Morse

Un compufonino da 300 dollari

Morse - Qualcomm e Inventec ci provano. Con un supercellulare che Ŕ un subnotebook. E che potrebbe aprire la strada a molti altri prodotti

Roma - Cavalcando l'onda del successo commerciale raggiunto dagli ultimi dispositivi ultraportatili a basso costo lanciati in commercio, tra i quali spicca il capostipite Eee PC di Asus, il fabbricante americano di chipset Qualcomm ed il costruttore taiwanese Inventec hanno cominciato a collaborare per sviluppare un nuovo device di questo tipo.

il prototipo di QualcommSempre compatto come gli altri concorrenti MSI Wind, Asus Eee PC o HP Mini note, questo prototipo di subnotebook - presentato dinanzi ad un fortunato parterre di giornalisti - non vedrà la luce sul mercato nello stato in cui lo vediamo oggi, considerato che si prevede sia commercializzato da costruttori terzi che lo distribuiranno in differenti configurazioni. Costituirà dunque una piattaforma di riferimento, per chi vorrà personalizzarla e commercializzarla a proprio marchio.

Basato sulla piattaforma Snapdragon di Qualcomm, munito di chip 3G e di OS basato su Linux, il Mini PC di Qualcomm/Inventec arriverà sul mercato ad un prezzo che non supererà i 300 dollari, e si potrà anche acquistare in versione Windows Mobile 7. Luis Pineda, Vice Presidente di Qualcomm, ha precisato, a tal proposito, che il nuovo sistema operativo del gigante americano Microsoft è adattabilissimo ai piccoli computer portatili, contrariamente al sistema Windows Mobile attuale.
Qualcomm sembra contare molto sul suo chipset Snapdragon, da associare ad un processore ARM da 1 Ghz, per imporsi nei nuovi prodotti che adotteranno la piattaforma Windows Mobile 7: "Il chipset Snapdragon viene attualmente utilizzato da una ventina di prototipi di terminali diversi tra i quali i PND di Mio o i dispositivi mobili di HTC e Samsung", ricorda Luis Pineta, che prevede l'uscita commerciale dei primi prodotti muniti di Snapdragon nel corso del 2009.

Morse