Alfonso Maruccia

USA, gli utenti denunciano Electronic Arts

Il gigante si accaparra troppi diritti di sfruttamento dei nomi dei professionisti dello sport. Lasciando i rivali a bocca asciutta e ottenendo mano libera sui prezzi. I consumatori non ne possono più

Roma - Grossi guai in vista per Electronic Arts: la società, talvolta criticata per la sua tendenza ad anestetizzare i talenti e a massimizzare gli investimenti sfornando infinite serie di sequel, dovrà vedersela con un agguerrito gruppo di videogiocatori della California e di Washington D.C. che l'hanno trascinata in tribunale a causa di pratiche che definiscono illegali nel mercato videoludico, in particolare in quello dei videogiochi dedicati allo sport.

Un settore che, se alcuni anni fa poteva contare su una certa scelta tra titoli concorrenti, è stato nei fatti monopolizzato dalle politiche a suon di esclusiva di EA, che ha acquistato a peso d'oro il diritto di replicare nomi, statistiche e brand ufficiali delle leghe statunitensi di football (NFL, AFL ed NCAA) tagliando fuori la possibilità per i competitor di poter fare altrettanto nelle proprie simulazioni.

Una pratica, denunciano i promotori della class action, che ha portato il prezzo della serie "Madden" dai 29,95 dollari del 2005 a un prezzo superiore del 70% con l'edizione dell'anno successivo. Un sovrapprezzo che ora i videogiocatori vorrebbero vedersi restituito nei danni che pretendono da EA, calcolati sui prezzi dall'agosto 2005 fino a oggi.
"Electronic Arts avrebbe potuto continuare a competere offrendo un prezzo inferiore e/o un prodotto di maggiore qualità", recita la causa, ma ha invece preferito la via delle "esclusive" con le leghe, puntando a loro dire sulla monopolizzazione del mercato.

A supporto delle richieste dei videogiocatori, segnala Techdirt, ci sarebbe la recente sentenza della Corte Suprema statunitense in difesa delle leghe di "fanta-baseball", che riconosce come i dati che EA vorrebbe esclusivi e quindi sfruttabili dietro compenso - come appunto le statistiche e i nomi dei giocatori - non possano che essere di pubblico dominio e quindi accessibili a tutti. Anche ai concorrenti di EA.

Alfonso Maruccia
24 Commenti alla Notizia USA, gli utenti denunciano Electronic Arts
Ordina
  • al posto di fare processi a chi compra esclusive e diritti vari, forse il processo sarebbe da fare a chi li vende queste esclusive...
    non+autenticato
  • La EA spende tutti quei soldi per dare prodotti di qualità ai suoi utenti e questi qui fanno la class action per cosa? Per poter giocare al fantaqualcosa usurpando alla EA i nomi dei giocatori e le loro statistiche.
    Dove andremo a finire se si continua così? Un giorno compreremo una casa e qualcuno ci farà la class action perché suo figlio vuole giocare con l'altalena nel nostro soggiorno. Neanche in Unione Sovietica accadevano cose simili.

    La EA fattura miliardi, crea posti di lavoro, fa divertire i giovani, ha tutto il diritto di fare le esclusive con chi vuole visto che ha i soldi per farlo. Chi se ne frega di questi hobbisti? Se vogliono poter utilizzare i nomi dei professionisti che paghino il giusto prezzo! Su quei nomi si sono spremute le meningi le mamme dei giocatori, fa parte della proprietà intellettuale! Su cui si basa la prosperità del mondo occidentale.
    Ora cantiamo tutti insieme l'inno americano!
    non+autenticato
  • è la serata pro-corporazione?
    non+autenticato
  • - Scritto da: roberto
    > è la serata pro-corporazione?

    straquoto il primo post
    buffonate by u.s. citizen...

