Opera s'allunga su FreeBSD, si rinnova per Linux

Il browser che viene dal freddo amplia ulteriormente il supporto alle piattaforme alternative a Windows sbarcando su FreeBSD, Unix open source, e aggiornandosi per Linux

Oslo (Norvegia) - Opera, il terzo browser più diffuso al mondo dopo Internet Explorer e Netscape, ha cercato fin dall'inizio di guadagnare popolarità attraverso il supporto di un ampio numero di piattaforme. Questa politica trova continuità nell'espansione della piccola società norvegese che sviluppa Opera verso il settore embedded, come quello dei telefoni cellulari e dei PDA, e verso quello delle piattaforme Unix/Linux. In quest'ultimo settore Opera Software ha moltiplicato i propri sforzi velocizzando lo sviluppo delle versioni del proprio browser per Linux e rilasciando, lo scorso fine settimana, la prima release di Opera per il sistema operativo FreeBSD.

"Sono felice di dare il benvenuto agli utenti FreeBSD nella famiglia di Opera", ha dichiarato Jon S. von Tetzchner, CEO di Opera Software. "FreeBSD non è soltanto un sistema operativo, ma anche una comunità e una filosofia con dei valori che ben si armonizzano con i nostri".

Con questa nuova versione, Opera è ora disponibile per otto differenti piattaforme: Windows, Linux, Mac, OS/2, Solaris, FreeBSD, QNX e Symbian.
Opera Software ha poi annunciato un aggiornamento del proprio browser dedicato agli utenti di Linux che utilizzano architetture Intel o Power PC. Questa nuova versione, la 6.1, corregge diversi bug e migliora alcuni aspetti del browser, fra cui il supporto dei font, il supporto di Java senza l'uso di un plug-in, la gestione dei plug-in e degli errori, la gestione dei bookmark e il supporto delle skin.

Opera Software sostiene che la versione Linux del proprio browser è stata scaricata oltre 1,5 milioni di volte negli ultimi 18 mesi.

Come tradizione, tutte le versioni desktop di Opera possono essere scaricate e utilizzate gratuitamente nella versione ad-ware, contenente piccoli banner pubblicitari. A tal proposito Opera Software ha appena lanciato una nuova campagna grazie alla quale è possibile acquistare Opera, ed eliminare il sistema di advertising, ad un prezzo speciale di 29$: questo, fra le altre cose, dà diritto all'aggiornamento gratuito alla futura versione 7.0.

Tutte le versioni del browser possono essere scaricate presso il sito ufficiale di Opera o presso OperaItaly, il sito curato dal distributore italiano.

Lo scorso luglio Opera Software ha stipulato un accordo con SuSE per l'inclusione del suo browser della distribuzione Linux di quest'ultima.
16 Commenti alla Notizia Opera s'allunga su FreeBSD, si rinnova per Linux
Ordina
  • che averne a disposizione uno solo, sufficientemente decoroso...

    Piuttosto, c'è qualcuno ha provato a verificare se si riesce a farlo funzionare con OpenBSD?
    non+autenticato
  • ...che opera è presente anche nel Power Pack di Mandrake.Sorride
    non+autenticato
  • ...il tabbed browsing ce l'hanno mozilla, galeon e konqueror. Il java e il flash funzionano dappertutto, e indubbiamente galeon ha più funzionalità di opera (principalmente smart bookmarks, trooooppo comodi).

    Mi chiedo se serva davvero un adware per linux e freebsd.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piratone
    > ...il tabbed browsing ce l'hanno mozilla,
    > galeon e konqueror. Il java e il flash
    > funzionano dappertutto, e indubbiamente
    > galeon ha più funzionalità di opera
    > (principalmente smart bookmarks, trooooppo
    > comodi).

    Forse intesi esattamente come quelli di galeon non esistono, però ci sono i search engines personalizzabili (voglio vederti fare uno smart bookamr per un form get) e gli alias dei bookmark (che permettono di richiamare un bookmark semplicemente scrivendo l'alias nella barra dell'indirizzo).

    Saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: MaurizioB
    > - Scritto da: Piratone
    > > ...il tabbed browsing ce l'hanno mozilla,
    > > galeon e konqueror. Il java e il flash
    > > funzionano dappertutto, e indubbiamente
    > > galeon ha più funzionalità di opera
    > > (principalmente smart bookmarks, trooooppo
    > > comodi).
    >
    > Forse intesi esattamente come quelli di
    > galeon non esistono, però ci sono i search
    > engines personalizzabili (voglio vederti
    > fare uno smart bookamr per un form get) e
    > gli alias dei bookmark (che permettono di
    > richiamare un bookmark semplicemente
    > scrivendo l'alias nella barra
    > dell'indirizzo).
    >
    > Saluti

    si ma sono cose che bene o male si trovano in galeon e konqueror. Opera ha perso gran parte (purtroppo per loro) della sua utilità.

