Luca Annunziata

Psystar, non di solo Mac vive Apple

La discussa azienda spara-cloni č pronta a sfornare anche la copia di Xserve. Con dotazioni da far impallidire l'originale. E prezzi da paura

Roma - A quelli di Psystar, azienda di Miami (Florida) salita agli onori della cronaca con il lancio di una serie di cloni dei sistemi Mac prodotti da Apple, duplicare la soluzione desktop della concorrenza non basta. Perché non provarci anche con i server?

OpenServ2400A dispetto di qualche problemuccio riscontrato dai primi acquirenti dei sistemi Open Mac, Psystar ritenta la fortuna anche con un clone di Xserve, vale a dire la soluzione server-rack prodotta a Cupertino: un piccolo mostro dotato di processori Xeon Harpertown e giga di RAM come se piovesse che ora rischia quasi di impallidire davanti al rapporto tra prezzo e prestazioni messo in campo dal clone.

L'offerta di Psystar si sviluppa su due differenti allestimenti. Il primo, il "piccolo" di casa, è OpenServ 1100: con a bordo uno Xeon quad-core E5420, 4 gigabyte di RAM e 3/4 di tera di hard disk, ce lo si porta a casa con appena 1.600 dollari, poco più di mille euro. Certo, bisogna accontentarsi di CentOS come sistema operativo. Volendo, però, si può optare per Windows Server 2003 (+675 dollari), Windows Server 2008 (+725 dollari), oppure anche per Mac OS X Leopard, rispettivamente al costo di 155, 525 o 1.025 dollari per le versioni desktop, server per 10 client e unlimited.
Se quattro core Xeon non sono abbastanza, su OpenServ 1100 possono trovare spazio anche due CPU fino a 2,66 GHz (E5430), 16 gigabyte di RAM e un totale di 4 terabyte di capacità disco suddivisa su quattro differenti slot. Completano il quadro un alimentatore da 500 watt, un floppy, scheda grafica integrata e una doppia porta ethernet di classe gigabit.

Per chi proprio non si accontenta, c'è OpenServ 2400. In tutto e per tutto identico al suo fratello minore, questo modello si differenzia per le dimensioni complessive del case rack - raddoppiate - e due slot aggiuntivi per gli hard disk, in grado di garantire un surplus di altri 2 terabyte di capacità allo spazio disponibile. L'alimentatore, probabilmente per fare fronte al maggiore carico disco, passa da 500 a 600 watt di potenza erogata, e oltre all'hardware presente di default sulla scheda madre, l'amministratore di sistema può anche optare per incrementare le feature della macchina con schede di espansione a basso profilo.

Per OpenServ 2400 i prezzi partono da 1.999,99 dollari: 1.281 euro e qualche monetina. Anche prendendo in considerazione solo il modello 1100 e configurandolo in modo tale da garantire praticamente lo stesso allestimento di un Xserve originale - licenza illimitata di Leopard Server compresa - il risparmio supera i mille euro. Abbastanza, probabilmente, per ingolosire più di qualche manager IT. E, forse, per impensierire Apple, che sin dal lancio dei primi cloni della battagliera Psystar si è mostrata piuttosto indifferente all'argomento.

Luca Annunziata

(fonte immagine)
33 Commenti alla Notizia Psystar, non di solo Mac vive Apple
Ordina
  • Ma dove sta il risparmio? A parte che i primi openComputer facevano un casino della madonna che li rendeva inutilizzabili anche come macchine per l'uso con windows o linux, ma poi scusate , ma davvero un risparmio di mille euro per un'azienda vale le ore passate a dover settare un server su cui gira un sistema operativo patchato ad arte, su cui non si possono fare upgrade regolari e che rischia di impallarsi al minimo...

    E comunque Xserve ha di serie la versione di Leopard Unlimited e costa 2999$. Se l'Open Serv 2400 da 1999 ci metti Leopard Server uguale va a costare 3024$. Che convenienzona!

    Non ha senso fare il confronto con i prezzi in Euro visto che la Psystar non vende in Europa.

    Comunque qui c'è chi dice le cose un po' più come stanno...
    http://www.theapplelounge.com/cultura-societa/dive.../
    non+autenticato
  • Togliti gli occhiali dell'amore!
    non+autenticato
  • la vasella la fornisci te quando quel tostapane prenderà fuoco.
  • Ah ah aha ha h ah a
    non+autenticato
  • Ma che occhiali dell'amore. I computer di Psystar fanno schifo davvero...

