Son finito sulle Pagine Bianche online

Un lettore racconta a PI la sorpresa nel trovare le proprie informazioni personali nell'elenco online di SEAT. Come proteggersi

Roma - Salve, vi scrivo per chiedervi se avete mai avuto segnalazioni riguardanti il sito Pagine Bianche e il trattamento dei dati delle persone che effettuano un nuovo contratto telefonico con Telecom.

Io ho attivato un nuovo contratto con Telecom e all'operatrice ho espressamente indicato che NON volevo essere inserito nella rubrica telefonica. L'operatrice mi ha confermato che non sarei apparso nelle pubblicazioni prossime dell'elenco abbonati.

Oggi apprendo che i miei dati sono on-line sul sito PAGINE BIANCHE. Tale sito ha ovviamente una normativa sulla privacy, ma io mi chiedo: quando ho dato il mio consenso affinché tali dati venissero pubblicati, on-line, sul sito?
Oggi ho immediatamente inviato un FAX come indicato sul sito stesso, ma temo che cadrà nel vuoto. Ho anche inviato un FAX al garante della privacy, ma credo abbiano cose più importanti a cui dedicarsi. Contemporaneamente ho anche scritto a SEAT PAGINE GIALLE S.P.A. che è la società che gestisce il sito PAGINE BIANCHE.

Sono riuscito a chiamare e prendere la linea al servizio 187 di Telecom i quali al mio problema hanno risposto che "l'operatrice che ha stipulato il contratto telefonico non ha reso il numero riservato".

Ora ho chiesto che ciò venisse fatto. Già che c'ero ho chiesto quali fossero le altre società a cui sono stati inviati i miei dati... e a parte SEAT PAGINE GIALLE S.P.A. di cui mi sono accorto, ma non ho ricevuto una risposta.

Ho anche chiesto come è possibile che i miei dati siano stati inviati e pubblicati on-line senza avere un mio consenso firmato... non ho ricevuto alcuna risposta significativa.

Mi scuso ancora per l'intrusione, in ogni caso non mi sembra di essere stato trattato "correttamente". Così come non mi sembra che sia corretto che i dati di una persona vengano diramati alle "società del gruppo" prima ancora di aver ricevuto un contratto firmato.

Lettera firmata

Gentile lettore, i problemi di rapporto con il 187 che ci vengono segnalati dai lettori sono quasi sempre legati al fatto che con gli operatori del Customer Care si prendono certi accordi che si scopre poi non essere operanti. Un problema che si deve probabilmente alla particolarità di un mezzo, quello telefonico o "voce", che da un lato è comodo ma dall'altro non consente di avere conferme di un'avvenuta transazione o un ordine trasmesso.
Al di là del caso specifico, dunque, per non avere sorprese è sempre buona norma inviare non solo fax ma anche raccomandate con ricevuta di ritorno quando si intende assicurarsi che Seat o Telecom Italia prendano effettivamente atto di una propria esigenza. A presto, la Redazione
TAG: hw
43 Commenti alla Notizia Son finito sulle Pagine Bianche online
Ordina
  • residente a san lorenzo a pagnatico comune di cascina
    non+autenticato
  • salve sono Gelsomino Dario,
    ho letto gli altri commenti..e ho capito che puntualmente si finisce sulle pagine bianche anche senza volerlo....ma pensate se il tuo numero finisce sulle pagine bianche ma intestato ad un centro estetico!!!chiamate a tutte le ore....con gente che ti chiede quanto costa la ceretta..ecc..ecc...e quando te dici alla terza chiamata successiva che stanno sbagliando numero...ti rispondono giustamente che c'è scritto sulle pagine bianche...bè tu a quel punto ti ritrovi a dover spiegare tutta la situazione!!ora pensate che le chiamate dal mese di marzo al mese di dicembre continuano....voi cosa fareste!!premetto che ho fatto segnalazioni e segnalazioni...anzi pochi giorni fa le pagine bianche per telefono mi hanno offerto 100 euro e il giorno successivo hanno richiamato dicendo che nn li avrei più avuti...ora ripeto voi cosa consigliate?...io nn mi fermo qui...mi sento preso in giro!
    non+autenticato
  • Da quando ho telefonato al 187 e reso il mio numero telefonico personale sono "scomparso" sia dall'elenco telefonico che da "Pagine Bianche", ma ero sempre presente sull'elenco online di "pronto.it", e per cancellarmi da li è la vera odissea, perchè dopo numerose mail e fax mi ritrovo ancora il numero inserito.
    non+autenticato
  • Scusate, intendevo dire da quando ho reso il mio numero telefonico "riservato".
    Sorride
    non+autenticato
  • Ciao a tutti,
    io abito in famiglia, e questa famiglia ha un abbonamento telefonico alla Telecom.
    Inoltre lavoro in proprio (a casa) ed ho quindi installato una seconda linea telefonica che uso per lavoro.
    Evidentemente la Telecom fornisce l'elenco dei nuovi abbonati alla RAI, dato che mi è arrivato dopo qualche mese un bollettino per il pagamento del canone, come se avessi cambiato residenza.
    Non si rendono nemmeno conto che la linea è stata richiesta nello stesso palazzo allo stesso numero covico e dalla stessa persona.
    Probabilmente è un caso di violazione della privacy, ma non ne sono sicuro...
    non+autenticato
  • Non è la Telecom , io non ho il telefono ma mi è arrivato il canone RAI.
    Sono sicuro che sono stati quei figli di padre sconosciuto ma di madre fin troppo nota dell'ENEL.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Doc
    > Non è la Telecom , io non ho il telefono ma
    > mi è arrivato il canone RAI.
    > Sono sicuro che sono stati quei figli di
    > padre sconosciuto ma di madre fin troppo
    > nota dell'ENEL.
    >
    non lo so, ma forse no
    avevo visto un servizio di Report su RAI3 che diceva che siccome il canone RAI è una imposta, allora tramite non so quali giri legali, loro hanno il diritto di accedere all'archivio delle Finanze per vedere dentro i dati dei possibili evasori.

