India preoccupata per l'IT cinese

Lo sottolinea il ministro informatico di Nuova Delhi

Bangalore (India) - La capacità di produzione hardware della Cina è oggi sei volte quella indiana e gli sforzi cinesi nel campo del software sono in forte crescita. E queste non sono buone notizie per il mercato e le esportazioni indiane.

A sottolineare i rischi dell'ascesa cinese nell'IT è stato il ministro alla Tecnologia indiano Rajeev Shah secondo cui l'India deve spingere fortemente nei settori più avanzati, dallo sviluppo dei sistemi embedded alla nanoelettronica.

Alcuni osservatori sottolineano come l'IT ora acuisca le rivalità tra India e Cina, paesi che da sempre si contendono la supremazia economica dell'area.
TAG: mercato
5 Commenti alla Notizia India preoccupata per l'IT cinese
Ordina
  • con i loro prezzi irrisori hanno sputtanato
    per bene lo stipendio dei programmatori italiani
    e non solo.
    non+autenticato
  • Le loro preoccupazioni dovrebberoi riguardare anche NOI.
    Ma tanto pensa a tutto il fido M$Bill
    non+autenticato
  • - Scritto da: V&G
    > Le loro preoccupazioni dovrebberoi
    > riguardare anche NOI.
    > Ma tanto pensa a tutto il fido M$Bill

    Concordo. Sono piu' lungimiranti Cina e India che l'Italia. Siamo destinati al declino, altro che potenza del G7 e miracolo economico. Le linee guida per l'espansione economica italiana sono riduzione del costo del lavoro e aumento della flessibilita' oltre ogni limite. Nessuno si preoccupa del fatto che cosi' si distruggono i consumi interni, per non parlare poi che esportare sara' sempre piu' difficile visto che i livelli retributivi di paesi dell'est, Cina e India non si raggiungeranno mai in Italia.
    Non sono tanto schifato dal magna magna generale che c'e' sempre stato, ma dalla totale incompetenza e mancanza di lungimiranza della classe politica italiana tutta (destra e sinistra). Sono una classe dirigente di serie B, per non dire di serie C.
    non+autenticato
  • Concordo pienamente. L'Occidente sta diventando più povero e il terzo mondo più ricco. A parte ovviamente i pochi fortunati...

    - Scritto da: JoCKerZ
    > - Scritto da: V&G
    > > Le loro preoccupazioni dovrebberoi
    > > riguardare anche NOI.
    > > Ma tanto pensa a tutto il fido M$Bill
    >
    > Concordo. Sono piu' lungimiranti Cina e
    > India che l'Italia. Siamo destinati al
    > declino, altro che potenza del G7 e miracolo
    > economico. Le linee guida per l'espansione
    > economica italiana sono riduzione del costo
    > del lavoro e aumento della flessibilita'
    > oltre ogni limite. Nessuno si preoccupa del
    > fatto che cosi' si distruggono i consumi
    > interni, per non parlare poi che esportare
    > sara' sempre piu' difficile visto che i
    > livelli retributivi di paesi dell'est, Cina
    > e India non si raggiungeranno mai in Italia.
    > Non sono tanto schifato dal magna magna
    > generale che c'e' sempre stato, ma dalla
    > totale incompetenza e mancanza di
    > lungimiranza della classe politica italiana
    > tutta (destra e sinistra). Sono una classe
    > dirigente di serie B, per non dire di serie
    > C.
    non+autenticato
  • Sarebbe pure ora che questa povera gente
    si prenda una rivincita sui suoi
    sfruttatori!


    ciaouz
    non+autenticato