$$ata), "signori" del
    > monopolio microsoft.

    L'incoerenza qui la vedi solo tu.
    Sarebbe da stupidi negare l'esistenza di unix, e fornire servizi per l'interoperabilita' con uno dei SO piu' importanti e' un atto di realismo, non di inconsistenza.

    Ora torna pure con la testa sotto la sabbia.

    Saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >
    >
    > - Scritto da: zap
    > > quindi, beneficiano degli strumenti
    > > aggiuntivi della GNU (non sviluppati da
    > > microsoft, ovviamente); microsoft, per
    > > contro, trae beneficio da questo
    > > "matrimonio" evitando di spendere soldi e
    > > tempi per lo sviluppo da zero degli
    > > strumenti GNU in forma di software
    > > proprietario.
    >
    > WSU e' una emulazione unix a basso livello,
    > in cui le chiamate unix sono interfacciate
    > al kernel win32. Il lavoro di conversione di
    > queste chiamate, che unifica anche Interix,
    > non e' a valore aggiunto zero. Roba che
    > Cygwin se la sogna.

    ottimo. Data questa grande capacità tecnica, come mai microsoft, detestando l'uso del software GPL decide di farlo usare ai suoi utenti?

    > > Ottima dimostrazione (sulla pelle del
    > > monopolio) di come il software
    > proprietario
    > > e quello Open-source/Libero possano esser
    > > integrati.
    >
    > Non e' che abbiano costretto MS a farlo.

    ma l'HA FATTO, contravvenendo a una nota campagna anti-GPL messa in cantiere proprio da microsoft.

    Incoerenza e Ipocrisia.

    E' inoltre interessante il tuo appunto: non erano _costretti_ a farlo.

    Se lo fossero stati ciò avrebbe avuto il valore di attenuante

    Ma l'hanno fatto VOLENDOLO fare, senza costizioni

    Microsoft è un monopolio che prima sputa sulle soluzioni proposte da ALTRI, ma poi le implementa (è il caso di SourceForge, clonata da M$ o di XUL, clonato in un articolo comparso su MSDN) o le USA semplicemente (come il presente caso o altri)

    Quale credito dare ora a un'azienda monopolistica pregiudicata per abusi sul mercato, che sembra non riuscire a fare quanto predica per gli altri?


    > > Ma soprattutto, ottima dimostrazione di
    > > incoerenza (intere$$ata), "signori" del
    > > monopolio microsoft.
    >
    > L'incoerenza qui la vedi solo tu.

    diciamo piuttosto che non la vedi TU, infatti non puoi parlare a nome di TUTTI gli altri (che sottintendi usando il termine "solo")

    e se non la vedi, a mio parere, è perchè hai il punto di vista di chi questa ipocrisia non è interessato a vederla

    infatti non vedresti l'ipocrisia e l'incoerenza di un'azienda mediaticamente impegnata a spendere molto denaro per campagne anti-GPL, che poi USA i prodotti GNU/GPL per lavorare e farci lavorare i propri clienti

    Coerenza vuole, infatti, che chi promuove una campagna anti-GPL escluda a priori ogni utilizzo interno (e alla propria clientela) di ciò che a parole considera indegno.

    Ma microsoft ha ha già molte colpe (e almeno una condanna anti-trust) e forse non gli fa specie avere anche quella di incoerenza e ipocrisia. Infatti queste non portano a condanne giudiziarie.

    Queste colpe se le può permettere. In fondo ha sempre la posizione monopolistica dalla sua parte e può continuare a vendere i suoi prodotti senza temere il giudizio della clientela.




    > Ora torna pure con la testa sotto la sabbia.

    appena fai uscire la tua testa dal tuo buco

    non+autenticato


  • - Scritto da: zap
    > > queste chiamate, che unifica anche
    > Interix,
    > > non e' a valore aggiunto zero. Roba che
    > > Cygwin se la sogna.
    >
    > ottimo. Data questa grande capacità tecnica,
    > come mai microsoft, detestando l'uso del
    > software GPL decide di farlo usare ai suoi
    > utenti?

