Gaia BottÓ

Israele: in galera chi gestisce postriboli elettronici

Sono un'infinitÓ le webpage di tolleranza che deturpano le rete e che alimentano la prostituzione. Israele propone cinque anni di carcere per i tenutari dei lupanari della rete

Roma - Di lupanari è piena la rete, la prostituzione è un'attività tentacolare che non risparmia l'online, e che alimenta lo sfruttamento reale: in Israele, supportata da queste motivazioni, sta fermentando una proposta di legge che potrebbe punire con il carcere i tenutari di postriboli online.

Quartiere a luci rosse in SL╚ la parlamentare Zahava Gal-On ad aver stilato la proposta di legge, ora al vaglio di una commissione parlamentare dedicata a contrastare il traffico delle donne: "Dozzine di case di tolleranza operano su Internet offrendo donne in vendita" chiosa Gal-On. ╚ l'anonimato concesso ai cittadini della rete la chiave di tutto, ha spiegato l'autrice della proposta: potendosi muovere più liberamente di quanto è possibile nel quotidiano, i netizen sono incoraggiati a fruire delle grazie dei corpi che si vendono in rete. ╚ anche in questo modo che si alimenta il traffico di esseri umani imbrigliati nel business della prostituzione.

╚ così che Gal-On chiede che i tenutari delle case di tolleranza online e che coloro che ne compilano i contenuti o che si occupano di curarne la grafica vengano puniti con cinque anni di carcere.
La prostituzione in Israele è proibita in ogni ambiente: dalle abitazioni ai locali, dalle automobili ai veicoli marittimi. Gal-on, nella proposta redatta sotto la sua supervisione, chiede al parlamento di aggiungere alla lista dei luoghi anche i siti web, perché non vengano considerati un'eccezione, perché sia chiaro a tutti che la prostituzione non è un reato tollerato in nessuna della sue forme.

Tremino i cittadini della rete. I bollenti spiriti dei baldi ragazzotti che si offrono su MySpace potrebbero essere bruscamente raffreddati dalla minaccia di cinque anni di carcere? I gestori di siti di annunci dovranno filtrare a monte le inserzioni per scongiurare ogni rischio? Le blogger più spavalde dovranno porre un freno alla malizia che imprimono sulla propria tastiera? E coloro che vendono il proprio corpo di pixel su Second Life dovranno pensare a sotterfugi per mascherare la propria attività come un centro massaggi?

Ma in Israele c'è chi tempera le ambizioni moraleggianti di Gal-On: il Ministero della Giustizia ricorda come i servizi offerti online non siano che una promessa che si traduce in un mercimonio di corpi solo una volta proiettati nella realtà. Realtà nella quale la prostituzione è già vietata dalla legge, per aria per terra e per mare.

L'industria del sesso virtuale è fiorita in Israele dopo che negli scorsi anni erano stati fatti chiudere dei periodici che ospitavano degli annunci capaci di irretire i cittadini nel vortice della prostituzione e dello sfruttamento delle donne. Questo tipo di pubblicità si è ora travasata online, mimetizzata in pagine web che garantiscono visibilità al servizio e l'anonimato agli utenti. Il traffico di esseri umani è tutt'altra cosa rispetto agli annunci e alle proposte equivoche, spiegano dall'Associazione per i Diritti Civili in Israele (ACRI). I postriboli online? Sono una contraddizione in termini, a parere dell'Associazione: "Il gioco d'azzardo si può praticare online, ma in questo caso abbiamo a che fare con della pubblicità, non con la prostituzione".

Gaia Bottà

(fonte immagine)
11 Commenti alla Notizia Israele: in galera chi gestisce postriboli elettronici
Ordina
  • Realtà nella quale la prostituzione è già vietata dalla legge, per aria per terra e per mare.

    Scusate ma... perché?
    Se non c'è sfruttamento, se la persona è maggiorenne, e se "esercita" liberamente nel chiuso di casa propria o altro luogo analogo (non per strada), stabilendo lei le tariffe e cosa i "clienti" possono fare e cosa no, perché dovrebbe essere illegale?
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > Realtà nella quale la prostituzione è già
    > vietata dalla legge, per aria per terra e per
    > mare
    .