    Se poi pensate che davvero in un'azienda si possa usare un'hackintosh (che anche io mi diverto a realizzare ma per conto mio) come server state messi maluccio..

    Non ho detto che Xserve è la migliore soluzione, io stesso in passato ho adottato delle ottime soluzioni IBM Linux, sicuramente meno care (anche s el'assistenza te la raccomando) e molto performanti ...
    non+autenticato
  • Motivare perchè i computer della Psystar fanno schifo davvero, prego. Qualcosa in più delle ventole rumorose, prego. Considerando che chi compra questi computer SA cosa compra e vuole esattamente QUELLI.
    non+autenticato
  • il problema non è tanto questo, perchè i pezzi sono più o meno gli stessi, ma è l'assistenza: la apple ha i centri sparsi ovunque, almeno uno per stato in america, loro invece sono soli, e non credo che sto coso lo porti al primo macellaio che incontri...
  • Perche' non comprerei mai un tarocco a 1600 dollari
    non+autenticato
  • ecco, se è un desktop da 300 euro anche anche, ma altrimenti quei soldi non valgono la valangata di possibili problemi futuri.
    che poi non penso che apple stia li ad aspettare, quello che spero è che faccia spendere soldi a sti qua così poi farà causa e rimarranno in mutande, se gli fa causa ora ci rimettono poco e niente...
  • Commenti astiosi contro la Psystar. E non ne vedo il motivo. Producono PC con hardware standard e compatibile con il corrispondente Mac tal da farci funzionare OSX, e non ci vuol molto considerando che è non è più hardware custom come con i Power PC. Chi li compra sa bene a cosa va incontro, sa bene che non sono Apple e che non potrà contare sull'assistenza simile o sugli upgrade facili. Chi li compra tutto questo lo sa e accetta di buon grado gli "inconvenienti". Non capisco davvero questa animosità contro questa ditta, quanto al fatto di vendere PC non Apple con OSX anche se sul package di OSX c'è scritto che è proibito installarlo su PC non Apple non significa che la clausola sia ragionevole e/o abbia valore legale. Minchia quanti "avvocati" o moralisti pro Apple che saltano fuori da queste parti! Manco fossero pagati!
    non+autenticato
  • no guarda, a me non interessa proprio di andare contro loro ed essere pro apple, a me in primis servirebbe proprio un bussulotto con dentro macosx, ma o apple cambia la licenza d'uso del macos o si fa solo chiacchere da bar. per il fatto di veder fallita quella società è solo per il lato divertente della cosa.
  • E se Psystar fosse emanazione (segreta) di Apple?
    Tanto per seguire l'opinione di pizza margherita, fantastica ma non sballata...
    non+autenticato
  • così da perdere tutti i soldi fatti con gli ipod?


    la apple va sul sicuro, perchè cercare rogne?
  • potrebbero anche essere delle "prove generali" per vedere come andrebbe (in termini di vendite) osx se togliessero i vincoli sull'hardware...

    chissà cosa hanno in mente! Sorride

    Se fossi Apple e non avessi altri obiettivi latenti, avrei già distrutto sul nascere la psystar.. o perlomeno mi sarei fato sentire...
    Con il loro silenzio pare quasi che li appoggino.
    non+autenticato
  • ho fatto milioni di miliardi con gli ipod, non ho bisogno di avere ancora più soldi perchè ormai posso fare quello che voglio, perchè devo sbattermi per cose che non mi interessano????

    da parte mia ci aggiungerei un "purtroppo" ma attualmente la apple fa le cose che funzionano ai più, cercare altre rogne non ha senso
  • Ma hai idea di quanti bug avrebbe osx se fosse multipiatta?
    non+autenticato
  • Hai idea tu dell'effetto che avrebbe un lancio su pc "assemblati" di un Os Apple prima o durante windows7 (ma anche gia' ora)?
    non+autenticato
  • al dilà di tutto, oglio proprio vedere con l'assistenza come sono messi.
    apple ha un nome, l'assistenza il più delle volte funziona (e dipende dai centri di assistenza), questi qua chi sono? cosa fanno per invogliarmi a comprare? quando le cose andranno malissimo, saranno all'altezza? sempre che non chiudano prima...
  • Apple proprio non dice niente ?
  • Di sicuro monitoreranno le vendite e staranno affinando alla perfezione un' azione legale, non possono permettersi di sbagliare!
    non+autenticato
  • non sono come i cloni autorizzati di una volta, apple non gli aiuta, quindi presumo vita breve.