I dialer? Un (ricco) fenomeno, tutto italiano

di Lorenzo Campani - A cosa si deve l'invasione? Piccola indagine sulla proliferazione di una pubblicità online da 127 milioni di impression. Che non ha eguali né simili al di fuori dell'Italia

I dialer? Un (ricco) fenomeno, tutto italianoRoma - Per cominciare, spero perdonerete la franchezza. Un po' di tette, un po' di culi, qualche cartomante, un pizzico di videogame e una vagonata di inutility per telefonini. Benvenuti nel fantasmagorico e mirabolante mondo dell'advertising online in salsa italiana, dove niente si butta e tutto fa brodo. La nostra personale e patriottica via per spremere qualche soldo da questa terra a volte ingrata che chiamiamo web.

Premessa doverosa. Nulla sarebbe di tutto questo, nulla potrebbe essere scritto o detto, se qualche anima benedetta o maledetta (a seconda dei punti di vista) non ci avesse consegnato questa manna (o piaga), sotto forma di dialer e numeri a valore aggiunto.

Domanda da quiz preserale (un poco insulso): qual è stato il miglior inserzionista della TV italiana nel settembre 2002? A occhio e croce, si potrebbe azzardare che se la giocano colossi come Ferrero, Barilla, Unilever o Procter & Gamble.
Domanda da Settimana Enigmistica, livello oscenamente difficile: chi è stato nello stesso periodo il più assiduo inserzionista del web italiano? Risposta: Extra-Search con 127 milioni di impression (dati LemonAD). Pausa. Non consumate inutilmente le vostre meningi per ricordare di quale cattivissima multinazionale stiamo parlando o quale luccicante ed altrettanto inquinante prodotto vi riporti alla mente.

Extra-Search.com ovvero suonerie, loghi e tette.

Ridicolizzato il secondo in classifica, Kataweb (107 milioni di impression). Risultato leggermente falsato, in verità. Se sommiamo pere con pere, o meglio pubblicità diverse ma dello stesso soggetto, troviamo sul gradino più alto la strana coppia Rashmi-Inigo Investment. Telecom Italia si accontenta di un quarto posto, Pirelli di un ottavo. Nei primi dieci maggiori advertiser del web italiano ci sono 6 dialer-site. I 5 banner più mostrati sono targati tutti 899 e simili. Livelli da overdose.

Nello stesso periodo, in Germania Ebay e Amazon si aggiudicavano la palma di più generosi. Fra i primi dieci nemmeno l'ombra di dialer. In Francia svettavano IBM e Ebay. Dialer neanche con il lanternino. In Gran Bretagna la storia non cambia. Negli Stati Uniti non riescono nemmeno ad immaginare.

Capire che la mole infinita di pubblicità legata ai dialer-site sia un'anomalia o se volete una particolarità tutta italiana è esperienza del senso comune. Bastano 15 minuti di navigazione. Yahoo.it trabocca, Lycos.it ci marcia alla grande, MSN.it è sopra i livelli di guardia. Nei corrispondenti "gemelli" stranieri, il deserto.

Insomma buona parte degli introiti pubblicitari del web italiano poggia sugli scatti da 899. Del resto Renato Soru dichiarando la rinuncia ai banner più osé si sfilava dalle tasche circa 3 milioni di euro, pari al 10% degli introiti da spot. Tenuto conto che su Tiscali telefonini, screensaver e sfondi non erotici, continuano a macinare impression e che, rispetto ad altri, il portale sardo ci va leggero, stiamo parlando di percentuali sull'incasso da maggioranza relativa.

Noi tutti dovremmo ringraziare questi benefattori che tengono in piedi la baracca, questi generosi inserzionisti che in attesa di tempi migliori, danno pane e lavoro a tanti figlioli. Ecco, andiamoli a ringraziare. Il punto è: ma dove dobbiamo andare ?

