Vittime dell'automatismo telefonico?

Un lettore se la prende con le telefonate effettuate da segreterie automatiche che propongono servizi e offerte varie. E teme l'ennesima via dello spam

Roma - Il 4 novembre su www.repubblica.it, esce un articolo a firma Zucconi sulle elezioni di medio termine negli U.S.A. Leggo con attenzione (e preoccupazione) crescente. PerchŔ in scala minore quanto descritto Ŕ capitato anche a me. Veniamo al dunque.

Racconta il direttore di Repubblica.it di aver ricevuto una telefonata da Laura Bush, moglie del Presidente, verso le 8 di sera: una telefonata automatica, preregistrata. Un insolito e nuovo metodo di campagna elettorale. Ora il focus dell'articolo Ŕ su altro, ma a me inquieta proprio il "metodo".

GiÓ, perchŔ qualche mese fa ho ricevuto una telefonata promozionale di Fastweb, effettuata allo stesso modo: in maniera automatica, verso le nove di sera. Domanda: s'avanza un'altra forma, assai minacciosa di spam?
Per spiegare la portata dannosa dello spam, si figura spesso l'ipotesi di ricevere giornalmente centinaia di missive non richieste nella propria posta di casa. L'automazione postale in realtÓ rende fattibile l'invio a elenchi di persone di messaggi standard con il solo cambio dell'intestazione, ma i costi restano (per ora) alla portata solo di poche aziende.

Ma non si era mai temuto un problema sul telefono.
Ora abbiamo le avvisaglie di un futuro davvero nero, se non si inquadra definitivamente lo spam, come pericolosa aggressione a tutti i mezzi di comunicazione. Il fatto grave Ŕ che contro una chiamata inattesa c'Ŕ ben poco da fare, il solo squillo del telefono Ŕ una pesante intromissione nella nostra vita in certe situazioni.
E' un'intromissione che tacitamente accettiamo dando per scontato ci sia un motivo, serio, per accettarla. Vale poco riattaccare se, poniamo il caso, si sia svegliati in piena notte.

Esistono giÓ esempi sulla telefonia cellulare: sms non richiesti che promuovono nuovi servizi o danno avvisi. Una voce registrata che ci telefona, non si prende nemmeno il rischio di un insulto, una minaccia di querela: Ŕ senza identitÓ. E chi ricorre a queste forme di marketing ha un doppio vantaggio: un operatore efficiente e insensibile e la possibilitÓ di nascondersi dietro i soliti "errori tecnici" a fronte di reclami.

Forse sarebbe ora di inquadrare in senso generale il problema, dargli una risposta legislativa coerente e completa. Che magari non si limiti a sanzionare un singolo tipo di comportamento (posta elettronica sms etc.) ma il metodo in quanto tale, tenendo conto di sviluppi apparentemente imprevisti ma prevedibili.

Mario Romano

P.S. Dato il prestigio conquistato da Punto Informatico, perchŔ non farsi promotore di un "testo" in questo senso per una legge di iniziativa popolare? L'unione fa la forza.

Gentile Mario, in veritÓ il nostro Garante per la privacy da tempo ha chiarito che lo "spam telefonico" Ŕ vietato dalle normative a tutela della riservatezza. Viene considerato tale quella comunicazione commerciale trasmessa in modo automatico e non indirizzata allo specifico utente ma ad una molteplicitÓ di utenti. Forse anche per questo le segnalazioni di casi assimilabili al tuo sono rarissime. Per quanto preoccupante, ci sembra un metodo promozionale che in qualche modo Ŕ giÓ stato messo all'angolo. Speriamo che il futuro confermi questa sensazione. Un saluto, la Redazione
TAG: privacy
19 Commenti alla Notizia Vittime dell'automatismo telefonico?
Ordina
  • Eh Eh, chi ha visto la puntata in cui Homer cerca di fare i soldi con una macchinetta che chiama in automatico?
    Adesso lo fanno anche qui? Che schifo, gli operatori costano troppo, eh?
    non+autenticato
  • - Scritto da: H.S.
    > Eh Eh, chi ha visto la puntata in cui Homer
    > cerca di fare i soldi con una macchinetta
    > che chiama in automatico?

    eccezionale!!!