    Gli utenti IE non hanno nessuna di queste feature e vivono felici, non credo che chi prova galeon possa davvero preferire i banner di opera (che però va detto si filtrano tranquillamente con junkbuster e simili)

    non+autenticato
  • >Opera ha perso gran
    > parte (purtroppo per loro) della sua
    > utilità.

    BUUUUUUUUUUM
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piratone
    > si ma sono cose che bene o male si trovano
    > in galeon e konqueror. Opera ha perso gran
    > parte (purtroppo per loro) della sua
    > utilità.

    Era un esempio in contrapposizione a quello posto in precedenza, bene o male ogni browser ha punti di forza e punti deboli, sta ad ognuno scegliere quale si preferisce, se lo smart bookmarking o le mouse gestures, le infinite scorciatoie da tastiera, l'accesso veloce alla modalità solo testo e così via.


    > Gli utenti IE non hanno nessuna di queste
    > feature e vivono felici, non credo che chi
    > prova galeon possa davvero preferire i
    > banner di opera (che però va detto si
    > filtrano tranquillamente con junkbuster e
    > simili)

    Non mi sembra molto sensato: a questo punto scaricati il crack e fai prima, filtrare i banner per un programma così equivale praticamente a non pagarlo, anche perché non solo non succhiano banda (vengono aggiornati una volta a settimana e quindi non occupano sempre la banda) ma cmq facendo come dici tu l'area utilizzata dai banner è cmq presente. A questo punto filtrare i banner imho resta solo uno stupido capriccio.

    Saluti
    non+autenticato
  • > bene o male ogni
    > browser ha punti di forza e punti deboli,

    Il punto e' proprio questo: Opera ha punti forti cosi' forti da farlo preferire a Mozilla o Galeon? Intendo punti cosi' forti da superare il grosso punto debole dell'adware o, peggio, dei 29$.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Garak
    > > bene o male ogni
    > > browser ha punti di forza e punti deboli,
    >
    > Il punto e' proprio questo: Opera ha punti
    > forti cosi' forti da farlo preferire a
    > Mozilla o Galeon? Intendo punti cosi' forti
    > da superare il grosso punto debole
    > dell'adware o, peggio, dei 29$.

    Galeon non l'ho provato: non mi pronuncio.

    Rispetto a Mozilla (che è qui installato anche lui) ha un grande vantaggio: quando faccio un click su un link da un documento non-web (che so... word processor, piuttosto che da un messaggio di ICQ, dal testo di una e-mail, ecc...) ci mette non più di 1/3 a caricarsi ed aprirsi... Forse è un problema solo mio, però l'ho già verificato su due macchine!

    Alla fine il browser "di default" deve avere questo: aprirsi istantaneamente!
    non+autenticato

  • > Alla fine il browser "di default" deve avere
    > questo: aprirsi istantaneamente!

    Mozilla è piuttosto pesante. Ma dopo la prima volta che l'hai aperto è caricato in cache e si apre subito
    non+autenticato


  • - Scritto da: Piratone
    >
    > > Alla fine il browser "di default" deve
    > avere
    > > questo: aprirsi istantaneamente!
    >
    > Mozilla è piuttosto pesante. Ma dopo la
    > prima volta che l'hai aperto è caricato in
    > cache e si apre subito

    Dipende da cosa carichi nel frattempo: la cache va e viene!
    Opera si apre sempre veloce cache o non cache!
    non+autenticato

  • > Opera si apre sempre veloce cache o non
    > cache!

    links2 molto più veloce ed ha pure l'antialias.

    Comunque che ci discuto a fare, c'è sempre qualcuno pronto a fare una guerra di religione per le vaccate più assurde.

    Se dovessi navigare su una macchina con poca ram io userei links2, tu preferisci un adware ad un software GPL usalo. La mia era solo una considerazione sulla sua utilità, evidentemente a qualcuno ancora serve.
    non+autenticato
  • > links2 molto più veloce ed ha pure
    > l'antialias.

    Buono a sapersi Sorride
    Adesso lo provo!

    > Comunque che ci discuto a fare, c'è sempre
    > qualcuno pronto a fare una guerra di
    > religione per le vaccate più assurde.

    Tipo quella che stai facendo tu qui sotto ?

    > Se dovessi navigare su una macchina con poca
    > ram io userei links2, tu preferisci un
    > adware ad un software GPL usalo. La mia era
    > solo una considerazione sulla sua utilità,
    > evidentemente a qualcuno ancora serve.

    Non vedo un "AD" sui miei sistemi da mesi.
    Bastano un firewall e qualche utility!
    non+autenticato