Extra-search.com alias Vipse Corporation: Ryan's place, St.Johns, isola di Antigua.
113 Commenti alla Notizia I dialer? Un (ricco) fenomeno, tutto italiano
Ordina
  • Gent.mi,
    ringrazio innanzitutto chi si prendera' l'onere di leggere questo post e di far sentire la sua opinione in merito. Spero comunque che le risposte e considerazioni che ne derivino non siano solamente dettate dal proprio pensiero, ma che ne derivino da qualche fonte ufficiale... dato che molti sono coloro che dicono, ma pochi quelli che sanno.

    In questo periodo ho cercato di approfondire un po' l'aspetto legale che riguarda i servizi resi con il 70x. Dico subito che non mi intratterro' sul fatto che il costo del servizio sia equo rispetto a cio' che l'utente paga.

    Tutto e' iniziato quando ho letto un'articolo di cui ne cito la fonte:
    - http://www.ermesconsumer.it/News/archivio/archivio...

    In particolar modo mi sono soffermato su questo punto:
    "L'Authority, dopo non poche sollecitazioni, ha precisato che questo meccanismo non dovrebbe più funzionare da quasi un anno. Da quando, cioè, ha imposto a questi servizi l'obbligo di utilizzare come formule di pagamento il conto corrente o la carta di credito. Abolendo, dunque, la possibilità di caricare questi costi direttamente in bolletta."

    Leggendo cio' ho cercato il testo di legge che mi facesse piu' chiarezza in quanto leggendo questo passo evidentemente si leggeva che i servizi resi con 70x non potevano essere addebitati sulla bolletta.

    Mi sono quindi letto la Delibera n. 9/02/CIR pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 18 luglio 2002, n. 167. E mi sono soffermato su questo punto che cito fedelmente:

    "RITENUTO, alla luce della normativa vigente, che le numerazioni per i servizi Internet, di cui all?articolo 21 della delibera n. 6/00/CIR, possono essere utilizzate esclusivamente per la fornitura di servizi di accesso ad Internet e che, pertanto, le relative offerte economiche al pubblico, ai fini della trasparenza dell?offerta e della tutela del consumatore, non possono comprendere nei costi del traffico telefonico la vendita di servizi a valore aggiunto o beni;"

    A questo punto mi sono chiesto se effettivamente connettendosi alla numerazione 70x venisse VENDUTO qualche servizio all'interno.
    A quanto mi pare di capire, dato che non ho mai utilizzato questi servizi, che comunque una volta connesso alla tariffa che il servizio propone, non pago all'interno nient'altro. Ad esempio i loghi e suonerie che si inviano via sms non hanno nessun costo aggiuntivo oltre la connessione.

    Ora mi chiedo se i 70x e i dialer che permettono l'accesso sono legali in quanto non fanno pagare nient'altro che la connessione, o sono illegali in quanto comunque non potrebbero includere tali servizi?

    A tal proposito allora mi chiedo ulteriormente se di servizio illegale si trattasse chi commette l'illecito? Telecom? ISP ? Centro Servizi? Webmaster? Preciso che in alcuni portali di questi ISP nel si dice chiaramente che tramite questa numerazione si permette ai fornitori di contenuti di offrire i propri servizi ed ancora nello specifico che i servizi internet a valore aggiunto sono Visure Camerali, Banche Dati Protesti, Gazzette Ufficiali, Informazioni Commerciali, loghi e suonerie per telefoni mobili,etc.etc.

    Quindi mi pare ovvio che se tale servizio e' illegale qualcosa non quadra, come non mi sono chiare le tariffe.

    Ad es. chi autorizza le tariffe? E chi le autorizza pone solamente il suo visto o si informa anche sull'utilizzo che ne verra' fatto? Una tariffa a caso:
    La tariffa da 2 euro al minuto, se una volta connesso non fosse dato almeno un servizio a cosa servirebbe un costo così elevato quando qualsiasi altro programma di connessione costa molto meno? Anche qui quindi i conti non mi quadrano.

    Ora quindi non capisco neppure perche' si parli di truffa (reato tra l'altro gravissimo!) per questi dialer. (Vedasi il sito http://www.radio.rai.it/radio1/beha/ che sostiene con forza la tesi della truffa)

    Non capisco tantomeno se si parla di truffa in quanto illegali per legge i dialer o se e' truffa in quanto magari alcuni webmaster hanno usato dei metodi poco chiari o non chiari del tutto nei confronti degli utenti.

