India preoccupata per l'IT cinese

Lo sottolinea il ministro informatico di Nuova Delhi

Bangalore (India) - La capacitÓ di produzione hardware della Cina Ŕ oggi sei volte quella indiana e gli sforzi cinesi nel campo del software sono in forte crescita. E queste non sono buone notizie per il mercato e le esportazioni indiane.

A sottolineare i rischi dell'ascesa cinese nell'IT Ŕ stato il ministro alla Tecnologia indiano Rajeev Shah secondo cui l'India deve spingere fortemente nei settori pi¨ avanzati, dallo sviluppo dei sistemi embedded alla nanoelettronica.

Alcuni osservatori sottolineano come l'IT ora acuisca le rivalitÓ tra India e Cina, paesi che da sempre si contendono la supremazia economica dell'area.
TAG: mercato
5 Commenti alla Notizia India preoccupata per l'IT cinese
Ordina
  • con i loro prezzi irrisori hanno sputtanato
    per bene lo stipendio dei programmatori italiani
    e non solo.
    non+autenticato
  • Le loro preoccupazioni dovrebberoi riguardare anche NOI.
    Ma tanto pensa a tutto il fido M$Bill
    non+autenticato
  • - Scritto da: V&G
    > Le loro preoccupazioni dovrebberoi
    > riguardare anche NOI.
    > Ma tanto pensa a tutto il fido M$Bill

    Concordo. Sono piu' lungimiranti Cina e India che l'Italia. Siamo destinati al declino, altro che potenza del G7 e miracolo economico. Le linee guida per l'espansione economica italiana sono riduzione del costo del lavoro e aumento della flessibilita' oltre ogni limite. Nessuno si preoccupa del fatto che cosi' si distruggono i consumi interni, per non parlare poi che esportare sara' sempre piu' difficile visto che i livelli retributivi di paesi dell'est, Cina e India non si raggiungeranno mai in Italia.
    Non sono tanto schifato dal magna magna generale che c'e' sempre stato, ma dalla totale incompetenza e mancanza di lungimiranza della classe politica italiana tutta (destra e sinistra). Sono una classe dirigente di serie B, per non dire di serie C.
    non+autenticato
  • Concordo pienamente. L'Occidente sta diventando più povero e il terzo mondo più ricco. A parte ovviamente i pochi fortunati...

    - Scritto da: JoCKerZ
    > - Scritto da: V&G
    > > Le loro preoccupazioni dovrebberoi
    > > riguardare anche NOI.
    > > Ma tanto pensa a tutto il fido M$Bill
    >
    > Concordo. Sono piu' lungimiranti Cina e
    > India che l'Italia. Siamo destinati al
    > declino, altro che potenza del G7 e miracolo
    > economico. Le linee guida per l'espansione
    > economica italiana sono riduzione del costo
    > del lavoro e aumento della flessibilita'
    > oltre ogni limite. Nessuno si preoccupa del
    > fatto che cosi' si distruggono i consumi
    > interni, per non parlare poi che esportare
    > sara' sempre piu' difficile visto che i
    > livelli retributivi di paesi dell'est, Cina
    > e India non si raggiungeranno mai in Italia.
    > Non sono tanto schifato dal magna magna
    > generale che c'e' sempre stato, ma dalla
    > totale incompetenza e mancanza di
    > lungimiranza della classe politica italiana
    > tutta (destra e sinistra). Sono una classe
    > dirigente di serie B, per non dire di serie
    > C.
    non+autenticato
  • Sarebbe pure ora che questa povera gente
    si prenda una rivincita sui suoi
    sfruttatori!


    ciaouz
    non+autenticato