Safari 4 farà tremare Firefox?

Apple ha iniziato a distribuire agli sviluppatori una release preliminare di Safari 4, promettendo che questo sarà il browser con il più veloce motore JavaScript sulla piazza. Un elemento chiave per il decollo di MobileMe

Roma - Come a festeggiare il quinto compleanno del proprio browser web, la cui versione 1.0 debuttò nel giugno del 2003, negli scorsi giorni Apple ha distribuito agli sviluppatori la prima versione di test di Safari 4. La nuova major release di questo ormai maturo browser verrà integrata nel futuro Mac OS X 10.6, anche noto con il nome in codice Snow Leopard.

Apple ha promesso che Safari 4 avrà il più veloce motore JavaScript in circolazione, accreditato di migliorare le performance di quello attuale - già annoverato tra i più veloci - di quasi il 60%. Il "miracolo" va attribuito al nuovo interprete JavaScript SquirrelFish, che mette a frutto le più recenti ricerche nel campo dell'ottimizzazione delle macchine virtuali.

Secondo i primi benchmark, SquirrelFish è quasi il doppio più veloce di Tamarin, il motore JavaScript alla base di Flash 9 e delle future versioni di Firefox, e il 46% più performante di SpiderMonkey, il compilatore just-in-time attualmente utilizzato da Firefox (la versione testata è quella alla base di Firefox 3 RC1).
Secondo MacRumors.com, ciò che ha spinto Apple a migliorare così tanto l'interprete JavaScript alla base di WebKit, e di conseguenza le performance delle applicazioni in stile Web 2.0, è il lancio del servizio MobileMe: questo gira su iPhone, Mac e Windows, e comprende web service (email, agenda, rubrica, album di foto ecc.) destinati a rivaleggiare con quelli forniti da Google, Microsoft e altre aziende del settore. Poter disporre di un browser capace di far girare le web application con velocità paragonabile a quella delle applicazioni desktop è di fondamentale importanza per il successo di un servizio come MobileMe.

Un motore JavaScript più efficiente può giovare anche all'autonomia dei dispositivi mobili, e nel caso specifico a quella di iPhone, che come noto integra una versione "lite" di Safari.

Tra le novità già anticipate di Safari 4 c'è anche una funzione, simile alla Fluid di Mac OS X e al tool Mozilla Prism, che permetterà di salvare le pagine web come applicazioni online autonome, utilizzabili anche senza browser.

Gli osservatori si aspettano che Safari 4 venga completato con largo anticipo rispetto a Snow Leopard: un'ipotesi apparentemente confermata dal fatto che l'attuale build del browser, la 5526.11.2, è già stata distribuita anche nelle versioni per Tiger e Leopard, nonché in quella per Windows.

Restando in tema di browser, Opera Software ha appena rilasciato la prima release candidate di Opera 9.5, che segna una delle ultime tappe verso la pubblicazione della versione finale. Questa nuova release corregge un folto numero di bug, introduce un nuovo tema grafico, e migliora il processo di upgrade della versione 9.2.
136 Commenti alla Notizia Safari 4 farà tremare Firefox?
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)