Sendo molla Microsoft per Nokia

Con una mossa a sorpresa Sendo cambia in corsa le proprie strategie e abbandona la piattaforma per gli smartphone di Microsoft per passare a quella rivale firmata da Nokia e Symbian. Lo Z100 è cancellato

Sendo molla Microsoft per NokiaBirmingham (Gran Bretagna) - Dopo aver lavorato oltre un anno e mezzo in stretta simbiosi con Microsoft per lo sviluppo di quella che avrebbe dovuto essere una delle primissime linee di smartphone basata su Windows Powered Smartphone 2002 (WPS), una piattaforma per telefonini di nuova generazione lanciata proprio poche settimane fa dal Big di Redmond, Sendo fa un clamoroso dietro-front e passa al "nemico".

Con un annuncio a sorpresa, e a pochissime settimane dal debutto sul mercato del suo primo smartphone, lo Z100, ieri l'azienda britannica ha infatti annunciato l'abbandono della piattaforma di Microsoft a favore di quella firmata Nokia e basata sul sistema operativo Symbian OS.

Tagliato l'accordo con Microsoft, e cancellata la commercializzazione di quello che avrebbe dovuto essere uno dei primi due smartphone "Windows powered" ad arrivare sul mercato, Sendo insegue ora un nuovo futuro a cavallo di una piattaforma, la Series 60 di Nokia, che gli analisti considerano la prima rivale del WPS di Microsoft.
Ma quali sono i motivi che hanno indotto l'azienda britannica ad intraprendere questo repentino cambio di rotta a poche settimane di distanza dalla presentazione, in congiunzione con Microsoft, dello Z100? In un comunicato divulgato ieri, Sendo si limita a spiegare di aver rivisto, all'inizio dell'autunno, tutte le proprie strategie legate agli smart phone e di aver appurato che i suoi nuovi obiettivi si sposavano con la piattaforma Series 60 di Nokia.

Un portavoce italiano di Sendo, contattato da Punto Informatico, ha ammesso che l'annuncio è stato un vero e proprio fulmine a ciel sereno, sottolineando però di non essere a conoscenza di ulteriori dettagli sulle ragioni che hanno portato alla decisione dell'azienda. Secondo alcune fonti, l'azienda sarebbe obbligata al silenzio in rispetto ad alcuni vincoli legali che ancora la legherebbero a Microsoft. Il big di Redmond, infatti, non solo aveva un accordo di partnership con Sendo, ma lo scorso anno ne aveva addirittura acquisito una quota del capitale per una cifra che dovrebbe aggirarsi sui 12 milioni di dollari.
107 Commenti alla Notizia Sendo molla Microsoft per Nokia
Ordina
  • Fuga da Microsoft, presto la fuga diventerà una valanga. Chi ha seminato vento raccoglirà tempesta prima o poi, il poi è arrivato anche per LUI.
    non+autenticato
  • Secondo me il motivo vero di questa decisione non lo sapremo mai, comunque sia mi dispiace molto perchè è un prodotto che stavo aspettando e che sicuramente avrei comprato.
    Detto tra noi poi sarebbe anche il primo Sendo che avrei preso, prima di sentire parlare degli SmartPhone della Microsoft non l'avevo nellemo mai sentita nominare.
    Secondo me perderanno clienti, la faccia l'hanno già persa, chi se ne frega se mo passano al sistema di Nokia, il fatto che usavano il sistema Microsoft era l'unico motivo per cui avrei preso un loro prodotto, se voglio un sistema Nokia mi compro un Nokia mica un Senso!
    non+autenticato
  • In azienda abbiamo una versione di prova dello Z100 sul quale provare le applicazioni che sviluppiamo... la stabilità è peggio di quella di Win 95. Spesso non basta nemmeno spegnere (non si spegne) e tocca togliere la batteria. Però per i pochi minuti in cui funziona è veramente una figata...
    non+autenticato
  • E mo' che ci fate?!?!