    Infatti se un webmaster operasse in un modo corretto e inserisse delle avvertenze con dei chiari caratteri riportando ad es. il - funzionamento del programma indicando:
    > Che cliccando sui link o sulle immagini si potra' accettare o meno di scaricare il software di connesione
    > Che se accettato verra' installato un programma che creera' una connessione che in alcun modo verra' impostata come predefinita se non dall'utente
    > Che per attivarla bisognera' inoltre cliccare nuovamente sull'icona creata
    > Che così facendo si aprira' una mappa nella quale sono riportate le condizioni contrattuali che l'utente DEVE LEGGERE
    > Che dopo averle lette cliccando su "Entra" il modem verra' disconesso e riconnesso a nuova numerazione

    Inoltre se viene precisato sia sul sito che sul software
    che tale connessione non sostituisce in alcun modo quella predefinita (a meno che non sia l'utente a impostarla come tale) ed i prezzi al minuto indicando inoltre il costo alla risposta...
    ed ancora che il costo è proporzionale al tempo di collegamento, per tanto si consiglia l'utente di disconnettere il modem quando decidete di non usufruire piu' del servizio, come si puo' accusare di truffa un simile comportamento???

    Quindi mi piacerebbe sapere:

    - se i dialer tradizionali che hanno tutte le specifiche contrattuali sono legali;
    - se i dialer sono illegali chi e' a questo punto il truffatore, dato che i webmaster utilizzano uno strumento fornito dai Centri Servizi che a loro volta utilizzano un servizio messo a disposizione degli ISP... il tutto ovviamente regolato da fior fiori di contratti...
    - a cosa servirebbero se non si possono offrire dei servizi una volta connessi queste tariffe astronomiche...

    Sarebbe pur ora che qualcuno si esprimesse in tal senso per cercare di comprendere al meglio il tutto.

    Anche perche' penso che nessun webmaster che lavori correttamente sia partito con la voglia e il desiderio di truffare alcuno, ne tantomeno voglia operare con strumenti se illegali.

    Il vero problema comunque e' che nessuno sa nulla di ufficiale. Se tale servizio infatti fosse davvero illegale, perche' non lo si dice chiaramente???

    Inoltre mi pare strano anche il comportamento delle associazioni consumatori che offrono dei prestampati da utilizzare con gia' riportata la scritta "truffa" e di essersi connessi a loro "insaputa".
    Mi chiedo ora quanti a questo punto entrando in siti, in cui tutto viene fatto alla luce del sole, possano provare di essere stati raggirati e truffati... o quanto ora ci stanno solo provando.

    Certo e' che va altresì condannato il comportamento scorretto di quei webmaster che usato metodi per raggirare l'utente e quei fornitori che hanno concesso un software privo di ogni segnalazione.

    Grazie a tutti per l'attenzione
    non+autenticato
  • Salute a tutti.
    Con tutta questa smania di informare il prossimo mi sembra che ci sia forse un pò di invidia per chi guadagna ... sui più farlocconi (ma non è sempre girata così?)

    Io guadagno con i dialer e ne sono ben lieto, trattandosi di cifre con molti zeri. ma non intendo difenderli. Siculamente obbligherei chi li produce a specificare DAVVERO bene i costi.

    Per il resto sono una forma di pagamento, e basta. Anche il tecnico tiscali per la dsl "al risparmio" si fa pagare con una telefonata 166 ....

    Però, tutto questo accanimento da parte di chi non ci guadagna ... mi fa mal pensare sul loro fegato ...

