IBM spinge gli HDD per notebook a 80 GB

Big Blue spinge in avanti la densità di registrazione dei propri hard disk per notebook e svela i primi modelli da 80 GB. In arrivo anche i primi HDD mobili da 7.200 RPM

Armonk (USA) - Grazie ad un'evoluzione della sua tecnologia Antiferromagnetically-Coupled (AFC), simpaticamente soprannominata "polvere di fata" (Pixie Dust), IBM ha presentato un nuovo modello di hard disk per notebook in grado di raggiungere la capacità record di 80 GB e una densità di memorizzazione pari a 70 Gbit per pollice quadrato, quasi tre volte superiore a quella annunciata al tempo del debutto - nel maggio del 2001 - della tecnologia Pixie Dust.

Due fra le più dirette concorrenti di Big Blue nel settore degli hard disk per notebook, Toshiba e Fujitsu, hanno recentemente annunciato di aver raggiunto densità di poco superiori ai 50 Gbit per pollice quadrato, mentre i prodotti attualmente sul mercato raramente si spingono oltre i 40 Gbit.

Il nuovo hard disk di IBM a raggiungere il traguardo degli 80 GB è il Travelstar 80GN, che sarà disponibile sul mercato a partire dall'inizio del prossimo anno.
La densità di memorizzazione è un fattore importantissimo per incrementare la capacità degli hard disk, soprattutto nei notebook, dove i drive hanno dimensioni più piccole e il loro consumo energetico, direttamente correlato al numero di piatti magnetici utilizzato per memorizzare i dati, rappresenta un fattore non trascurabile.

La tecnologia Pixie Dust consiste nel rivestire la superficie magnetica del disco di uno strato spesso tre atomi di rutenio, un metallo prezioso simile al platino. Questa "pellicola" a base di rutenio stabilizza i campi elettromagnetici consentendo la memorizzazione dei bit su unità fisiche più piccole rispetto a quelle attuali, aprendo la strada, per il 2003, a densità di memorizzazione di 100 miliardi di bit (Gbit) per pollice quadrato.

IBM ha poi pianificato, per il prossimo futuro, il rilascio di una nuova famiglia di hard disk mobili Travelstar con una velocità di rotazione per minuto (RPM) pari a 7.200 giri, identica a quella oggi adottata sulla maggior parte degli hard disk da 3,5 pollici destinati ai computer desktop. Il Travelstar 80GN si avarrà invece di una più tradizionale velocità di 4.200 RPM.
TAG: hw
14 Commenti alla Notizia IBM spinge gli HDD per notebook a 80 GB
Ordina
  • Ma avere HD sempre più grossi sarà un bene o non un male ?

    Quando avremo HD da 300 giga che faremo per fare i backup ? spenderemo centinaia di euro in cd ? compreremo due HD a botta per metterli in mirror ?

    Sinceramente sono molto scettico, voi che ne pensate ?

    (forse l'unica possibilità sarà il DVD-R...)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Numero28
    > Quando avremo HD da 300 giga che faremo per
    > fare i backup ?

    Io sto gia' avendo a che fare con questo problema...
    Ho comprato un disco da 80Gb e ne ho gia' occupati 46. Sento parlare di hd che si guastano e sinceramente sono molto preoccupato: vorrei fare un backup, ma come?
    Se mi metto ad utilizzare cd-r da 700Mb, me ne servirebbero 68.... ovvero una colonna di 70cm se li lascio nelle scatoline oppure di 15cm se li metto in spindle. Considerendo 5min a cd, per masterizzarli ci impiegherei 5h e 40min piu' il tempo necessario ad aprire-chiudere il tray, cambiare cd, scrivere l'etichetta e catalogare...
    Scegliendo cd di marca (TDK o Verbatim) per puntare sull'affidabilita' nel tempo (altrimenti e' inutile fare il backup) e contando 0.7 Euro a cd, spenderei circa 48 Euro.

    Alternative ?

    Masterizzatore di DVD (ancora piuttosto caro e standard non ancora definito)
    Nastri DAT (non ho idea del prezzo perche' non riesco a trovarli da nessuna parte)
    HD aggiuntivo (fisso in RAID 0 oppure estraibile su slitta) (cosi' si raddoppia il costo del disco e non si risolve del tutto il problema dell'affidabilita'...)

