Su Web lo store di Shaolin

Tra i più importanti centri religiosi cinesi e culla del Kung Fu, Shaolin continua a inseguire il mercato

Roma - Uno dei templi buddisti più famosi del geomondo, intorno al quale sono cresciuti leggende e racconti che hanno innaffiato l'immaginario di milioni di giovani virgulti umani, ha deciso di lanciarsi nel commercio elettronico. Il Tempio di Shaolin ha ora un suo negozio su Internet.

ShaolinCulla della meditazione, del Kung Fu e delle pratiche di vita che associano spiritualità e benessere, ispiratore di innumerevoli film e già coinvolto in diversi business legati all'intrattenimento, ora Shaolin ha acquisito uno spazio sul coloratissimo negozio cinese taobao.

Su quelle pagine è possibile acquistare guide e manuali sul Kung Fu e sul Tempio nonché cosine come chopstick "ecologici", té, ciabatte e magliette.
Qualcuno ricorda in queste ore la centralità che Shaolin sta avendo nel rilancio del turismo nella provincia di Henan, un rilancio voluto dal Governo, e un qualche scandalicchio che ha nuociuto all'immagine del monastero, come certi regali ai monaci dell'industria turistica locale.
5 Commenti alla Notizia Su Web lo store di Shaolin
Ordina
  • Nel giro degli artisti marziali (io pratico kungfu e taiji), è da un pezzo che si dice che il tempio Shaolin e i suoi "monaci", sopratutto l'Abbate Ciccione, sono diventati una pura attrazione turistica e una macchina per far soldi. Non c'è più niente di "puro", di quella nebbia mistico/fantastica che aleggiava intorno al mito dei monaci guerrieri imbattibili. Ora, se vuoi diventare un Gran Maestro, con tanto di numerazione generazionale, tipo 31° generazione, etcc.., basta pagare, allenarsi per un po' di tempo (forse anche meno di un mese) nella PALESTRA fuori dal tempio (chiaramente controllata dal Partito) et voilà, puoi fregiarti della fama di G.M. Pincopallo, NN° Generazione , con tanto di nome cinesizzante e usare questo grimaldello per aprire scuole in europa e rovinare le articolazioni di giovani cresciuti a pane e Bruce Lee. CHE TRISTEZZA
    L'unico KungFu ancora degno di portare questo nome è quello insegnato dai pochi maestri fuggiti a Taiwan durante la Rivoluzione Culturale (all'epoca i monaci li fucilavano, ora li mandano in giro per il mondo a far pubblicità). Addirittura, per i mondiali, l'Abbate ha paragonato il GongFu al calcio; CHE ERESIA!!!
    non+autenticato
  • E' diventato un po come un gardaland per le arti marziali

    http://www.zz-go.com/en/shaolin_temple_photos
    non+autenticato
  • Almeno Gardaland non viene fatto passare per qualcos'altro che un parco giochi per divertirsi. Qui si sfrutta la storia e la religione per latro. La religione Chan e i dettami dello Shaolin (quello vero) vietano l'esibizionismo! Detto questo.......
    non+autenticato
  • Son fighi ma non possono vendere un manuale per il KungFu a 933 euro Triste (9,999 yuan)

    Mi han deluso.
    non+autenticato
  • E che fa, ti insegna a volare? A bocca aperta

    Ehm.. cmq credo siano 0,93 euri, in effetti!

    (che ha anche più senso, trattandosi di un libercolo)

    Che facciamo, ne prendiamo due!? Sorride
    non+autenticato