Corisoftware risponde ad AIIP: Telecom spia

In una lettera il provider che ha denunciato le pratiche di logging di Telecom Italia a cui l'associazione dei provider ha risposto riafferma le proprie ragioni

Web (internet) - In una lettera indirizzata alla nostra redazione, all'AIIP e a Telecom Italia, Corisoftware conferma le proprie accuse a Telecom:

"A proposito della nota pubblicata su Stand By in data 4/2/2000, da parte del vicepresidente dell'AIIP, Paolo Nuti, si legge una dichiarazione secondo cui: "si tratta infatti di una aggregazione in forma del tutto anonima dei volumi totali di traffico diretto verso le numerazioni del singolo ISP. Il provider di Agrigento, d'altro canto, nelle comunicazioni a Telecom Italia che riproduce sul proprio sito chiarisce espressamente che le sue accuse non si riferiscono all'aggregazione dei minuti di traffico telefonico".

Un dubbio Ŕ lecito. O il Vicepresidente AIIP non ha letto attentamente il nostro avviso e la relativa pietosa risposta della Telecom oppure Ŕ in atto un chiaro tentativo di confondere le idee ai lettori con delle affermazioni non corrispondenti al vero.
Il provider di Agrigento, che AIIP menziona in forma anonima (forse per non dar possibilitÓ di leggere la nostra protesta?), si chiama www.corisoftware.it e nelle sue pagine Ŕ chiaramente scritto che le registrazioni della Telecom riguardano il traffico che transita sul router, ossia l'apparato tra il server e la rete. Nulla a che vedere con il traffico telefonico. La Telecom registra il traffico Internet. Invito il Vicepresidente AIIP a leggere con maggiore attenzione le nostre note e se crede, scrivere la sua opinione nel forum "Che ne pensi della Telecom" democraticamente messo a disposizione di tutti su www.corisoftware.it".

Corisoftware - Luigi Marraccini