    Se qualcuno ha dei suggerimenti.....
    non+autenticato
  • Giusta preoccupazione: non solo gli hard disk si guastano (non spesso, ma capita) ma a volte qualche programma può far danno e si deve ricostruire il sistema. Consigli? Prima di tutto, vuoi proteggere solo i tuoi dati personali (probabilmente meno voluminosi e movimentati, per cui basta un Backup differenziale o incrementale) oppure vuoi fare degli snapshot del disco, applicativi compresi, per ricostruirlo con poca fatica e senza reinstallare tutto?
    Nel primo caso la parte critica è la scelta di cosa salvare (ci si dimentica facilmente qualche directory importante), ma poi i volumi di dati variati dovrebbero lasciarti lavorare con un CD aggiuntivo alla volta.
    Se vuoi salvare tutto o vari molti dati al giorno un nastro è ancora una soluzione pratica. Puoi farti un'idea dei costi visitando siti di vendita per posta/corriere (per es. prova www.misco.it - guarda in area "drive"). I dischi esterni sono un'alternativa, ma non hai modo di tenerti uno storico dei dati (c'e' spazio solo per l'ultima versione) se non con i removibili a prezzi da paura. I dischi in mirror coprono solo i guasti HW: se ti becca un programma che rovina una scrittura si scassano i dati su entrambi i dischi...
    Spero di esserti stato utile. Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: olddog
    > Consigli? Prima
    > di tutto, vuoi proteggere solo i tuoi dati
    > personali (probabilmente meno voluminosi e
    > movimentati, per cui basta un Backup
    > differenziale o incrementale) oppure vuoi
    > fare degli snapshot del disco, applicativi
    > compresi, per ricostruirlo con poca fatica e
    > senza reinstallare tutto?

    ehm.... il disco da 80Gb l'ho preso solo per i dati... ho almeno 30Gb di documenti PDF decisamente importanti piu' varia altra roba...

    > (per es. prova www.misco.it - guarda in area
    > "drive")

    Orcaloca che prezzi !
    Il drive piu' economico viene 380 Euro
    3 cartucce da 30 Gb vengono 170 Euro

    Se consideri che il disco da 80Gb l'ho pagato 120 Euro mi conviene usare un altro hd come fosse una cartuccia attaccandolo solo al bisogno !
    Ora, visto che ho tutti i canali ide occupati e il case pieno, devo solo trovare un modo comodo per farlo...Occhiolino

    non+autenticato
  • Mi sembra che questi PC portatili soffrano ancora della sindrome del confronto delle "dimensioni".... in quanto a "durata" siamo ancora scarsini, eh?

    E' possibile che nel 2002 abbiamo ancora dei PC che soffrono di eiaculatio precox ?

    Consiglierei ad IBM (oltre che di fare due chiacchere con un buon sessuologo) di spostare una bella fetta dei ricercatori nel settore BATTERIE...
    non+autenticato
  • Cominciate a fare degli HD robusti, prima di ficcarci mega e mega giusto per vendere qualche hd in più.

    MI SI SONO SCHIANTATI 3 SCSI IBM (ed il meno costoso l'ho pagato 400 euro), nel giro di pochi mesiTriste

    E pensare che facevano dei dischi superlativi. Come al solito è colpa del marketing.
    non+autenticato


  • - Scritto da: fancu
    > Cominciate a fare degli HD robusti, prima di
    > ficcarci mega e mega giusto per vendere
    > qualche hd in più.

    Hai perfettamente ragione... nei miei sistemi ho in tutto una ventina di dischi...

    Sono quasi tutti quantum.. qualche maxtor, un samsung e 3 ibm.

    Guasti:

    3 IBM su 3 si sono guastati entro il primo anno
    1 solo quantum si è rotto dopo più di 2 anni.

    Il resto tutto ok.

    Il 100% dei miei ibm è defunto. Ok, sostituiti in garanzia direttamente da ibm perchè su questo sono molto precisi, ma i dati persi ???

    non+autenticato
  • Lo spazio disco aumenta in rapporto direttamente proporzionale alla dimensione dei sistemi operativi M$.

    1991 - DOS 6.22 circa 5MB per il SO su un HD da 40MB

    1996 - Win95 circa 300MB per il SO su un HD da 1.7GB

    2002 - WinXPPro circa 2.5GB per il SO su un HD da 40GB.

    2007 - LonghornSP4 circa 20GB? per il SO su un HD da 400GB?

    Probabilmente le cifre sono imprecise ma capirete l'idea.
    non+autenticato
  • L'idea è chiara, ma ... si, le cifre sono un po' imprecise.

    1995 - Windows 95 -> 60 MBytes
    2002 - Windows XP -> 1700 MBytes

    ... direi che così ci siamo !



    non+autenticato


  • - Scritto da: tt
    > Lo spazio disco aumenta in rapporto
    > direttamente proporzionale alla dimensione
    > dei sistemi operativi M$.
    >
    > 1991 - DOS 6.22 circa 5MB per il SO su un HD
    > da 40MB
    >
    > 1996 - Win95 circa 300MB per il SO su un HD
    > da 1.7GB
    >
    > 2002 - WinXPPro circa 2.5GB per il SO su un
    > HD da 40GB.
    >
    > 2007 - LonghornSP4 circa 20GB? per il SO su
    > un HD da 400GB?
    >
    > Probabilmente le cifre sono imprecise ma
    > capirete l'idea.