    - Scritto da: A.C.
    > In azienda abbiamo una versione di prova
    > dello Z100 sul quale provare le applicazioni
    > che sviluppiamo... la stabilità è peggio di
    > quella di Win 95. Spesso non basta nemmeno
    > spegnere (non si spegne) e tocca togliere la
    > batteria. Però per i pochi minuti in cui
    > funziona è veramente una figata...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ottav(i)o Nano
    > E mo' che ci fate?!?!

    probabilmente se lo terrà uno dei grandi capi...
    non+autenticato
  • Anche noi ne abbiamo uno per lo sviluppo ma devo dire che rispetto ad altre piattaforme più "blasonate" si è certamente dimostrato più stabile e facilmente gestibile, a tutti i livelli.
    Ritengo che la decisione di cancellarlo sia più politica che legata a possibili problemi del software o altro.
    non+autenticato
  • """L'azienda inglese si è detta in ogni caso molto soddisfatta della migrazione verso la piattaforma di Nokia, soprattutto perché questa permette ai propri partner di prendere in licenza il codice sorgente"""

    ma allora è vero che shared source è una leggenda e in realtà le aziende non possono vedere il codice di Windows se non vogliono rimanere impelagati in qualche casino legale... e io che pensavo fosse solo una delle solite pippe mentali degli opensourciari...

    www.shared-source.com
    non+autenticato


  • - Scritto da: A.C.
    > """L'azienda inglese si è detta in ogni caso
    > molto soddisfatta della migrazione verso la
    > piattaforma di Nokia, soprattutto perché
    > questa permette ai propri partner di
    > prendere in licenza il codice sorgente"""
    >
    > ma allora è vero che shared source è una
    > leggenda e in realtà le aziende non possono
    > vedere il codice di Windows se non vogliono
    > rimanere impelagati in qualche casino
    > legale... e io che pensavo fosse solo una
    > delle solite pippe mentali degli
    > opensourciari...
    >
    > www.shared-source.com


    esatto

    lo specchietto delle allodole della "sorgente condivisa" è una vera e propria trappola per aziende e sviluppatori:

    http://www.opensource.org/advocacy/shared_source.p...

    Ricordatevi che la Sendo campa attraverso i quattrini di microsoft e che NONOSTANTE questo ha preferito qualcos'altro.

    Forse perchè non sono intenzionati a fare la stessa fine di Corel che è dopo aver seguito i diktat di Redmond stanno licenziando a tutto spiano per recuperare qualcosa sul mercato.

    Chi si attacca a microsoft sembra che alla fine ...muoia o vada in fase ultimale...
    Chi è il virus ?



    non+autenticato
  • Scusate ma per quanto riguarda Corel nei guai ci si è messa da sola, Microsoft aveva investito dei capitali per aiutarla e ovviamente per cancellare corel linux, se qualcosa non va è colpa di corel non di Microsoft.
    Per quanto ruguarda sendo, penso che la pagheranno cara questa mossa.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cranio
    > Scusate ma per quanto riguarda Corel nei
    > guai ci si è messa da sola,

    in un mercato del software in cui microsoft è MONOPOLISTA ?

    > Microsoft aveva
    > investito dei capitali per aiutarla e

    che aiuto? Perché microsoft avrebbe dovuto "aiutare" un'azienda che si era messa in concorrenza con microsoft stessa nel settore dei sistemi operativi alternativi?

    > ovviamente per cancellare corel linux,

    un ricatto, dunque

    > se qualcosa non va è colpa di corel non di
    > Microsoft.

    il boccone avvelenato di microsoft: una volta "cancellato" corel-linux, corel può anche soccombere.

    ecco dimostrata l'utilità di un MONOPOLIO in un'industria qualsiasi: le alternative vengono soppresse sul nascere e (nel caso di Corel) le caramelle del monopolista sono avvelenate

    Microsoft è nota per fare il vuoto intorno a sé. E' come Re Mida, che quel che tocca trasforma in oro
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cranio
    > Scusate ma per quanto riguarda Corel nei
    > guai ci si è messa da sola,

    in un mercato del software in cui microsoft è MONOPOLISTA ?

    > Microsoft aveva
    > investito dei capitali per aiutarla e

    che aiuto? Perché microsoft avrebbe dovuto "aiutare" un'azienda che si era messa in concorrenza con microsoft stessa nel settore dei sistemi operativi alternativi?

