Le migliori 888 pagine di 2600

La rivista cult dell'hacking e dell'attivismo online presenta un librone. Per aficionado e naviganti a caccia di conoscenza

Roma - È da decenni un punto di riferimento per l'hacking internazionale, i suoi promotori sono stati spesso al centro di intricate vicende "internettiane" grazie al loro attivismo, ed ora 2600 Magazine si presenta in una veste inconsueta: 888 pagine, il "best of" della rivista.

il volumeUn volume imponente, una chicca per appassionati, che può però costituire anche un'occasione per i neofiti di entrare in contatto con una realtà editoriale che ha ormai 24 anni. Quasi un quarto di secolo che viene ripercorso da questa poderosa raccolta.

La presentazione è nello stile di 2600: "Gli hacker trovano sempre il buco in un sistema altrimenti perfetto, o passano una quantità di tempo straordinaria per aggirare barriere ritenute impenetrabili. Ma una cosa che gli hacker fanno più di qualsiasi altra è condividere informazioni con chi è interessato. Questo libro è una porta d'accesso a questo mondo misterioso eppure familiare di tecnologie senza confini e sperimentazione sulla security".
Si tratta, dunque, di un percorso prima di tutto "storico", capace di aprire gli occhi a chi vuole saperne qualcosa di più sui percorsi degli hacker, quegli individui che trasformano il pensiero indipendente in una filosofia di vita e che spesso associano alla ricerca di soluzioni alternative una profonda conoscenza tecnica. Il volume si chiama The Best of 2600: A Hacker Odyssey ed è disponibile online al prezzo di 39 dollari.
6 Commenti alla Notizia Le migliori 888 pagine di 2600
Ordina