Nasce il Registro domini sudamericano

Con il beneplacito dell'ICANN prende vita il nuovo Registro che gestirà i domini dell'America Latina

Roma - Una organizzazione che si assuma tutte le responsabilità tecniche e procedurali per la registrazione e la manutenzione dei domini Internet dell'America Latina. Questo il profilo del progetto che ha portato al varo dopo lunga attesa di un Registro sudamericano.

Fino ad oggi le estensioni di dominio per il Sudamerica e i Caraibi erano gestite dall'American Registry for Internet Numbers (ARIN), un ente non profit con sede negli Stati Uniti. Da ora, invece, ad occuparsi di tutto questo sarà il LACNIC (Latin American and Caribbean Internet Protocol Address Regional Registry) la cui sede definitiva sarà Montevideo, capitale dell'Uruguay.

Il nuovo Registro nasce con il beneplacito dell'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) che nella sua riunione di Shangai ha formalizzato la nascita di LACNIC.
Il LACNIC, che si aggiunge così ai registri macroregionali di gestione dei domini già attivi in Europa, nordAmerica ed Asia, è già operativo.
TAG: domini
1 Commenti alla Notizia Nasce il Registro domini sudamericano
Ordina
  • Vabbe' che ICANN (purtroppo) e' ormai materia per specialisti, pero' vi faccio notare che il LACNIC (come ARIN e come l'europeo RIPE) non gestisce "i domini nazionali" come scritto nell'articolo, ma e' il registro degli indirizzi IP e dei numeri di autonomous system (ASN) riservati all'America Latina. Invece, i domini vengono gestiti da ICANN/IANA a livello di zona root e relativi server, e poi dai registri nazionali per i ccTLD (in Italia lo IAT-CNR) o dai registri appositamente delegati per i gTLD (ad esempio Verisign/NetworkSolutions per il .com).
    Giusto per la precisione...
    non+autenticato