    > ovviamente per cancellare corel linux,

    un ricatto, dunque

    > se qualcosa non va è colpa di corel non di
    > Microsoft.

    il boccone avvelenato di microsoft: una volta "cancellato" corel-linux, corel può anche soccombere.

    ecco dimostrata l'utilità di un MONOPOLIO in un'industria qualsiasi: le alternative vengono soppresse sul nascere e (nel caso di Corel) le caramelle del monopolista sono avvelenate

    non+autenticato
  • premessa: uso e apprezzo cio' che funziona e non cio'-che-sembra-funzionare-solo-perche'-ha-un-marchio

    dati oggettivi
    io ho avuto uno smartphone trium mondo con windows CE e un mio collaboratore il nokia communicator ( prima il 9110 poi il 9210)

    risultato
    trium mondo batte nokia communicator ( dal punto di vista dei minori bug, non altri) 2:0
    non+autenticato
  • Sinceramente non so se fosse stata utilizzata la piattaforma .NET per sviluppare lo Z100 però dubito che se fosse stata utilizzata tale tecnologia avrebbe avuto tutti questi presunti bugs. Credo che il motivo dipenda dal fatto che tutti i Competitors di Sendo usano Symbian (Java) come software e probabilmente abbiano preferito allinearsi anzichè rischiare.


    non+autenticato
  • - Scritto da: Kyr
    > Sinceramente non so se fosse stata
    > utilizzata la piattaforma .NET per
    > sviluppare lo Z100 però dubito che se fosse
    > stata utilizzata tale tecnologia avrebbe
    > avuto tutti questi presunti bugs. Credo che

    Sì lo Z100 usa(va) la versione embedded di WinXP e la stabilità e le performance sono penose.
    non+autenticato
  • E' un po' un controsenso: Win XP non monta tecnologia .NET. Verrà fuori sul prossimo Windows 2000.
    Per quanto riguarda gli applicativi distribuiti .NET funziona bene. Ne stiamo ultimando uno di molto consistente e nessun problema (soprattutto a livello di performances nel recupero dati).
    Sul Mobile fai cenno ad XP, potresti essere più preciso?



    - Scritto da: A.C.
    > - Scritto da: Kyr
    > > Sinceramente non so se fosse stata
    > > utilizzata la piattaforma .NET per
    > > sviluppare lo Z100 però dubito che se
    > fosse
    > > stata utilizzata tale tecnologia avrebbe
    > > avuto tutti questi presunti bugs. Credo
    > che
    >
    > Sì lo Z100 usa(va) la versione embedded di
    > WinXP e la stabilità e le performance sono
    > penose.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kyr
    > E' un po' un controsenso: Win XP non monta
    > tecnologia .NET. Verrà fuori sul prossimo
    > Windows 2000.

    Errata Corrige: Sul prossmo Windows .NET Server(senza 2000)

    > Per quanto riguarda gli applicativi
    > distribuiti .NET funziona bene. Ne stiamo
    > ultimando uno di molto consistente e nessun
    > problema (soprattutto a livello di
    > performances nel recupero dati).
    > Sul Mobile fai cenno ad XP, potresti essere
    > più preciso?
    >
    >
    >
    > - Scritto da: A.C.
    > > - Scritto da: Kyr
    > > > Sinceramente non so se fosse stata
    > > > utilizzata la piattaforma .NET per
    > > > sviluppare lo Z100 però dubito che se
    > > fosse
    > > > stata utilizzata tale tecnologia
    > avrebbe
    > > > avuto tutti questi presunti bugs. Credo
    > > che
    > >
    > > Sì lo Z100 usa(va) la versione embedded di
    > > WinXP e la stabilità e le performance sono
    > > penose.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kyr
    > E' un po' un controsenso: Win XP non monta
    > tecnologia .NET. Verrà fuori sul prossimo
    > Windows 2000.

    uh, giusto Con la lingua fuori

    > Sul Mobile fai cenno ad XP, potresti essere
    > più preciso?

    cosa intendi? lo Z100 aveva questo: http://www.microsoft.com/windows/embedded/xp/defau...

    non ho approfondito il SO, non ero io che facevo quei test, ma ovviamente ho preteso di giocare un po' con quell'aggegginoSorride (se solo me ne avesse dato la possibilità...)
    non+autenticato


