Luca Annunziata

Genova, cloni sequestrati

Cellulari provenienti dalla Cina ma privi delle dovute certificazioni. Ora il negoziante che li aveva importati dovrà pagare una multa

Genova - Telefoni cellulari con aspetto e nome simile a quello di più blasonati prodotti dell'industria mobile. Ma anche cordless, tutti rigorosamente senza marchio CE, importati illegalmente. Per questo la Polizia Postale del capoluogo ligure ha proceduto a sequestrare una intera partita di materiale, fatto arrivare in Italia da un negoziante locale che ora dovrà pagare una multa salata.

I cloni, giunti a Genova direttamente dalla Cina, tentano di imitare i maggiori successi di mercato persino nel nome: ci sono i Nokai e i Nokla N95, e non mancano le imitazioni (anche piuttosto ben riuscite) del popolarissimo iPhone.

La questione verte, oltre che sull'evidente tentativo di contraffare il marchio e i modelli altrui, sulla compatibilità dei dispositivi con le norme dello spettro vigenti in Italia e con le regole in materia di tossicità dei materiali impiegati nella costruzione. In questo caso, ad esempio, l'indagine è partita da una segnalazione della torre di controllo dell'aeroporto di Pescara: gli strumenti erano stati messi in crisi da una interferenza non identificata, che si è scoperto essere originata da un cordless simile a quelli sequestrati, fornito dalla stessa ditta.
Al negoziante, cui sono stati sequestrati circa 25 apparecchi senza fili oltre ad una sessantina di telefonini, è stata anche comminata una sanzione da 22mila euro. Si tratterebbe del primo caso registrato di import finalizzato direttamente alla rivendita al dettaglio. (L.A.)
9 Commenti alla Notizia Genova, cloni sequestrati
Ordina
  • non capisco... sono anni che esistono i vari cloni nokia, iphone, samsung come i Nokla o i CECT... vengono dalla Cina e si trovano senza alcun problema sulle aste di ebay.. e alla finanza si svegliano ora?! C'è voluta la segnalazione della torre di controllo di un aereoporto?!
    Cmq vorrei sapere quanti finanzieri hanno comprato uno di questi oggetti, per non parlare delle borse, delle cinture e di quant'altro contraffatto o copiato?
    Qual'è il problema principale: l'importazione clandestina, la tossicità, o la paura dell'invasione di questi prodotti low-cost?
    Importazione Clandestina: a qualcuno fa' comodo!
    la tossicità: se esiste, perchè non lo dimostrate e lo rendete pubblico! senza lasciarci nel dubbio! se fossero veramente tossici il traffico sarebbe automaticamente stroncato! Chi comprerebbe qualcosa che fa Veramente male?
    Paura del mercato: ovvio, ma allora invece di reprimere.. incentiviamo le nostre aziende ed i nostri artigiani! siamo più bravi di loro! dimostriamolo con i fatti ...
    non+autenticato
  • > Paura del mercato: ovvio, ma allora invece di
    > reprimere.. incentiviamo le nostre aziende ed i
    > nostri artigiani! siamo più bravi di loro!
    > dimostriamolo con i fatti
    > ...
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Infatti in itaGlia c'è una fiorente produzione di cellulari ed iPod...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > > Paura del mercato: ovvio, ma allora invece di
    > > reprimere.. incentiviamo le nostre aziende ed i
    > > nostri artigiani! siamo più bravi di loro!
    > > dimostriamolo con i fatti
    > > ...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Infatti in itaGlia c'è una fiorente produzione di
    > cellulari ed
    > iPod...

    perchè.. non ci potrebbe essere?
    cosa siamo noi 'celebrolesi' ... gli itaGliani come dici te sono anche persone molto argute ed intelligenti... a sicuramente non aiutate dai loro 'governanti' ...
    non+autenticato
  • > perchè.. non ci potrebbe essere?
    > cosa siamo noi 'celebrolesi' ... gli itaGliani
    > come dici te sono anche persone molto argute ed
    > intelligenti... a sicuramente non aiutate dai
    > loro 'governanti'
    > ...
    La sai quella che ognuno ha il governo che si merita...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Veramente ci sono numerosi casi riportati da giornali e siti non italiani (ma va?).

    Es. http://en.epochtimes.com/news/7-5-28/55857.html

    Basta fare una ricerchina su Google co 'china toxic products' per esempio...

    O c'è il caso della signora che dopo l'acquisto ed uso di un paio di infradito si è trovata una bruciatura chimica sui piedi (http://www.lamanaphotography.com/walmart2.htm).

    Questo non vuol dire che TUTTI i prodotti cinesi siano velenosi, ovviamente.

    Inoltre non è affatto vero che il traffico sarebbe *automaticamente stroncato*, ogni giorno vengono consegnate centinaia e centinaia di migliaia di tonnellate di prodotti, e le persone che dovrebbero controllarli tutti uno per uno sono molto, molto poche.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lol
    > Veramente ci sono numerosi casi riportati da
    > giornali e siti non italiani (ma
    > va?).
    >
    > Es.
    > http://en.epochtimes.com/news/7-5-28/55857.html
    >
    > Basta fare una ricerchina su Google co 'china
    > toxic products' per
    > esempio...

    infatti..
    non l'ha detto il corriere della sera o rai uno... o ansa (cito a casa senza doppi sensi) ... ma il 'normale' cittadino non legge epochtimes.. legge quello che gli viene 'propinato' (di solito il grande fratello o altre menate'...

    >
    > Questo non vuol dire che TUTTI i prodotti cinesi
    > siano velenosi,
    > ovviamente.

    questo è ovvio... made in china è anche sulla batteria del nokia Occhiolino .... quella però fa SICURAMENTE BENE

    >
    > Inoltre non è affatto vero che il traffico
    > sarebbe *automaticamente stroncato*, ogni giorno
    > vengono consegnate centinaia e centinaia di
    > migliaia di tonnellate di prodotti, e le persone
    > che dovrebbero controllarli tutti uno per uno
    > sono molto, molto poche.

    te sceglieresti di comprare una cosa oggettivamente dannosa oppure no? indipendentemente dal prezzo...
    non+autenticato
  • Sarebbe ora che la gente capisse che molta roba prodotta in Cina é davvero di qualitá terrificante e magari pure pericolosa. Vale la pena risparmiare per una cosa che poi non funziona o lo fa male?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Terminator
    > Sarebbe ora che la gente capisse che molta roba
    > prodotta in Cina é davvero di qualitá
    > terrificante e magari pure pericolosa. Vale la
    > pena risparmiare per una cosa che poi non
    > funziona o lo fa
    > male?

    Molta roba?
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Il 98% dei prodotti che ti circondano sono made in china!

    Fattene una ragione, la china è la fabbrica mondiale.
    non+autenticato
  • > > Sarebbe ora che la gente capisse che molta
    > roba

    > > prodotta in Cina é davvero di qualitá
    > > terrificante e magari pure pericolosa. Vale la
    > > pena risparmiare per una cosa che poi non
    > > funziona o lo fa
    > > male?
    >
    > Molta roba?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > Il 98% dei prodotti che ti circondano sono
    > made in
    > china
    !
    >
    > Fattene una ragione, la china è la fabbrica
    > mondiale.
    E sono pure le STESSE fabbriche che di giorno fanno gli iphone e di notte gli iclone!!!
    non+autenticato