Craccato il Gratta&Vinci taiwanese

Qualcuno avrebbe decodificato il codice a barre che contraddistingue ogni biglietto. Le autoritÓ di Taiwan ritirano subito centinaia di migliaia di biglietti. Il caso

Roma - Arriva da lontano, da Taiwan, il pi¨ importante allarme finora emerso per il "cracking", Ŕ proprio il caso di dirlo, del codice a barre con cui vengono gestiti molti equivalenti dell'italiano "Gratta&Vinci". Un codice che sarebbe stato decodificato mettendo a rischio l'intera lotteria e spingendo le autoritÓ dell'isola a ritirare dal mercato centinaia di migliaia di biglietti giÓ emessi.

Il problema Ŕ stato annunciato dalla Gtech Holdings Corp, societÓ che produce questo genere di sistemi per mezzo mondo e che ha avvertito tutti i propri clienti in molti diversi paesi. Se a Taiwan Ŕ scattato l'allarme lo si deve al fatto che la decodifica del codice a barre riguarderebbe al momento questo genere di lotteria soltanto in quel paese.

Gtech ufficialmente descrive il problema come una "questione operativa e tecnica al momento sotto esame" ma fonti vicine all'azienda avrebbero affermato che il governo taiwanese ritiene che l'algoritmo che genera il codice sia stato decodificato rendendo quindi possibile individuare i biglietti vincenti senza bisogno di "grattarli". In teoria, dunque, un rivenditore di biglietti potrebbe trovare quelli "giusti" e incassarli senza neppure vendere gli altri...
La mossa del governo taiwanese viene descritta da Gtech come un "abbondare nella prudenza" ma l'azienda ha sottolineato di non aver consigliato a nessuno dei propri clienti di ricorrere al ritiro dei biglietti.
TAG: sicurezza
6 Commenti alla Notizia Craccato il Gratta&Vinci taiwanese
Ordina
  • Non sapevo nulla circa la ripartizione delle vincite del G & V. Ho comperato alcuni biglietti e guarda caso erano tutti perdenti o al massimo trovavo la classica vincita da 2.000 lire (un altro biglietto).
    Superenalotto, G & V, sono giochi che permettono allo Stato un' ulteriore tassazione nei confronti di noi italiani. Vorrei vedere dove vanno a finire i proventi di questi giochi. Se fossi il Presidente del Consiglio dei Ministri, invierei i suddetti proventi, in un fondo per risarcire le eventuali vittime di calamità naturali.
    non+autenticato
  • E' aleatoria sulla singola scheda, ma non su un pacco di schede, funziona cosi' anche in Italia.

    I G&V italiani sono venduti ai gestori in blocchi da 'n' schede in cui il gestore ha la garanzia che ci siano 'x' vincite e lui abbia un incasso certo di una percentuale fissa sul venduto.

    Ecco perche' i tabaccai e i bar pagano solamente i loro G&V.


    Ciao,
    luigi
    non+autenticato
  • Infatti...e tipo se avanzano 10 biglietti e quello che vince 50 Euro non è ancora stato venduto si sa che sarà sicuramente in quei 10 biglietti, quindi il venditore ha tutto l'interesse a "comprare" lui i biglietti.
    Cmq, se si conoscesse l'algoritmo, si potrebbero comprare pacchi su pacchi di biglietti, controllarli tutti, prendersi fuori quelli che vincono 10000 Euro, 20000Euro ecc, e vendere a prezzo stracciato ai tabaccai gli altri con vincite dai 2 ai 50 Euro.
    Mr.Wolf
    non+autenticato
  • Ma vi ricordate quel pacco di g&v che "erroneamente" conteneva quasi esclusivamente biglietti vincenti?
    Hanno giustificato la cosa dicendo che e' stato un'errore del programma che li genera
    ed hanno ritirato tutti i biglietti del pacco incriminato consegnato se non sbaglio vicino Bergamo...
    La realtà per me e' assai diversa : si utilizzano le lotterie popolari per raccogliere milioni di euro ma la ripartizione delle vincite viene fatta solo tra
    a) sistemisti del sistema che gestisce la lotteria
    b) padrini locali,regionali e nazionali che hanno le mani ovunque....

    Credete veramente che chi scrive, mantiene ed amministra un sistema milionario ( in Euro ) tipo quello dei g&v si faccia scrupoli a modificare un sorgente e fare in modo che "casualmente" le vincite serie finiscano tutte nello stesso pacco?
    A bergamo e' semplicemente successo che , per un errore tipicamente umano, hanno mandato in distribuzione un pacco di g&v diverso da quello che di solito mandano .....
    Ma mi facciano almeno il piacere di non contar frottole dicendoci che il computer ha sbagliato!!!!! .
    Invece il computer ed il suo software hanno lavorato benissimo e' il "picciotto" che smista i pacchi di g&v che ha toppato .....
    Se poi vogliamo parlare anche del superenalotto e del fatto che e' gestito da privati......
    Cmq complimenti a Punto Informatico per l'ottimo lavoro che svolge che lo distingue da tutti gli altri siti di fuffandrate che ci sono in giro
    saluti a tutti
    non+autenticato
  • è strano come a volte si pensa sempre in mala fede, certo che ci sono molti imbrogli nel mondo, ma non si può essere paranoici e credere di vedere complotti ovunque!
    non+autenticato