    Perche' il software GPL esiste. Inoltre MS laddove c'erano software GPL, non ha violato la licenza (vedasi ipv6).
    Questo non impedisce a MS di ritenere pericolosa la GPL per alcuni suoi progetti. Opinioni. Esistono. Sono permesse. Anche a Ballmer.

    > >
    > > Non e' che abbiano costretto MS a farlo.
    >
    > ma l'HA FATTO, contravvenendo a una nota
    > campagna anti-GPL messa in cantiere proprio
    > da microsoft.

    Si ma non l'hanno costretta. Evidentemente le conveniva.

    >
    > Ma l'hanno fatto VOLENDOLO fare, senza
    > costizioni

    E allora? Non ho capito... per una volta che MS fa qualcosa di interessante, tu trovi comunque qualcosa che non va, vero?
    Non sei capace di limitarti ad analisi tecniche, senza introdurre sempre e comunque della politica opinabile?

    >
    > Quale credito dare ora a un'azienda
    > monopolistica pregiudicata per abusi sul
    > mercato, che sembra non riuscire a fare
    > quanto predica per gli altri?

    Tutto quello che ha adesso. E ne ha tanto. Per cominciare, si chiama umilta'. Nessuno al mondo potra' impedirti di pensare che le tue soluzioni siano migliori, ma non puoi, ripeto, non confrontarti con il resto del mondo.

    E MS lo ha sempre fatto.


    >
    >
    > > > Ma soprattutto, ottima dimostrazione di
    > > > incoerenza (intere$$ata), "signori" del
    > > > monopolio microsoft.
    > >
    > > L'incoerenza qui la vedi solo tu.
    >
    > diciamo piuttosto che non la vedi TU,
    > infatti non puoi parlare a nome di TUTTI gli
    > altri (che sottintendi usando il termine
    > "solo")

    Nessuno ti ha dato corda in questo tuo soliloquio.
    Sei partito accusando al solito con la tua tiritera stucchevole MS e dintorni... parlando di FUD e quant'altro. In ogni caso posso anche lasciar perdere, e' un discorso che non porta da nessuna parte.

    >
    > e se non la vedi, a mio parere, è perchè hai
    > il punto di vista di chi questa ipocrisia
    > non è interessato a vederla

    Molto ragionevole e aperto il tuo punto di vista. Se qualcuno ti contesta, dici che e' cieco.

    > campagne anti-GPL, che poi USA i prodotti
    > GNU/GPL per lavorare e farci lavorare i
    > propri clienti

    Credi che la MS sia un partito politico? E' un'azienda, che difende ovviamente i suoi prodotti, ma che ha come obiettivo principale di vendere. Perche' vuoi paragonare le dichiarazioni di Ballmer & Co a quelle di un parlamentare?
    E il target dei clienti a cui si rivolge WSU e' appunto quello di un'utenza che dispone gia' di alcuni strumenti consolidati e non vuole rinunciarci.
    E ancora, credi che le opinioni di Ballmer sulla GPL incidano sulle performance di windows XP? Quanto realmente conta tutto questo dal lato tecnologico? Nulla.
    Per caso tu segui le quotidiane dichiarazioni del presidente della Mercedes, o di qualche altro industriale? A che pro tutto questo interesse politico, se non finalizzarlo ad una eradicazione di windows?

    Ballmer ha torto -> Ballmer ha torto, non "quindi uso linux". Mi spiace, ma le cose stanno cosi'. La politica mettila da un'altra parte, please.

    Che poi, nel futuro, MS conti di rimpiazzare tutto questo con altro, conta poco. Pensa al visual J#, creato per una transizione morbida da Java a .NET. La filosofia e' la stessa.

    > Queste colpe se le può permettere. In fondo
    > ha sempre la posizione monopolistica dalla
    > sua parte e può continuare a vendere i suoi
    > prodotti senza temere il giudizio della
    > clientela.

    Il giorno in cui riuscirai a scrivere un post senza nominare la parola monopolio a sproposito, quello si', avrai Tu molto piu' credito.