    infatto solo per il fatto di essermi trasferito da solo, ho ricevuto una lettera di minaccia dalla RAI dicendo che dovevo pagare il canone oppure dimostrare che una persona che abita con me già lo sta pagando.
    Neanche sfiorati dall'idea che io possa non avere il televisore e neanche volerlo.
    Ho risposto che non avendo il televisore non devo pagare e che non essendoci motivo per tenerli richiedevo la cancellazione dei miei dati personali.
    Dopo mesi mi hanno riscritto un secondo sollecito a cui ho risposto con la fotocopia della prima raccomandata, forse tra un po' si rifaranno vivi.

    inoltre mi hanno detto che la RAI per farsi pagare il canone chiede gli elenchi anche a Stream o D+ e da Blockbuster, da cui desume chi ha il televisore

    saluti
    non+autenticato
  • nel mio caso (casa nuova con cambio di residenza) la Rai ha ottenuto il mio nominativo sia dall'enel, sia dalla telecom. Infatti per attivare l'elettricità nella casa in cui ancora non abitavo, avevo comunicato all'enel un indirizzo diverso della mia casa (il comune come al solito aveva fatto casino). Un anno dopo sono entrato nella casa ed ho attivato anche il telefono.
    Risultato? Ho ricevuto due comunicazioni, una con la prima via ed un importo aggiuntivo per mora e la seconda come se fossi un nuovo abbonato.
    Vediamo se ora che lo pago, mi arriverà la doppia mora Sorride)
    non+autenticato
  • Nel mio caso è stata di sicuro la telecom perché ho fornito di proposito solamente a loro un numero civico sbagliato quando ho aperto il contratto, in modo tale che posso sapere a chi hanno dato il mio indirizzo contro il mio volere (ho scritto di non divulgare l'indirizzo).


    Ciao,
    luigi
    non+autenticato
  • Un giorno la RAI ha fermato mio cugino per strada e gli ha chiesto se aveva il televisore.
    Lui gli ha detto Si e pago il canone, ma mio cugino no!
    Quelli della RAI gli hanno chiesto i miei dati e poi mi hanno spedito un bollettino.

    Allora io ho spedito a mio cugino una Raccomandata con la quale lo intimavo a cancellare i miei dati personali in quanto illegalmente da lui detenuti.
    Da quel giorno mio cugino non mi parla più perchè si ostina a dire che non si ricorda il mio nome.

    Giuro che è una storia vera.
    Ciao Max
    non+autenticato
  • Dal sito ADUC
    http://www.aduc.it/rai/index.html

    NON HO IL TELEVISORE E NON VI PAGO

    lettera da inviare raccomandata A/R quando si ricevono dall'Urar richieste di pagamento per il canone/tassa della Rai e non si possiede un televisore



    Spett.le RAI -sede di............-

    .................,../../..

    OGGETTO: prot. APA/SA/SS/................

    Spettabile Direzione,
    In relazione alla Vostra datata Torino, ../../.., desidero specificare che la presunzione che in ogni abitazione debba obbligatoriamente esservi un apparecchio radiotelevisivo e' errata.
    Non essendo in possesso di alcun apparecchio tv (per quanto strano possa risultarvi), ritengo non abbia pregio la Vostra richiesta di pretendere da me il pagamento del canone, ne' che sia il caso, da parte mia, di pagare una tassa per qualcosa che non ho e che non utilizzo.
    Conseguentemente, Vi inviterei a voler comunicare quanto sopra alla sede di Torino, onde provvedere alla cancellazione del mio nominativo dai Vostri archivi centrali.
    Naturalmente, siete nel pieno diritto di pretendere un'ispezione, delegando cio' all'Amministrazione Finanziaria.
    Sono pero' costretto ad avvisarVi che, nel caso in cui doveste provvedere in tal senso, mi vedro' mio malgrado ad adire le vie legali per ottenere il rimborso dei danni subiti a causa di un Vostro comportamento immotivato e lesivo (non ha legittimita' effettuare un controllo in assenza di elementi concreti che lascino presupporre un'evasione, essendo cosi' immotivato tale Vostro comportamento).
    In relazione al questionario da Voi allegato, mi permetto di suggerirVi di inserire anche la possibilita' -totalmente mancante- per chi, come me, non sia in possesso di tale apparecchio tassabile.
    Sperando di non dover ulteriormente ribadire quanto sopra e auspicando cosi' un pronto accoglimento delle mie richieste e affermazioni, che spero chiarificatrici, ma rimanendo comunque a disposizione per Vostre ulteriori richieste di chiarimento, porgo