    scusa, gia che ci siamo possiamo aggiungere che nel 1969 4 pirla sono andati sulla luna con un software da 40kb che gli calcolava la rotta...
    (NON STO SCHERZANDO)
    ma secondo te vuol dire qualcosa?

    a volte mi sembra che la gente parli solo per fare aria...
    non+autenticato


  • - Scritto da: ah ben
    >
    >
    > - Scritto da: tt
    > > Lo spazio disco aumenta in rapporto
    > > direttamente proporzionale alla dimensione
    > > dei sistemi operativi M$.
    > >
    > > 1991 - DOS 6.22 circa 5MB per il SO su un
    > HD
    > > da 40MB
    > >
    > > 1996 - Win95 circa 300MB per il SO su un
    > HD
    > > da 1.7GB
    > >
    > > 2002 - WinXPPro circa 2.5GB per il SO su
    > un
    > > HD da 40GB.
    > >
    > > 2007 - LonghornSP4 circa 20GB? per il SO
    > su
    > > un HD da 400GB?
    > >
    > > Probabilmente le cifre sono imprecise ma
    > > capirete l'idea.
    >
    >
    > scusa, gia che ci siamo possiamo aggiungere
    > che nel 1969 4 pirla sono andati sulla luna
    > con un software da 40kb che gli calcolava la
    > rotta...
    > (NON STO SCHERZANDO)
    > ma secondo te vuol dire qualcosa?
    >
    > a volte mi sembra che la gente parli solo
    > per fare aria...



    ...soprattutto per il fatto che i pirla erano solo tre...
    non+autenticato


  • - Scritto da: quartopirla
    >
    >
    > - Scritto da: ah ben
    > >
    > >
    > > - Scritto da: tt
    > > > Lo spazio disco aumenta in rapporto
    > > > direttamente proporzionale alla
    > dimensione
    > > > dei sistemi operativi M$.
    > > >
    > > > 1991 - DOS 6.22 circa 5MB per il SO su
    > un
    > > HD
    > > > da 40MB
    > > >
    > > > 1996 - Win95 circa 300MB per il SO su
    > un
    > > HD
    > > > da 1.7GB
    > > >
    > > > 2002 - WinXPPro circa 2.5GB per il SO
    > su
    > > un
    > > > HD da 40GB.
    > > >
    > > > 2007 - LonghornSP4 circa 20GB? per il
    > SO
    > > su
    > > > un HD da 400GB?
    > > >
    > > > Probabilmente le cifre sono imprecise
    > ma
    > > > capirete l'idea.
    > >
    > >
    > > scusa, gia che ci siamo possiamo
    > aggiungere
    > > che nel 1969 4 pirla sono andati sulla
    > luna
    > > con un software da 40kb che gli calcolava
    > la
    > > rotta...
    > > (NON STO SCHERZANDO)
    > > ma secondo te vuol dire qualcosa?
    > >
    > > a volte mi sembra che la gente parli solo
    > > per fare aria...
    >
    >
    >
    > ...soprattutto per il fatto che i pirla
    > erano solo tre...


    No, e' quello che i media hanno voluto farci credere... il quarto ha trovato lavoro sulla luna e s'ingroppa una marziana con la sesta di reggiseno... e' la vita... Occhiolino


    Per tornare alla questione, credo che il problema sia serio, oggi si pensa piu' a ottimizzare il codice, e' cosi' per i programmi ed e' cosi' per i siti internet... in quanti siti trovate ancora i commenti di frontpage o i tag <big> superannidati?

    Micro$oft ha dimostrato in piu' occasioni (e i continui bug ne sono una prova) di non tenere all'ottimizzazione del codice, ne' come sicurezza ne' come richieste hw...

    ah, tra l'altro non mi pare che a questo aumento di richieste corrisponda un adeguato numero di migliorie e innovazioni...

    mah..

    si, sono nostalgico...

    ...Just My Two Cents...
    non+autenticato


  • - Scritto da: tt
    > Lo spazio disco aumenta in rapporto
    > direttamente proporzionale alla dimensione
    > dei sistemi operativi M$.
    >
    > 2002 - WinXPPro circa 2.5GB per il SO su un
    > HD da 40GB.

    a dire il vero si puppa un 1/1.1 giga l'OS + un buon 500 mega di sospensione (che puoi togliere) e una dimensione variabile della memoria virtuale che puoi diminuire.

    se togli la sospensione e metti 300 mega di mem virtuale scopri che winXP PRO occupa intorno ai 1.4 giga, che sono tanto ugualmente, ma mi sembra leggeremente differente da win95...

    PS.: Era per puntualizzare, non difendo win, 1.4GB sono un esagerazione cmq.
    non+autenticato
  • Finalmente posso installare EMACS!
    non+autenticato