API per semplificare la programmazione multicore

Un'associazione che riunisce produttori hardware e software ha pubblicato una prima raccolta di strumenti tesi a facilitare lo sviluppo di applicazioni multicore

Roma - Molti osservatori del settore prevedono che i core dei processori raddoppieranno all'incirca ogni due anni, spingendo le performance e riducendo i consumi delle CPU. Il software odierno, però, raramente è ottimizzato per sfruttare appieno le decantate qualità delle architetture multi-core. Ne sono ben consapevoli i membri di Multicore Association (MA), di cui fanno parte società come Intel, Freescale, Nokia e NEC, che negli scorsi giorni hanno pubblicato una API e alcune linee guida che promettono di semplificare lo sviluppo di software multicore.

Diversi produttori di hardware e software, come Intel e Microsoft, hanno già rilasciato compilatori capaci di ottimizzare il codice per l'esecuzione sui processori multicore. Il passo successivo, secondo MA, è ora quello di sviluppare interfacce di programmazione e framework che semplifichino la creazione di applicazioni capaci di sfruttare le sempre più complesse architetture multicore sul mercato.

"I processori multicore offrono la potenza per aumentare le prestazioni del software, ma questo non avviene automaticamente né abbastanza rapidamente", ha spiegato Elliot Garbus, general manager Developer Relations Division di Intel. "Con questo nuovo progetto, i creatori di software avranno presto gli strumenti necessari per spremere ogni goccia della potenza dei processori di oggi e di domani".
L'API di MA, chiamata Multicore Communications Application Programming Interface (MCAPI), è stata completata lo scorso aprile, e resa pubblica ai membri dell'organizzazione negli scorsi giorni. Questa API è indirizzata soprattutto allo sviluppo di applicazioni multicore per i dispositivi embedded, quali computer di bordo, appliance di rete e set-top box. In futuro l'associazione conta di rilasciare API destinate ad altri ambiti applicativi, quali quello delle applicazioni per l'ufficio e dei videogiochi.
3 Commenti alla Notizia API per semplificare la programmazione multicore
Ordina