Nokia infila il cellulare in una console

Si tratta di un telefono cellulare specificamente pensato per il gaming wireless e in grado di far girare giochi memorizzati su memory card. Un cellulare che vuol divenire il nuovo rivale del Game Boy

Monaco (Germania) - Se i maggiori produttori di console da gioco stanno cominciando proprio ora ad esplorare le potenzialità del gaming on-line, gli operatori di telefonia mobile sono pronti a fare altrettanto, ma con un sostanziale vantaggio: il telefono cellulare è di gran lunga più diffuso e le comunicazioni wireless, sebbene ancora tecnologicamente limitate, potrebbero in futuro rivelarsi la vera chiave di svolta del gioco multiplayer, sia in locale che in remoto.

Il colosso della telefonia cellulare ad aver investito maggiormente in questa direzione è, non a caso, la leader del settore: Nokia. Come annunciato ieri in una conferenza a Monaco, l'azienda finlandese sarà fra le prime ad introdurre sul mercato un telefono cellulare, battezzato N-Gage, espressamente rivolto al gioco wireless.

Basato sulla piattaforma Series 60 di Nokia e sul sistema operativo Symbian OS, N-Gage rappresenterà il primo modello di una nuova linea di terminali mobili che sposeranno le tipiche funzionalità di un telefono cellulare con display a colori e quelle di una console da gioco portatile: una sorta di Game Boy in piccolo capace di fare telefonate e comunicare via wireless con altri dispositivi analoghi.
Nokia sostiene che i giochi per N-Gage saranno di qualità nettamente più elevata di quelli oggi disponibili sui telefoni cellulari tradizionali e supporteranno sia il multiplayer locale, giocato attraverso comunicazioni Bluetooth, sia il multiplayer remoto, giocato attraverso le reti mobili (presumibilmente GPRS e, in futuro, UMTS). I giochi verranno distribuiti attraverso memory card e potranno essere aggiornati via rete.

"Nokia è convinta che i giochi siano il prossimo grande passo nella mobilità", ha affermato Ilkka Raiskinen Senior Vice President di Nokia. "I dispositivi per il gioco mobile ci portano ad un nuovo livello del gioco interattivo, offrendo possibilità del tutto nuove e uniche che non erano precedentemente disponibili con questa qualità per i publisher e gli utenti finali".

Al momento l'unico fornitore ufficiale di giochi per la piattaforma di Nokia è Sega, un'azienda che pochi anni or sono decise di uscire definitivamente dal business dell'hardware, che per lei era ormai diventato fallimentare, per gettarsi anima e corpo nel promettente e ancora embrionale settore del gaming on-line.

Un certo numero di titoli per N-Gage verranno prodotti dalla stessa Nokia che, in questo modo, potrà controllare in maniera più diretta il bacino di titoli disponibili e, nell'ugual tempo, diversificare il proprio business.

N-Gage verrà rilasciato sul mercato a partire dal prossimo febbraio con un certo numero di giochi acquistabili separatamente su memory card.
2 Commenti alla Notizia Nokia infila il cellulare in una console
Ordina
  • Un complimento a Nokia, di cui peraltro possiedo due telefonini.
    non+autenticato
  • non dimentichiamo che il GBA ha in ballo il progetto bluethoot cioè di fare una cosa simile...solo che NON è un cellulare che diventa GIOCO ma un gioco che rimane GIOCO ma con la possibilita di collegarsi senza cavi oltre al fatto che è gia in grado di giocare SERIAMENTE con 4 giocatori sul gba via cavo ed è anke in grado di comunicare e di lavorare attraverso alcuni giochi su Game Cube quindi non sottovalutiamo e non dimentichiamo che amatorialmente ho visto 1 ragazzo collegare un ericsson e un nokia ad un gba senza grossi problemi... quindi parlare di concorrenza mi pare troppo azzardato. Diciamo nintendo poteva dare di piu ma per massimizzare le vendite bisogna a volte non badare solo all'innovazione e alla potenza purtroppo anche alla quantita tralasciando la qualita.(vedi i giochi ne son usciti piu di 500 e la meta son remake di vecchie glorie...)
    non+autenticato