    Distinti Saluti,


    ----------------

    HO LA TV E VOGLIO LIBERARMENE


    SUGGELLAMENTO DEL TELEVISORE

    lettera da inviare raccomandata A/R quando si intende far suggellare il televisore.
    La cessazione puo' essere effettuata in qualsiasi periodo dell'anno, e vale a partire dal gennaio dell'anno successivo. Il pagamento di euro 5,16 e' unico, spettera' alla Rai mandare i propri incaricati, nei tempi che riterranno piu' opportuni, ad insaccare e sigillare il televisore che l'utente dovra' mettere a loro disposizione.


    A - SE SI POSSIEDE IL LIBRETTO DI ABBONAMENTO ALLA RAI:

    1) Effettuare il pagamento di euro 5,16
    Mediante vaglia postale intestato a
    "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino"
    indicando sulla causale di versamento:
    Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n........................

    2) Cartolina contrassegnata con la lettera D ("D" = DENUNCIA DI CESSAZIONE DELL' ABBONAMENTO), compilarla in ogni sua parte, e barrare la casella "Intende far suggellare il Televisore a Colori"

    Spedire la cartolina "D" assieme alla ricevuta del vaglia postale a mezzo di lettera Raccomandata A.R. (non prima di averne fatto una fotocopia da conservare assieme al vecchio libretto, alla quale allegherete la ricevuta della raccomandata e la cartolina di ritorno che vi giungerà).


    B - SE NON SI POSSIEDE PIU' IL LIBRETTO DI ABBONAMENTO ALLA RAI:

    1) Effettuare il pagamento di euro 5,16
    Mediante vaglia postale intestato a
    "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino"
    indicando sulla causale di versamento:
    Intendo far suggellare il mio televisore ed indico il numero del mio abbonamento n........................

    2) Raccomandata con ricevuta di ritorno a:
    "Agenzie delle entrate Ufficio Torino 1 - SAT Sportello abbonamenti TV - Cas. Post. 22 - 10121 Torino"

    Il sottoscritto chiede la cessazione del Canone TV e chiede di far suggellare il televisore (N° di Ruolo .......................... *) detenuto presso la propria abitazione. A tale scopo ha corrisposto l'importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° ....................... del ....../......./...... sul quale ha indicato il numero di ruolo dell'abbonamento. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L.241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l'U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall'art.10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.
    Cognome ........................................................... Nome...........................................................
    Via ..................................................... Città ..................................................... CAP .............
    Data .....................................
    Firma .........................................

    Spedire la raccomandata assieme alla ricevuta del vaglia postale (non prima di averne fatto una fotocopia da conservare, alla quale allegherete la ricevuta della raccomandata e la cartolina di ritorno che vi giungerà).


    * Si ricava dal conto corrente pre-stampato ricevuto dall'U.R.A.R. TV dal frontespizio del libretto RAI (per i vecchi televisori)
    non+autenticato
  • Hai chiesto di ricevere copia dell'ordine da te fatto alla operatrice, comprensivo del tipo di consenso al trattamento dei tuoi dati?
    Probabilmente no.
    Allora cominciamo a fare così:

    1)Leggiamoci tutte le informative prima di firmare

    2) Se non ci premettono di optare per il consenco ridotto ( limitato alla esecuzione degli obblighi contrattuali ES. vedi adeguamento unilaterale contratti di connessione di WIND-INFOSTRADA che stanno arrivando in questi giorni) NON ACCETTATE E
    a) non firmate il contratto
    o
    b) lo firmate e poi con raccomandata a.r. lo limitate alla esecuzione degli obblighi contrattuali. (io lo ho fatto con una email a cui mi hanno risposto indicandomi una forma complicata per farlo all'evidente fine di fregarmi x stanchezza .)

    3) Se non lo rispettano lo denunciate al garante e seguite l'iter della pratica.

    E' faticoso, ma è il modo + normale per essere tutelati.

    L'altro più efficace ed immediato E' DI NON FARE CONTRATTI O DISDIRLI CON CHI NON RISPETTA, SPECIE SE IN FORMA SUBDOLA, LA NS PRIVACY COMUNICANDOGLIELO.

    Se lo facciamo in molti, faranno a gara per comportarsi correttamente.
    Ciao a tutti e scusate x la lunghezza.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)