    > > Ora torna pure con la testa sotto la
    > sabbia.
    >
    > appena fai uscire la tua testa dal tuo buco

    La mia e' fuori da un po'. Io ti seguo da un po', e sembri un giradischi incantato.

    Saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >
    >
    > - Scritto da: zap
    > > > queste chiamate, che unifica anche
    > > Interix,
    > > > non e' a valore aggiunto zero. Roba che
    > > > Cygwin se la sogna.
    > >
    > > ottimo. Data questa grande capacità
    > tecnica,
    > > come mai microsoft, detestando l'uso del
    > > software GPL decide di farlo usare ai suoi
    > > utenti?
    >
    > Perche' il software GPL esiste.

    ed è un CANCRO, secondo la delicata definizione di Ballmer; è un VIRUS, secondo l'altrettanto sofisticata definizione di Gates.

    Microsoft ha descritto la GPL come un nemico da abbattere.

    Coerenza vuole che non tocchi NEANCHE con le molle un prodotto GPL, per non incentivarne l'uso.ù

    E invece...

    > Inoltre MS
    > laddove c'erano software GPL, non ha violato
    > la licenza (vedasi ipv6).

    dimostrando autorevolmente che la convivenza tra software commerciale/proprietario e GPL è POSSIBILE.

    Il monoopolil microsoft smentisce ancorwe sé stesso, con i prodotti prodotti

    > Questo non impedisce a MS di ritenere
    > pericolosa la GPL per alcuni suoi progetti.

    CANCRO ?
    VIRUS?

    solitametne non sono pericolosi, semplicemente. Sono nemici che biologicamengte vanno ERADICATI.

    un Cancro viene _irradiato_ o _chemizzato_, e si ammette anche la perdita di un certa percentuale di cellule BUONE, pur di raggiungere il risultato

    Un VIRUS viene combattuto in modo altrettanto severo.

    Se si vul davverop dimostrare che qualcosa è altrettanto MORTALE come la GPL ci si tiene alla larga (come l'AIDS)

    e invece...


    > Opinioni.

    che vanno supportatwe con atti pratici.

    E invece...

    > Sono permesse. Anche a
    > Ballmer.

    si chiamano:

    "si fa, ma non si dice"

    oppure

    "fa come dico, non come agisco"

    oppure


    "fa quel che il PRETE dice, non quel che il prete
    FA"

    Opinioni che contraddicono la pratica non sono credibili

    > > > Non e' che abbiano costretto MS a
    > farlo.
    > >
    > > ma l'HA FATTO, contravvenendo a una nota
    > > campagna anti-GPL messa in cantiere
    > proprio
    > > da microsoft.
    >
    > Si ma non l'hanno costretta.

    sarebbe stato illegittimo

    > Evidentemente le conveniva.

    e le conviene tuttora, dal momento che non ha fatto marcia indietro.

    microsoft è un bell'esempio di contraddizione tra pratica e grammatica



    > > Ma l'hanno fatto VOLENDOLO fare, senza
    > > costizioni
    >
    > E allora? Non ho capito... per una volta che
    > MS fa qualcosa di interessante,

    il concetto di "interessante" è soggettivo, e ognuno lo riempie con i _propri_ "interessi"

    Per me è interessante il fatto che microsoft abbia dimostrato ancora una volta la sua politica della doppia faccia

    > > Quale credito dare ora a un'azienda
    > > monopolistica pregiudicata per abusi sul
    > > mercato, che sembra non riuscire a fare
    > > quanto predica per gli altri?
    >
    > Tutto quello che ha adesso.

    questo secondo il tuo personale parere; ad altri potrà sembrare diversamente


    > tue soluzioni siano migliori, ma non puoi,
    > ripeto, non confrontarti con il resto del
    > mondo.
    > E MS lo ha sempre fatto.

    clonandole e/o sopprimendole ?



    > > > > Ma soprattutto, ottima
    > dimostrazione di
    > > > > incoerenza (intere$$ata), "signori"
    > del
    > > > > monopolio microsoft.
    > > >
    > > > L'incoerenza qui la vedi solo tu.
    > >
    > > diciamo piuttosto che non la vedi TU,
    > > infatti non puoi parlare a nome di TUTTI
    > gli
    > > altri (che sottintendi usando il termine
    > > "solo")
    >
    > Nessuno ti ha dato corda in questo tuo
    > soliloquio.

    esiste la possibilità di leggere senza commentare.