    Senza offesa Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Salute a tutti.
    > Con tutta questa smania di informare il
    > prossimo mi sembra che ci sia forse un pò di
    > invidia per chi guadagna ... sui più
    > farlocconi (ma non è sempre girata così?)
    >
    > Io guadagno con i dialer e ne sono ben
    > lieto, trattandosi di cifre con molti zeri.
    > ma non intendo difenderli. Siculamente
    > obbligherei chi li produce a specificare
    > DAVVERO bene i costi.
    >
    > Per il resto sono una forma di pagamento, e
    > basta. Anche il tecnico tiscali per la dsl
    > "al risparmio" si fa pagare con una
    > telefonata 166 ....
    >
    > Però, tutto questo accanimento da parte di
    > chi non ci guadagna ... mi fa mal pensare
    > sul loro fegato ...
    >
    > Senza offesa Occhiolino


    Il mio fegato sta benissimo e sono più che soddisfatto del mio _onesto_ guadagno.

    L'unica cosa che mi rompe è che dandoti del TESTA DI CAZZO finisco X-ato dalla redazione di PI. Mentre tu, pur comportandoti da PIATTOLA SUB-UMANA, no.

    Auguri e spero che quando ti troverai in un momento di bisogno i tuoi amici e familiari avranno imparato da te.
    non+autenticato
  • molti messaggi sembrano proprio scritti dagli spacciatori dei dialer, sotto mentite spoglie: in fondo basta fare attenzione, ma che male c'è, gli avvisi sono chiari....

    TUTTE PALLE: il dialer sono una truffa di grave portata, perché:

    - spacciano per gratis quello che non lo è
    - fanno pagare care cose inutili e che per di più si trovano del tutto gratuitamente in rete (ad esempio le suonerie, basta navigare un po' e se ne trovano a centinaia)
    - introducono un software che compie operazioni del quale il cliente non è a conoscenza
    - favoriscono la nascita i siti civetta inutili e ingannevoli
    - immettono tonnellate di pubblicità immondizia
    - circuiscono i poco esperti

    ABOLIAMO I DIALER E CHI LI SPACCIA

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    Concordo
    robba da Wanna Marchi e "Maestro do nasimiento"


    comunque ....
    suggerimento per i Polli caduti nella trappola
    abbonatevi a una ADSL e questi problemi sono risolti


    Pino Pallino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    Concordo
    robba da Wanna Marchi e "Maestro do nasimiento"


    comunque ....
    suggerimento per i Polli caduti nella trappola
    abbonatevi a una ADSL e questi problemi sono risolti


    Pino Pallino
    non+autenticato
  • gentile redazione,ho letto con molto interesse il vostro articolo segnalatomi da una collega al corrente della mia disavventura avvenuta nei giorni scorsi.Devo rendervi noto che questi "dialer" operano anche entrando nella posta privata delle persone,come è successo a me,che,aprendo semplicemente outlook express per controllare i miei messaggi (perciò senza aver navigato su alcun sito in precedenza!!)mi trovavo una mail inviata con il nome di una mia amica abituale che diceva: C'è una ecard per te! e mi invitava a visionarla,componendo un codice di parecchie cifre (ma che non mi hanno insospettito).Questa semplice operazione, che ho eseguito in pochi minuti e una sola volta, comportava un addebito sulla bolletta telecom pari a 250,56 euro!!!! Ovviamente di questo sono stata informata anch'io prima dal telegramma della telecom e poi da una operatrice del numero verde che era indicato nel telegramma,la quale,molto cortesemente,mi consigliava di sporgere denuncia ai carabinieri,oltre a contestare l'addebito con un fax alla telecom.Dopo numerose telefonate per capire come potevo tutelarmi da questi servizi,che non avevo mai richiesto(un po' come la vecchia storia del 144 o del 166),visto che anche a me è stato scritto che la sospensione da queste linee era temporanea...ho appreso da un operatore del 187,che se aderissi ad un abbonamento adsl verrebbe meno la possibilità ,per questi signori, di entrare nel mio pc e registrarsi,come hanno fatto, sostituendo un numero di provider diverso a quello di telecom....non ho parole!!!
    non+autenticato
  • tanto per informazione sulla "correttezza" dei provider, onesti lavoratori con sacrosanto diritto di legittmio guadagno:
    http://www.agcm.it/agcm_ita/DSAP/Dsap_pi.nsf/a0d11...

    (comunque sul sito www.agcm.it ricercare "noago srl"...)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 34 discussioni)