    > Adesso lo fanno anche qui? Che schifo, gli
    > operatori costano troppo, eh?

    le macchinette automatiche comunque penso che siano piu' intelligenti, competenti e cortesi della stragrande maggioranza degli operatori dei call-center italiani.
    non+autenticato
  • E anche più economiche. Un mare di miei amici universitari campava di lavorando presso questi call center ...
    non+autenticato


  • - Scritto da: piwi
    > E anche più economiche. Un mare di miei
    > amici universitari campava di lavorando
    > presso questi call center ...

    lavorando, senza il di, scusate.
    non+autenticato


  • - Scritto da: H.S.
    > Eh Eh, chi ha visto la puntata in cui Homer
    > cerca di fare i soldi con una macchinetta
    > che chiama in automatico?
    > Adesso lo fanno anche qui? Che schifo, gli
    > operatori costano troppo, eh?

    Si si infatti, si chiamava qualcosa 4000.
    E comunque era VIETATO anche negli stati uniti
    non+autenticato
  • Mi è successa una cosa del tutto simile con WInd, sul numero telefonico della mia azienda, alcuni mesi fa.

    Per ben 3 volte è squillato il telefono, in orario di lavoro, e dal'altra parte si sentiva un nastro registrato che pubblicizzava le nuove offerte wind.

    Tale forna pubblicitaria illecita era seguita da un invito a non riagganciare per attendere "importanti comunicazioni" da un operatore.
    Tali comunicazioni non erano altro che... altra pubblicità e invito a fruire dei loro servizi.

    Complimenti!!!!!!!
    non+autenticato
  • Ho appena ricevuto una bella telefonata da una segretaria virtuale, peccato che io posso vedere il numero che mi chiama ed eccovi le ccordinate.

    Istituto Sviluppo Professionale Italia Srl
    40026 Imola (BO) - Via Pisacane Carlo, 49/H

    Il numero da cui chiamano è lo:
    0542606611

    Vi invitano a chiamare il numero verde:
    840000607

    VERGOGNA!
    non+autenticato
  • Anche io ho la possibilità di leggere il numero del chiamante, ma durante ogni telefonata spam, sul display c'era scritto "non disp" ...

    Bastardi
    non+autenticato
  • Decreto Legislativo 13 maggio 1998,n. 171
    Disposizioni in materia di tutela della vita privata nel settore delle telecomunicazioni, in attuazione della direttiva 97/66/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, ed in tema di attività giornalistica

    Art. 10. Chiamate indesiderate

    1. L'uso di un sistema automatizzato di chiamata senza intervento di un operatore o del telefax per scopi di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva, è consentito con il consenso espresso dell'abbonato.
    non+autenticato
  • Era quello che volevo scrivere io =)
    Inoltre una legge simile a questa, federale e quindi valida in ogni stato, vige negli USA. Qui in Italia è permesso farlo con il consenso SCRITTO ed ESPLICITO dell'utente intestatario della linea(in America non so proprio). Quindi occhio a dove mettete la firma, quando nel consenso informato c'è scritto "Acconsente che il suo recapito venga usato per attività di direct marketing", o simile.
    non+autenticato
  • volevo segnalare che trovo molto spesso (almeno 1 o 2 volte alla settimana) messaggi automatici preregisrati sulla mia segreteria telefonica, da parte delle aziende più disparate (ad es. offrendo diete per perdere fino a 10 chili in un mese o roba simile).
    anzi, ho il sospetto che questo tipo di messaggi abbiano mandato in tilt una mia segreteria telefonica digitale, che da quando ho iniziato a riceverne dà i numeri.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)