Muore il sogno del DSL gratis?

L'azienda americana che aveva puntato tutto sui servizi a banda larga gratuiti è ora costretta a chiudere. Con milioni di utenti, FreeDSL non ha ottenuto abbastanza dal modello del surf-to-pay

Muore il sogno del DSL gratis?Web - Naviga così paghi: con questo "slogan" si reggeva il business di FreeDSL, azienda che al contrario di altri provider che forniscono negli USA accesso gratuito, aveva scommesso sull'offrire banda larga gratis agli utenti disposti a visionare la sua pubblicità sui propri monitor.

La trovata di Winfire, l'azienda dietro FreeDSL, aveva consentito di recuperare decine di migliaia di utenti e di avere prenotazioni da parte di altri milioni di soggetti interessati. L'idea di fondo era quella di ampliare il numero di connessioni sulla base dell'andamento della pubblicità. Un maggior numero di "banner" venduti avrebbe consentito a FreeDSL di ampliare progressivamente la propria base di utenza.

Ora Winfire sta chiudendo l'intera operazione e ha già mandato a casa la grande maggioranza del personale, sebbene ancora per qualche tempo una porzione degli attuali abbonati FreeDSL potranno continuare ad accedere al servizio. Gli altri stanno ricevendo in queste ore la comunicazione della cessazione del servizio.
La chiusura del servizio, come sempre più spesso succede con i servizi di accesso gratuito, non è stato preceduto da alcun avviso, al punto che molti utenti che oggi non possono più accedere ai propri account hanno saputo dai newsgroup il motivo per cui non riuscivano più a collegarsi...
TAG: mondo
9 Commenti alla Notizia Muore il sogno del DSL gratis?
Ordina
  • Dopo i fallimenti inglesi, americani ed anche italiani, è ormai chiaro anche ai "non addetti al lavoro" che la banda ha un costo.
    Ed è un costo gravoso.

    Il valore della banda è sì proporzionale all' utenza dei singoli provider, ma si è rivelata un coltello a doppio taglio:
    al momento, una linea da 10 Mbit, anche fornita da FastWeb, che ha dei prezzi superconcorrenziali, è di 4,5 Mln al mese fino a 25Mln per una Cdn non garantita.

    Quanto dovrebbe costare quindi una ADSL da 2Mbit residenziale?

    Sicuramente troppo.
    Per i provider maggiori che si allacciano direttamente alle backbones internazinali i costi decuplicano.E' anche vero che comprare 10 Mbit o comprare 1.5Gbit ha proporzionalmente dei costi diversi.

    Da queste poche considerazioni, si potrebbe evincere che non c'è più tanto spazio per i piccoli providers, almeno per quello che riguarda la banda larga.
    Al riguardo, vi consiglio di leggere l'articolo che PI ha pubblicato riguardo l'offerta Telecom per XDSL.

    Personalmente, da che usavo i modem 2400bps per collegarmi alle BBS, ricordo che ho sempre dovuto spendere qualcosa, per ottenere un determinato servizio...certo è che se,pur pagando oggi un sevizio come potrebbe essere ADSL, non si ottiene quello per cui si è speso si entra in un ambito diverso, che spesso si avvicina alla truffa.

    Io, Federico, sono connesso ad una ADSL fornitami da Infostrada e mi reputo supersoddisfatto, sarà anche che nel mio quartiere devo essere l' unico ad avere un collegamento del genere...(ricordo che la ADSL per come e studiata divide i famosi 640Kbit <o più> per tutti gli utenti collegati alla stessa "centralina" o meglio allo stesso nodo.

    Credo che tra questo ed il prossimo anno verdemo cambiamenti che seppur non radicali, cambieranno un po' il senso dell' accesso a internet(chiaro che non sarà il V92)....:)

    Buona giornata a tutti.

    Federico

    fede@net24.it

    non+autenticato


  • ..ed io non posso avere una linea ISDN neppure se pagassi la borchia a peso d'oro?



    Siamo nel terzo mondo.

    non+autenticato
  • Muore sempre chi ha buone idee ma ad Aruba che invece offre pessimi servizi non tocca la stessa sorte?
    non+autenticato
  • Offrire una connessione ADSL ha dei costi piuttosto alti e la pubblicità da sola non basta a ripagarli. Offri un servizio che costa "dieci" e ne riprendi "cinque". I conti non tornano.

    Non sempre i pionieri hanno fortuna.
    Onore al merito, comunque, per averci provato.

    non+autenticato
  • Guarda, caro AB (ab-normal? eheheh) che i costi elevati da parte dei provider si hanno solo in quel terzo mondo informatico chiamato Italia.
    In america le cose stanno diversamente e da sempre.
    Il piu' fesso degli utenti americani ha una linea privata con la stessa banda dei MAGGIORI siti italiani.

    mediate gente.


    - Scritto da: AB
    > Offrire una connessione ADSL ha dei costi
    > piuttosto alti e la pubblicità da sola non
    > basta a ripagarli. Offri un servizio che
    > costa "dieci" e ne riprendi "cinque". I
    > conti non tornano.
    >
    > Non sempre i pionieri hanno fortuna.
    > Onore al merito, comunque, per averci
    > provato.
    >
    non+autenticato

  • Ma ti droghi???
    Io ho vissuto in America 3 anni... lavoro in Internet da 8 anni.. instradando traffico...
    Allora per te in America regalano le T1??? Illuso...
    In America e' propio come qui.. forse un 20% in meno.. ma siamo li.. allora.. 1 collegamento FLA con AOL ISDN (a 56K) costa 30-40$ al mese.
    Una linea ADSL (non c'e' la copertura totale del territorio) costa 50$ al mese con quasi tutti..
    Una xDSL costa da 100$ in su.. c'e' anche li l'abbonamento a traffico con banda garantita e quello FLAT con banda non garantita.. comunque una 2mbit meno di 300$ al mese a banda garantita del 10$ non la paghi.
    Poi ci sono i vari servizi via cavo e quelli costano si poco.. ma sono rivolti alle abitazioni... sono i servizi che qui stanno nascendo come fastweb... che prima o poi coprira' (o altri lo faranno) tutti i capoluoghi di provincia... ma ci vogliono parecchi anni...
    Noi siamo solo un pochino in ritardo sull'America.. 3-4 anni indietro.. ma la differenza non e' molta.

    - Scritto da: Zibri
    > Guarda, caro AB (ab-normal? eheheh) che i
    > costi elevati da parte dei provider si hanno
    > solo in quel terzo mondo informatico
    > chiamato Italia.
    > In america le cose stanno diversamente e da
    > sempre.
    > Il piu' fesso degli utenti americani ha una
    > linea privata con la stessa banda dei
    > MAGGIORI siti italiani.
    >
    > mediate gente.
    >
    >
    > - Scritto da: AB
    > > Offrire una connessione ADSL ha dei costi
    > > piuttosto alti e la pubblicità da sola non
    > > basta a ripagarli. Offri un servizio che
    > > costa "dieci" e ne riprendi "cinque". I
    > > conti non tornano.
    > >
    > > Non sempre i pionieri hanno fortuna.
    > > Onore al merito, comunque, per averci
    > > provato.
    > >
    non+autenticato
  • > 2mbit meno di 300$ al mese a

    Cavoli, ma hai presente quanto costa una 2 Mbit al mese qui in Italia?
    Sicuramente moooolto di più di 600.000 (309,87 ?),
    anche con il 10 % di banda garantita!
    non+autenticato
  • E mi sa che stavolta, al contrario che in Highlander, non ne resterà manco uno!
    non+autenticato