La Sagra del Software Libero

Un appuntamento per promuovere Linux e il progetto GNU. Uno spaccato della cultura open source

Pisa - Si terrà a Pisa il 31 maggio a partire dalle ore 15, presso il centro socio-culturale della circoscrizione 2 in via Tommaso Rook 13 (quartiere Barbaricina), la Sagra del Software Libero. La manifestazione è organizzata dal G.U.L.P., Gruppo Utenti Linux Pisa, e si inserisce in un più ampio progetto di promozione del software libero portato avanti dal collettivo.

"Il software libero è un modello di produzione di software che si è sviluppato a partire dagli anni '80 e sta conoscendo negli ultimi anni una sempre maggiore diffusione" spiega una nota degli organizzatori. Il free software "parte dal principio secondo il quale il software non è solo un mero prodotto da commerciare e su cui guadagnare, ma è, soprattutto, un patrimonio culturale che deve essere liberamente disponibile e fruibile da tutti".

Pertanto, tutto coloro che "desiderano approfondire le proprie conoscenze su Linux, programmi liberi e cultura open source" sono invitati ad un "pomeriggio informale di festa alla scoperta del software libero". Nel corso della giornata saranno distribuite copie gratuite dei CD di installazione dell'ultima versione della distribuzione Ubuntu, detta Hardy, vale a dire una versione completa di un sistema operativo Linux completo di applicazioni accessorie.
Spazio poi anche a "dimostrazioni, prove pratiche e momenti di discussione affinché tutti possano essere aiutati nell'accesso e nell'uso consapevole della tecnologia informatica".

Il programma della manifestazione è disponibile sul sito del G.U.L.P.