    >
    > Scusate ma... perché?
    > Se non c'è sfruttamento, se la persona è
    > maggiorenne, e se "esercita" liberamente nel
    > chiuso di casa propria o altro luogo analogo (non
    > per strada), stabilendo lei le tariffe e cosa i
    > "clienti" possono fare e cosa no, perché dovrebbe
    > essere
    > illegale?

    Perché sono stupidi
  • perche il commercio del corpo e' "peccato".... almeno nella nostra tradizione giudaico-cristiana. che ci vuoi fare ogni cultura ha le sue luci ed ombre.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > perche il commercio del corpo e' "peccato"....
    > almeno nella nostra tradizione
    > giudaico-cristiana. che ci vuoi fare ogni cultura
    > ha le sue luci ed
    > ombre.
    Giudaico-cristiana... e aggiungici anche mussulmana.Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Quoto in pieno. Tra l'altro la prostituzione è un lavoro dove conta anche il talento indivuale e la capacità di relazionarsi con le persone, là dove, per esempio, nella donna delle pulizie viene sfruttata unicamente la "forza animale". La prostituzione non è considerata un lavoro dignitoso solo dalle società che vedono nel sesso il peccato.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > Realtà nella quale la prostituzione è già
    > vietata dalla legge, per aria per terra e per
    > mare
    .

    >
    > Scusate ma... perché?
    > Se non c'è sfruttamento, se la persona è
    > maggiorenne, e se "esercita" liberamente nel
    > chiuso di casa propria o altro luogo analogo (non
    > per strada), stabilendo lei le tariffe e cosa i
    > "clienti" possono fare e cosa no, perché dovrebbe
    > essere
    > illegale?

    Perché è contro la morale.
    In compenso, se vuoi vendere il tuo corpo a qualche fabbrica perché lo sfrutti fino allo sfinimento... o qualche call center perché ti distrugga psicologicamente... o all'esercito, per andare a morire in qualche "missione umanitaria"... tutto ciò è lecito.
    Ma il sesso no no NO!!! Perché è brutto e cattivo e fa piangere il Signore!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tsukishiro Yukito
    > Perché è contro la morale.
    > In compenso, se vuoi vendere il tuo corpo a
    > qualche fabbrica perché lo sfrutti fino allo
    > sfinimento... o qualche call center perché ti
    > distrugga psicologicamente... o all'esercito, per
    > andare a morire in qualche "missione
    > umanitaria"... tutto ciò è
    > lecito.
    > Ma il sesso no no NO!!! Perché è brutto e cattivo
    > e fa piangere il
    > Signore!

    Parli di Israele o dell' Italia? perchè se non ricordo male qui da noi è reato lo sfruttamento e il favoreggiamento ma non la prostituzione in se stessa...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo

    > Parli di Israele o dell' Italia? perchè se non
    > ricordo male qui da noi è reato lo sfruttamento e
    > il favoreggiamento ma non la prostituzione in se
    > stessa...

    Certo... se ti prostituisci "aggratise" non è reato.
    Prova però ad aprire una partita iva per voler pagare le tasse... fecero un servizio sulle Iene tempo fa. E' impossibile, in Italia, prostituirsi a pagamento.

    Nicola
  • In Israele ci sono stato varie volte, e debbo dire che lì non hanno neanche il pudore di chiamarle "missioni umanitarie", come facciamo noi. Per loro è la "difesa della patria dai terroristi", e significa un'opera sistematica di appropriazione indebita di territorio e delle risorse naturali delle aree occupate e confinanti, in primis i territori palestinesi.
    non+autenticato
  • Se devo andare in galera per aver frequentato un bordello virtuale... lo farˇ virtualmente !
    Fate una galera su second life e sbatteteci dentro il mio avatar !

    Bella comunque la politica israeliana su second life, cosa dite, manganelleranno e mitraglieranno la gente anche lß ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Undertaker
    > Se devo andare in galera per aver frequentato un
    > bordello virtuale... lo farˇ virtualmente
    > !
    > Fate una galera su second life e sbatteteci
    > dentro il mio avatar
    > !

    Mi sembra più che giusto !A bocca aperta

    > Bella comunque la politica israeliana su second
    > life, cosa dite, manganelleranno e mitraglieranno
    > la gente anche lß
    > ?

    Probabile...
    Colpiranno chi farà propaganda oltre a chi farà sesso.

    Comunque questi se fumano l'impossibile...
    nodata
    2289