    x roberto:
    ti disturba la cosa?
    ci vedi del marcio nel comportamento di EA?
    esprimiti meglio...
    (oppure evita, con internet mobile i kb scaricati si pagano...)
    LOL
    non+autenticato
  • evidentemente non sapere la condotta di EA per dire cosi, sinceramente.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: anonimo
    > La EA spende tutti quei soldi per dare prodotti
    > di qualità ai suoi utenti e questi qui fanno la
    > class action per cosa? Per poter giocare al
    > fantaqualcosa usurpando alla EA i nomi dei
    > giocatori e le loro
    > statistiche.
    > Dove andremo a finire se si continua così?
    e' ironico no?
    il titolo era azzeccato ma il testo e' l'esatto opposto. mi sarei aspettato di leggere una cosa tipo :

    "La EA spende tutti questi soldi per il marketing e arrogarsi l'esclusiva di dati puerili e pubblici, quando invece potrebbe spenderli per fornire giochi migliori e/o a prezzi piu bassi. Tutto per evitare che altri sviluppatori concorrenti possano usare questi dati e loghi che, nei fatti, sono di pubblico dominio. Dove andremo a finire se si continua cosi?"
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo
    > .......
    > Ora cantiamo tutti insieme l'inno americano!

    Sigh!! Mi è appena scesa una lacrimuccia...
    non+autenticato
  • > La EA spende tutti quei soldi per dare prodotti
    > di qualità ai suoi utenti e questi qui fanno la
    > class action per cosa? Per poter giocare al
    > fantaqualcosa usurpando alla EA i nomi dei
    > giocatori e le loro
    > statistiche.
    > Dove andremo a finire se si conti

    Trovo assurdo che un'azienda possa vantare dei diritti su dei nomi e su delle statistiche
    Certe "esclusive" non dovrebbero essere quantificabili in termini economini e cedibili a chicchessia
    non+autenticato
  • quoto!

    provate ad immaginare l'assurdo... telegiornali e giornali che non possano dare le notizie dei marcatori di una partita perché non hanno pagato i diritti sul nome del giocatore!
    non+autenticato
  • - Scritto da: contro lo sfruttamen to assurdo dei nomi
    > quoto!

    > provate ad immaginare l'assurdo... telegiornali e
    > giornali che non possano dare le notizie dei
    > marcatori di una partita perché non hanno pagato
    > i diritti sul nome del giocatore!

    Ma dai !!!

    Non ci avevo pensato !!!

    Allora evviva l'esclusiva dell'EA, purche' mi faccia sparire tutto 'sto sport da TV e giornali
    Mi va benissimo che nessuno possa piu' trasmettere, stampare, fare telecronache: basta sport in TV e sui giornali.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Ma dai !!!
    >
    > Non ci avevo pensato !!!
    >
    > Allora evviva l'esclusiva dell'EA, purche' mi
    > faccia sparire tutto 'sto sport da TV e
    > giornali
    > Mi va benissimo che nessuno possa piu'
    > trasmettere, stampare, fare telecronache: basta
    > sport in TV e sui
    > giornali.

    Beh, allora già che ci siamo, poichè a me dà fastidio la politica, potremmo togliere anche quella da TV e giornali?
    Uby
    893
  • - Scritto da: Uby
    > - Scritto da: krane

    > > Ma dai !!!

    > > Non ci avevo pensato !!!

    > > Allora evviva l'esclusiva dell'EA, purche' mi
    > > faccia sparire tutto 'sto sport da TV e
    > > giornali
    > > Mi va benissimo che nessuno possa piu'
    > > trasmettere, stampare, fare telecronache: basta
    > > sport in TV e sui
    > > giornali.

    > Beh, allora già che ci siamo, poichè a me dà
    > fastidio la politica, potremmo togliere anche
    > quella da TV e giornali?

    Ma perche' no: tanto le notizie, interviste e dichiarazioni dei politici sui giornali non hanno nessuna attinenza con la realta' dei fatti...

    Basta che qualcuno prenda l'esclusiva dei nomi, conoscendo i nostri politicanti non credo avranno problemi a venderseli.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 giugno 2008 14.11
    -----------------------------------------------------------
    krane
    22544