Divieto di SMS a Nottingham

Un ragazzo ha perseguitato la sua ex-fidanzata con tonnellate di messaggini inviati dal proprio cellulare. Ora il giudice ha deciso che se ne manderà anche solo un altro potrà essere arrestato. Il primo caso del genere

Nottingham - Eccesso di SMS. Questa la motivazione per la quale il givoane Wayne Holt è stato diffidato dallo "sparare" nuovi messaggi via telefono cellulare alla sua ex-fidanzata.

Il 20enne Holt negli ultimi tre mesi, dopo essere stato lasciato da una ragazza di 16 anni, ha pensato di riconquistarla inviandole ogni giorno una media di una ventina di messaggi. Il testo dei messaggi andava da "Ti amo" a "Non è finita", tutte frasi che ripetute all'infinito hanno prima creato un disturbo nella casa della giovane, ma alla lunga hanno spaventato lei e i genitori. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata un nastro con una canzone d'amore lasciato dal ragazzo sul letto di lei approfittando della casa lasciata inavvertitamente con la porta aperta. La famiglia della ragazza ha così deciso di rivolgersi alla polizia.

Il giudice che ha seguito la cosa ha diffidato il ragazzo a farsi trovare nel raggio di 200 metri dalla casa o dalla scuola della ragazza e gli ha proibito tassativamente di inviare SMS alla sua ex-fidanzata fino al marzo del 2003, quando la ragazza compirà la maggiore età.
2 Commenti alla Notizia Divieto di SMS a Nottingham
Ordina