AMD lancia le sue GPU next gen

A ridosso del lancio Nvidia delle GPU GeForce G200, AMD ha ufficialmente introdotto sul mercato le sue nuove schede video della serie 4800, caratterizzate da performance di classe teraFLOPS

Sunnyvale (USA) - A una sola settimana di distanza dall'introduzione dei nuovi processori grafici GeForce GTX 200 di Nvidia, AMD ha risposto con il lancio delle nuove schede video della serie 4800. Secondo il chipmaker di Sunnyvale, queste sono le prime schede grafiche mainstream a fornire una potenza di calcolo di classe teraFLOPS, e le prime - almeno con il modello top di gamma - ad impiegare le nuove memorie GDDR5.

Radeon HD 3850Le Radeon HD 4850 e 4870, prime esponenti della serie 4800, sono basate sul nuovo processore grafico RV770, caratterizzato da un numero record di stream processor, pari a 800, e da un processo produttivo a 55 nanometri, che ha permesso ad AMD di ridurre ulteriormente le dimensioni del die di silicio portandole a 260 millimetri quadrati (contro i 576 mmq delle GeForce GTX 200). L'RV770 incrementa anche le unità per l'elaborazione delle texture, ora pari a 40, e adotta un'interfaccia con la memoria di 256 bit.

Le specifiche tecniche delle due nuove schede si differenziano solo per il formato - a doppio slot quello della 4870 e a singolo slot quello del modello inferiore -, dal tipo di memoria utilizzato (GDDR3 quello della 4850), e dalla frequenza di clock del core e della memoria: queste sono rispettivamente di 625/2000 MHz nella 4850 e di 750/3600 MHz nella 4870. Mentre la 4850 è in grado di fornire una potenza di calcolo di 1 TFLOPS, consumando un massimo di 110 watt, la 4870 è accreditata di 1,2 TFLOPS, con un consumo massimo di 160 watt: si tratta di 25 watt in più rispetto alla precedente Radeon top di gamma, la 3870, ma AMD afferma che questo incremento è giustificato dal raddoppio delle performance.
Le Radeon della serie 4800 includono 512 MB di memoria e includono l'Universal Video Decoder 2, seconda evoluzione della circuiteria che nelle schede ATI più recenti si occupa di accelerare in hardware la decodifica dei flussi video, sia in standard che in alta definizione. Queste schede supportano poi le librerie DirectX 10.1 e la tecnologia CrossFireX, in grado di moltiplicare le prestazioni grafiche di un PC desktop mediante l'utilizzo di due, tre o quattro schede grafiche in parallelo.

Radeon HD 3870Le nuove Radeon HD 4850 e 4870, il cui prezzo di riferimento è rispettivamente di 199 e 299 dollari, sono il risultato della filosofia adottata da ATI dopo la fusione con AMD: progettare GPU meno "estreme" e basate su di un'architettura meno complessa. Una filosofia che ha ridefinito gli obiettivi di ATI: la priorità dell'ex produttore canadese, ora operante come divisione di AMD, non è più quella di competere con Nvidia in termini di forza bruta e prestazioni assolute - due aree in cui Nvidia appare oggi difficilmente superabile -, ma la ricerca di un costante miglioramento del rapporto tra le performance e i consumi, la superficie del die di silicio e il costo del processore grafico.

Seppure dettata dalla necessità - o per meglio dire, dall'impossibilità di tenere il frenetico passo della propria rivale -, la scelta di AMD potrebbe rivelarsi una carta vincente non solo sotto il punto di vista economico, ma anche sotto quello tecnologico. Invece di continuare a puntare su GPU monolitiche, costose e fameliche di energia elettrica, il chipmaker di Sunnyvale ha infatti preferito competere sulla fascia alta del mercato con soluzioni multi-GPU, ossia schede contenenti due o più processori grafici identici a quelli proposti sulle fasce più basse (v. 3850 X2 e 3870 x2).

Non sorprende, dunque, che con le Radeon HD 4800 AMD abbia ricalcato lo stesso approccio adottato con la serie precedente, la 3800, basata sul processore RV670: due GPU basate sulla stessa identica architettura ma caratterizzate da differenti frequenze di clock per stream processor e memoria.

Le due nuove schede video di AMD sono già disponibili sul mercato italiano a prezzi compresi fra 142 e 179 euro per la 4850 e intorno ai 270 euro per la 4870.
15 Commenti alla Notizia AMD lancia le sue GPU next gen
Ordina
  • Stanno veramente rompendo le "OO" con queste schede
    che raddoppiano le prestazioni ma consumano sempre
    di più ed il trend cerca pure di metterne su 4 per
    mobo per giocare a 60FPS !

    Dovrebbero per LEGGE imporre il Tetto dei 100W
    se vogliono puntino a ridurre i consumi, me ne
    frego che sono solo 25W in più per il raddoppio
    e se al posto di Raddoppiare aumentavano del 75%
    a pari Consumo della precedente ?