  • - Scritto da: A.C.
    > - Scritto da: Kyr
    > > E' un po' un controsenso: Win XP non monta
    > > tecnologia .NET. Verrà fuori sul prossimo
    > > Windows 2000.
    >
    > uh, giusto Con la lingua fuori
    >
    > > Sul Mobile fai cenno ad XP, potresti
    > essere
    > > più preciso?
    >
    > cosa intendi? lo Z100 aveva questo:
    > http://www.microsoft.com/windows/embedded/xp/
    >
    > non ho approfondito il SO, non ero io che
    > facevo quei test, ma ovviamente ho preteso
    > di giocare un po' con quell'aggegginoSorride (se
    > solo me ne avesse dato la possibilità...)

    Allora qui ci sono le features..
    http://www.microsoft.com/windows/Embedded/xp/evalu...

    La .NET Frameork viene installata solo con iul service pack1. Ma mi sa che nel software dello Z100 non l'abbiano utilizzata altirmenti non vedo perchè il progetto sarebbe andato a cattivo fine.
    .NET non ha nulla da invidiare a Java.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kyr
    > La .NET Frameork viene installata solo con
    > iul service pack1. Ma mi sa che nel software

    sì, ho detto che avevi ragione. mi sono sbagliato.

    > dello Z100 non l'abbiano utilizzata
    > altirmenti non vedo perchè il progetto
    > sarebbe andato a cattivo fine.

    ah. capito. "guardate questo prodotto nuovo: è fichissimo e risolve tutti i problemi di quello vecchio, avanti buttate via tutto e veniteci dietro!"
    mah... Win2k sul PC funziona benissimo anche senza .Net, perché sul telefono no? perché .Net è una condizione sufficiente a non far fallire il progetto?

    > .NET non ha nulla da invidiare a Java.

    e chi l'ha detto? anzi, secondo me per alcuni aspetti è pure meglio...
    non+autenticato


  • - Scritto da: A.C.
    > - Scritto da: Kyr
    > > La .NET Frameork viene installata solo con
    > > iul service pack1. Ma mi sa che nel
    > software
    >
    > sì, ho detto che avevi ragione. mi sono
    > sbagliato.
    >
    > > dello Z100 non l'abbiano utilizzata
    > > altirmenti non vedo perchè il progetto
    > > sarebbe andato a cattivo fine.
    >
    > ah. capito. "guardate questo prodotto nuovo:
    > è fichissimo e risolve tutti i problemi di
    > quello vecchio, avanti buttate via tutto e
    > veniteci dietro!"
    > mah... Win2k sul PC funziona benissimo anche
    > senza .Net, perché sul telefono no? perché

    Per elminare instabilità dovute al versioning DLL e cercare di liberarsi del registry (quindi minori bugs e più stabilità del software), è meglio sviluppare in .NET fin da subito

    > .Net è una condizione sufficiente a non far
    > fallire il progetto?

    Secondo me al momento attuale per essere competitivi con una poiattaforma come Java è meglio scordarsi i vecchi sistemi Microsoft di sviluppo. Sicuramente nel progetto in questione saranno sorti anche motivi commerciali e non tanto tecnologici, però già sapere che la tecnologia non ha utlizzato .NET mi fa cadere i cosiddetti...


    > > .NET non ha nulla da invidiare a Java.
    >
    > e chi l'ha detto? anzi, secondo me per
    > alcuni aspetti è pure meglio...

    Appunto....ti sei risposto da solo.
    Abbasso Palladium e W .NET che è l'unica cosa buona che hanno fatto in tutti sti anni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kyr
    > > mah... Win2k sul PC funziona benissimo
    > > anche senza .Net, perché sul telefono no? perché
    > Per elminare instabilità dovute al
    > versioning DLL e cercare di liberarsi del
    > registry (quindi minori bugs e più stabilità

    quei problemi dovrebbero essere molto meno sentiti in un cellulare, perché non ci installo/disinstallo sw continuamente. viene venduto e testato con una serie limitatissima di applicativi e su un HW ben noto. per come la vedo io avrebbe dovuto funzionare meglio di 2k sul mio Netfinity...

