Luca Annunziata

Dov'è il tuo asciugamano?

Autostoppisti galattici non dimenticate il vostro compagno di viaggio. Tenetelo sempre a portata di mano: potrebbe rivelarsi davvero utile

Roma - Ieri, come ogni 25 maggio, si è festeggiato il Towel Day: letteralmente, il giorno dell'asciugamano. Come ricorda Douglas Adams nel volume La Guida Galattica per Autostoppisti (1979), l'asciugamano è senza dubbio "uno degli oggetti più utili che un autostoppista interstellare possa portare con sé".

Marvin, androide depressoUn asciugamano, infatti, "ce lo si può avvolgere addosso per tenersi caldi attorno alle fredde lune di Jaglan Beta; oppure lo si può usare per stendersi sulle brillanti sabbie marmoree delle spiagge di Santraginus V, mentre si respirano gli intossicanti vapori marini". Per non parlare di quando un asciugamano può diventare indispensabile come segnale di emergenza. Oppure lo si può usare semplicemente per asciugarsi - purché sia ancora abbastanza pulito.

Chiunque, dotato di un asciugamano e della Guida Galattica, può intraprendere un viaggio da autostoppista in giro per la Via Lattea. L'importante è tenere il proprio compagno di viaggio al sicuro e ricordarsi che sempre, in qualunque occasione, anche quando le cose sembrano farsi davvero complicate, la Guida ha sempre la risposta: Niente Panico, come ricorda anche la rassicurante scritta in grossi caratteri rossi riportata sulla copertina.
La tradizione del Towel Day inizia nel 2001, quando venne proposto per la prima volta di celebrare il genio di Adams - scomparso meno di due settimane prima. Da semplice curiosità si è trasformato in un vero e proprio piccolo fenomeno di costume, con tanto di accessori dedicati. (L.A.)

(fonte immagine)
14 Commenti alla Notizia Dov'è il tuo asciugamano?
Ordina
  • il film m'ha fatto cadere le cosine...
    a parte il robot depresso e qualche altro micro dettaglio geniale, il resto del film sembrava una versione fantascientifica di roba alla Ben Stiller o "hot shots" e via discorrendo



    immagino che il libro sia tutt'altra faccenda.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Breaking News: il libro è sempre meglio del filmA bocca aperta
    Io ho letto tutta la saga e l'ho trovata STUPENDA, il film era decisamente sottotono.
    non+autenticato
  • solo in un caso il film era meglio del libro (secondo me)
    "io non ho paura"
    non+autenticato
  • Io ho adorato il libro (per mesi sui vari forum alla voce "luogo di nascita" scrivevo "un piccolo pianeta vicino a Betelgeuse") e sono rimasto molto deluso dal film.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 maggio 2008 16.49
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: gobleen
    > il film m'ha fatto cadere le cosine...
    > a parte il robot depresso e qualche altro micro
    > dettaglio geniale, il resto del film sembrava una
    > versione fantascientifica di roba alla Ben
    > Stiller o "hot shots" e via
    > discorrendo
    >
    >
    >
    > immagino che il libro sia tutt'altra faccenda.

    ed immagini bene. Leggili ... i libri.
    non+autenticato
  • Il film è una ca**ata pazzesca.
    A quel punto guardatevi la miniserie inglese degli anni 90 che era fatta molto bene (niente effetti speciali ma tanta ironia. Si trova in rete coi sottotitoli)
    Leggete i libri o se parlate un pò d'inglese ascoltatevi la versione originale della Guida che era una trasmissione radiofonica!!!
    Cylon
    non+autenticato
  • Dopo due settimane di viaggio in solitaria nei paesi nordici, il ricordo più forte che mi rimane è la puzza dell'asciugamano! A causa della difficoltà di poterlo far "asciugare" correttamente, emanava un odore di umido talmente forte, che in confronto i calzini sembravano avere un profumo di mughetto.
    Penso che sia stato questo a tenermi lontano dai perfidi alieni di Vogon e per questo sono abbastanza restio a passare a quelli in microfibra.
    non+autenticato
  • Ma, soprattutto, l’asciugamano ha un’immensa utilità psicologica. Per una qualche ragione, se un figo (figo = non–autostoppista) scopre che un autostoppista ha con sé l’asciugamano, riterrà automaticamente che abbia con sé anche lo spazzolino da denti, la spugnetta per il viso, il sapone, la scatola di biscotti, la borraccia, la bussola, la carta geografica, il gomitolo di spago, lo spray contro le zanzare, l’equipaggiamento da pioggia, la tuta spaziale, ecc. ecc. E
    dunque il figo molto volentieri si sentirà disposto a prestare all’autostoppista qualsiasi articolo di quelli menzionati (o una dozzina di altri non menzionati) che l’autostoppista eventualmente abbia perso. Il figo infatti pensa che un uomo che abbia girato in lungo e in largo per la galassia in autostop, adattandosi a percorrerne i meandri nelle più disagevoli condizioni e a lottare contro terribili ostacoli vincendoli, e che dimostri alla fine di sapere dov’è il suo asciugamano, sia chiaramente un uomo degno di considerazione.


    Strepitoso. A bocca aperta

    TAD
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 maggio 2008 15.07
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Ford Prefect
    > Dopo due settimane di viaggio in solitaria nei
    > paesi nordici, il ricordo più forte che mi rimane
    > è la puzza dell'asciugamano! A causa della
    > difficoltà di poterlo far "asciugare"
    > correttamente, emanava un odore di umido talmente
    > forte, che in confronto i calzini sembravano
    > avere un profumo di
    > mughetto.
    > Penso che sia stato questo a tenermi lontano dai
    > perfidi alieni di Vogon e per questo sono
    > abbastanza restio a passare a quelli in
    > microfibra.

    Io invece, dopo un bagno salutare nelle acque vulcaniche di Thira (Santorini), mi sono ritrovato con l'asciugamano intriso di zolfo, e per il resto del viaggio se ne e' rimasto rigido come un baccalàA bocca aperta
    non+autenticato
  • cha gran cavolata questo Towel Day!Sorride))
    non+autenticato
  • - Scritto da: giselle
    > cha gran cavolata questo Towel Day!Sorride))

    Aspetta a sentire la famosa poesia Vogonita, declamata da Sua Vogonita'....
    non+autenticato
  • basta chiedere terrestri...

    Oh, acciacciato grugnosco le tue minzioni mi appaiono come ciance di sebo su luride api.
    Deh! Impiacciami, imploroti sgabazzone rampante!
    non+autenticato
  • ehi! stai scrivendo in un forum che è popolato da un'altissima percentuale di NERD (me incluso, ovviamente).

    Mostra reverenziale rispetto per la Guida Galattica, o rischi di offendere la sensibilità di un sacco di persone!