SIAE, i controlli sono sospesi

Per una settimana i dipendenti hanno incrociato le braccia. Nessun controllo in giro in questo periodo

Roma - Il 90 per cento dei dipendenti SIAE non si è presentato al lavoro la scorsa settimana, nell'ambito di uno sciopero che ha rinnovato la mobilitazione per il rinnovo del contratto.

La conferma è giunta a Il Velino da Lucio Rizzo, responsabile del sindacato autonomo SIAE-CONFSAL.
La mobilitazione è legata al tentativo di vedere rinnovato il contratto di lavoro. A detta di Rizzo "le attività della direzione generale e delle sedi sono rimaste paralizzate".

La mobilitazione straordinaria prosegue anche sul fronte dei controlli esterni e dell'accertamento nei locali e negli altri luoghi di intrattenimento e diffusione della musica del rispetto della legge sul diritto d'autore, un'attività che occupa numerosi ispettori SIAE. "Non controllare i locali e le manifestazioni spettacolistiche - ha dichiarato ancora Rizzo al Velino - aumenta il rischio di elusione del diritto d'autore e il blocco dello straordinario ha fatto accumulare grave ritardo nella bollinatura dei supporti musicali e sistematicamente non vengono rispettati i tempi previsti dalla legge".
"Siamo rammaricati per i danni che ne deriveranno per gli autori e gli editori associati alla Siae - ha anche dichiarato Rizzo - che vedranno diminuire anche sensibilmente i propri proventi per diritto d'autore, ma la responsabilità è da ascrivere agli attuali vertici della società, che si negano a un confronto sostanziale sul rinnovo del contratto e, irresponsabilmente, assumono al tavolo del confronto atteggiamenti dilatori e inconcludenti".
24 Commenti alla Notizia SIAE, i controlli sono sospesi
Ordina
  • Ci sono anche loro a "mungere la vacca": la società consortile fonografica. Che succhia profitti con una gabella del 1939 (regio decreto)

    Fate voi

    Al rogo tutti questi ciarlatani affossatori del pubblico ingegno.
    non+autenticato
  • DA UN BEL PO DI TEMPO CERCO DI CONTATTARE LA SIAE DI PALERMO PER POTERMI RENDERE UTILE,ANCHE SENZA SOLDI MA NESSUNO MI RISPONDE AL NUMERO TELEFONICO CHE SI TROVA SU INTERNET.
    non+autenticato
  • l'atteggiamento dei vertici SIAE verso i propri stessi dipendenti la dice lunga su cosa intendano per tutela, su quale sia la loro filosofia, su quanto poco a loro importi de "gli altri".

    Un ente che nasce per salvaguardare interessi e dare ai lavoratori dell'ingegno ciò che è loro e si permetteva di mandare ispettori in giro per vedere cosa gli altri facessero... come mai non è pronto a dare ai propri lavoratori collaborazione e rispetto in un rapporto scambievole quale è quello lavorativo?

    Scommetto che gli ispettori non chiedono royalties per il lavoro che compiono giornalmente...
    non+autenticato
  • ALLA SIAE E UN DANNO CHE DOVREBBE ESSERE CANCELLATO NEL MODO CHE E GESTITA,PRIMO LA MUSICA, DEVE ESSERE LIBERA SE POI QUALCUNO VUOLE MANGIARCI SOPRA SE LA VA A SUONARE LUI DI PERSONA NELLE BALERE,NO CHE IO SUONO E PERCHE USO LE NOTE CHE HA SCRITTO UNO IN TUTTO IL MONDO GLI DEVE PAGARE LA SIAE,
    E PADRONE LUI DI QUELLE NOTE,QUESTQ SCHIFO DI NORMA A FATTO LA FORTUNA DI GENTE PERCHE HANNO I PROTETTORI,A QUESTI COSI DETTI ARTISTI SE NON VOGLIONO CHE LA LORO CANZONE SIA SUONATA DA ALTRI PERCHE' NON SE LA CANTANO IN UN BAGNO CHIUSO?.HANNO FATTO CHIUDERE TANTE BALERE ,LE FESTE DI PAESE,SUONATORI CHE SUONAVANO NELLE FESTE PER DIVERTIMENTO,COSTRETTI A FARLO DI NASCOSTO LA SIAE LO CALCOLA LAVORO NERO.LA MUSICA E DI TUTTI E LIBERA NON SI PUO'AVERE RECINZIONI PER ARRICCHIRE CHI SUONA DENTRO AD UNA ASSOCIAZIONE DI NOME SIAE.
    CIAO SERVE MODIFICARE ALLEGGERIRE QUESTA OPPRESSIONE.Ennio
    non+autenticato
  • Prendetela al volo e smettetela di fare i lacche' per quel branco di parassiti dei vostri datori di strozzinaggio!!!
  • - Scritto da: The FoX
    > Prendetela al volo e smettetela di fare i lacche'
    > per quel branco di parassiti dei vostri datori di
    > strozzinaggio!!!

    rispetto per chi lavora, sicuramente anche il tuo datore di lavoro non e' uno stinco di santo ma le colpe dei padri...

    insomma chi lavora alla siae, chi sciopera, non guadagna i soldi di madonna e non lavora per le major eh.

    sono come noi, umani.

    O.
    non+autenticato
  • - Scritto da: class radiaction
    > - Scritto da: The FoX
    > > Prendetela al volo e smettetela di fare i
    > lacche'
    > > per quel branco di parassiti dei vostri datori
    > di
    > > strozzinaggio!!!
    >
    > rispetto per chi lavora, sicuramente anche il
    > tuo datore di lavoro non e' uno stinco di santo
    > ma le colpe dei
    > padri...
    >
    > insomma chi lavora alla siae, chi sciopera, non
    > guadagna i soldi di madonna e non lavora per le
    > major
    > eh.
    >
    > sono come noi, umani.
    >
    > O.

    Meglio lavorare per LA MAFIA!!!!
    Arrabbiato
    non+autenticato
  • Tutto giusto quel che dici.
    Infatti io suggerivo di passare ad altro lavoro.
    Che sia disonesto quello che fanno adesso e' diretta conseguenza dell'onesta' della SIAE. Non certo colpa loro (anche se ho avuto notizie di certi ispettori che nulla hanno da invidiare a certi riscossori mafiosi...).
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)