    I lettori che non hanno avuto nulla da ridire non sono rappresentati da te.

    > parlando di FUD e quant'altro. In ogni caso
    > posso anche lasciar perdere, e' un discorso
    > che non porta da nessuna parte.

    qualcosa mi dice che non lo farai: che pur trovando "stucchevole" le mie idee, continuerai a macerarti sul fatto che semplicemente le manifesto.

    Ad esempio scommetto che risponderai a questo mio messaggio, dimostrando di non poterti sotrarre alla forza di attrazione della stucchevolezza che ti senti dentro. E risponderai. Non resisterai



    >
    > >
    > > e se non la vedi, a mio parere, è perchè
    > hai
    > > il punto di vista di chi questa ipocrisia
    > > non è interessato a vederla
    >
    > Molto ragionevole e aperto il tuo punto di
    > vista. Se qualcuno ti contesta, dici che e'
    > cieco.

    è lo specchio del tuo. Ti tratto esattamnte come fai tu con me.

    La delicata espressione sulla "testa sotto la sabbia" l'hai inaugurata tu

    ti stai guardando in uno specchio: hai quel che hai dato

    >
    > > campagne anti-GPL, che poi USA i prodotti
    > > GNU/GPL per lavorare e farci lavorare i
    > > propri clienti
    >
    > Credi che la MS sia un partito politico?

    no, li finanzia abbondantemente, come ho dimostrato in omessaggi precedenti


    > Perche' vuoi
    > paragonare le dichiarazioni di Ballmer & Co
    > a quelle di un parlamentare?

    perché per i messaggi promozionali c'è, di solito, uno spazio appositamente riservato.

    E anche per quelli esiste il Garante per la pubblicità, che bastona le pubblicità inganevoli

    Le dichiarazioni vanno giudicate in base alla loro provabilità, non certo in base alla provenienza.

    > La politica mettila da
    > un'altra parte, please.

    microsoft smetterà di fare lobbiyng POLITICO contro tutti i suoi avversari e contro la GPL?

    > Il giorno in cui riuscirai a scrivere un
    > post senza nominare la parola monopolio a
    > sproposito,

    il proposito che piace a te non è necessariamente quello che descrive la situazione di monopolio in cui versa l'ICT desktop

    >
    > > > Ora torna pure con la testa sotto la
    > > sabbia.
    > >
    > > appena fai uscire la tua testa dal tuo
    > buco
    >
    > La mia e' fuori da un po'.

    infatti pretendi che si tenga fuori la politica quando microsoft foraggia abbodantemente i politici USA

    Se a te non interessa parlare di microsoft e politica è proprioperché la testa nella sabbia ce la vuoi tenere ancora un po'
    non+autenticato
  • ma proprio muti...
    come disse già qualcunoSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: yurij
    > ma proprio muti...
    > come disse già qualcunoSorride

    e perche'? non ti piace quello che dicono i miliatari americani?
    non+autenticato


  • - Scritto da: mitre
    > - Scritto da: yurij
    > > ma proprio muti...
    > > come disse già qualcunoSorride
    >
    > e perche'? non ti piace quello che dicono i
    > miliatari americani?

    in questo caso, lo studio commissionato dal DoD ha dato ampia dimostrazione di quanto i pregiudizi di certi monopolisti siano infondati.

    Di più: citando proprio un prodotto software del monopolio microsodt quale ESEMPIO di utilizzo della licenza GPL (quella che il monopolio vorrebbe rendere illegale in sede di Congresso), questo studio dimostr chiaramente quanto IPOCRITA sia il monopolio stesso.

    Questo è l'ennesimo autogol del monopolio microsoft, già _condannato_ per abuso della sua posizione di monopolio e che non sembra essersi redento in alcun modo (infatti i dirigenti M$ responsabili della gestione che ha portato alla condanna sono ancora tutti lì).



    non+autenticato