    > del software), è meglio sviluppare in .NET
    > fin da subito

    mi sa che non tutti possono fidarsi di una tecnologia così giovane... anche Java ha duvuto arrivare alla versione 1.2 prima che fosse considerata seriamente...

    > > .Net è una condizione sufficiente a non
    > > far fallire il progetto?
    > Secondo me al momento attuale per essere
    > competitivi con una poiattaforma come Java è
    > meglio scordarsi i vecchi sistemi Microsoft
    > di sviluppo. Sicuramente nel progetto in

    guarda, lavoro da alcuni mesi ad un progetto in C++/MFC e condivido al 1000%, ma ciò non è sempre possibile, per migliaia di fattori.

    > questione saranno sorti anche motivi
    > commerciali e non tanto tecnologici, però
    > già sapere che la tecnologia non ha
    > utlizzato .NET mi fa cadere i cosiddetti...

    però non mi hai detto perché la semplice adozione di .Net come piattaforma di sviluppo avrebbe evitato il fallimento del progetto. è questo che non capisco.

    > > > .NET non ha nulla da invidiare a Java.
    > > e chi l'ha detto? anzi, secondo me per
    > > alcuni aspetti è pure meglio...
    > Appunto....ti sei risposto da solo.

    no. il fatto di scegliere una buona piattaforma di sviluppo non implica *per nulla* la riuscita del progetto.
    non+autenticato


  • - Scritto da: A.C.
    > - Scritto da: Kyr
    > > > mah... Win2k sul PC funziona benissimo
    > > > anche senza .Net, perché sul telefono
    > no? perché
    > > Per elminare instabilità dovute al
    > > versioning DLL e cercare di liberarsi del
    > > registry (quindi minori bugs e più
    > stabilità
    >
    > quei problemi dovrebbero essere molto meno
    > sentiti in un cellulare, perché non ci
    > installo/disinstallo sw continuamente. viene
    > venduto e testato con una serie
    > limitatissima di applicativi e su un HW ben
    > noto. per come la vedo io avrebbe dovuto
    > funzionare meglio di 2k sul mio Netfinity...
    >
    > > del software), è meglio sviluppare in .NET
    > > fin da subito
    >
    > mi sa che non tutti possono fidarsi di una
    > tecnologia così giovane... anche Java ha
    > duvuto arrivare alla versione 1.2 prima che
    > fosse considerata seriamente...
    >
    > > > .Net è una condizione sufficiente a non
    > > > far fallire il progetto?
    > > Secondo me al momento attuale per essere
    > > competitivi con una poiattaforma come
    > Java è
    > > meglio scordarsi i vecchi sistemi
    > Microsoft
    > > di sviluppo. Sicuramente nel progetto in
    >
    > guarda, lavoro da alcuni mesi ad un progetto
    > in C++/MFC e condivido al 1000%, ma ciò non
    > è sempre possibile, per migliaia di fattori.
    >
    > > questione saranno sorti anche motivi
    > > commerciali e non tanto tecnologici, però
    > > già sapere che la tecnologia non ha
    > > utlizzato .NET mi fa cadere i
    > cosiddetti...
    >
    > però non mi hai detto perché la semplice
    > adozione di .Net come piattaforma di
    > sviluppo avrebbe evitato il fallimento del
    > progetto. è questo che non capisco.

    Mi è impossibile fare una trattazione completa qui di tutti i vantaggi di .NET rispetto ai precedenti motivi di sviluppo: il primo che viene in mente comunque è l'utilizzo del Garbage Collector e quindi utilizzando un linguaggio tipo C# anzichè C++ unmanaged, ti consente di produrre codice senza "puntatori penzolanti" o crash dovuti alla sbagliata gestione della memoria da parte del programmatore.
    Questo non pensi che nel caso in questione avrebbe ridotto il numero di errori critici?

    >
    > > > > .NET non ha nulla da invidiare a
    > Java.
    > > > e chi l'ha detto? anzi, secondo me per
    > > > alcuni aspetti è pure meglio...
    > > Appunto....ti sei risposto da solo.
    >
    > no. il fatto di scegliere una buona
    > piattaforma di sviluppo non implica *per
    > nulla* la riuscita del progetto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)