    Non è sostenibile il trend di 750W di consumo
    e 350W di base, devono far uscire un sistema
    che in IDLE ci siano solo 30W CPU+VGA !
    non+autenticato
  • E' il mercato che premia certe scelte, guarda Nvidia...
    Tu al posto di AMD/ATI che avresti fatto? Poi cmq se vuoi puoi sempre comprarti una scheda di fascia bassa che consuma poco e va meglio della fascia bassa della generazione precedente! Non è che ti devi comprare la ferrari se non ti va di consumare...
    non+autenticato
  • Se guardare le varie recensioni online della HD4870,scoprirete che non è così lontana dalle prestazioni della GTX280. Mediamente un 10/15% in meno, ma costa 240€ contro i 500€ della GTX280. Un affarone.
    E chissà che mostro sarà R700, un ingegnere ATi ha detto che stanno lavorando sodo per migliorare le performance del CF. Vogliono raggiungere il 75-85% di scaling su 2 schede separate... ciò significa che R700, che avrà un nuovo tipo di connessione tra le due gpu , probabilmente via memory controller con un unico framebuffer, potrà arrivare anche al 90%..
    non+autenticato
  • L'ultima volta che ho sentito qualcuno fare delle scelte strategiche per non competere con la concorrenza è stato alcuni anni fa quando Matrox uscì dal mercato delle schede ad alte prestazioni per dedicarsi alla fascia Pro.
    Speriamo che ATI (o AMD) non faccia la stessa brutta fine...
    non+autenticato
  • Mah, dalle recensioni di queste ultime ore non pare proprio la stessa fine: le 48xx hanno raddoppiato le prestazioni delle 3870, andando a rivaleggiare con schede NVIDIA di ultimissima generaizone che costano molto di più. La 4870 pare battere quasi sempre la GT260 che costa *ALMENO* 100 USD di più...
    Se ti pare la fine di Matrox, fai te..Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Macco
    > Mah, dalle recensioni di queste ultime ore non
    > pare proprio la stessa fine: le 48xx hanno
    > raddoppiato le prestazioni delle 3870, andando a
    > rivaleggiare con schede NVIDIA di ultimissima
    > generaizone che costano molto di più. La 4870
    > pare battere quasi sempre la GT260 che costa
    > *ALMENO* 100 USD di
    > più...
    > Se ti pare la fine di Matrox, fai te..Sorride

    Quoto.
    E da possessore di schede Nvidia da sempre dico: Brava AMD/ATI ottimo prodotto a prezzo assolutamente eccezionale!
    Viva la concorrenza, che fa bene a tutti! (anche se ho da poco più di un mese preso una 9800GTX per 250 euro accidenti!A bocca aperta )
    Adesso è opportuno che lavorino per perfezionare i driver che ancora non sono all'altezza di quelli Nvidia.
    non+autenticato
  • Pure io, ma pagata 220€... che bestemmie cmq, è vergognoso che Nvidia ogni 2 mesi butti fuori una scheda nuova, facendo diventare la tua scheda appena comprata una scheda vecchia. E' vergognoso. 1 anno fa passavano almeno 4-6 mesi prima di una nuova scheda, ora tempo 2 mesi ne fanno già un'altra..

    Che ladri
    non+autenticato
  • - Scritto da: GPU
    > L'ultima volta che ho sentito qualcuno fare delle
    > scelte strategiche per non competere con la
    > concorrenza è stato alcuni anni fa quando Matrox
    > uscì dal mercato delle schede ad alte prestazioni
    > per dedicarsi alla fascia
    > Pro.

    E' una storia molto diversa, come diversi erano i tempi e diversa la società.

    Matrox (che è una società provata e non ha azionariato diffuso come AMD) decise di uscire dalla corsa al mondo dei videogiochi, scelta poco felice perchè allora si era nel momento d'oro dello sviluppo del 3D.

    Questa di ATI è semplicemente una scelta economica di non produrre chip di fascia alta (che conta solo per il 5% del fatturato) per concentrarsi sulla fascia media.
    Considera che il chip RV770 ha 950M di transistor contro i 650 del precedente e non penso quindi che sia un passo indietro. Poi, che la cosa venga contrabbandata come una strategia di sviluppo, quella è fuffa da marketing.

    Personalmente ritengo che sia una scelta molto equilibrata, considerando i tempi, perchè:

    - Il Gaming per PC si è fortemente limitato ed i giochi tendono a derivare da quelli per console, con requisiti grafici inferiori.
    - Ci sono meno soldi da spendere in schede grafiche.
    - Queste schede possono abbondantemente far andare al meglio tutti i gochi in circolazione.

    ... e poi vedrai che corsa al ribasso dei prezzi inizierà!
    non+autenticato
  • questi teraflops dichiarati così allegramente non mi convincono mai... Qualcuno mi spiega come fanno i conti per dichiarare dei picchi simili e a quanto vanno poi davvero???
  • contenuto non disponibile
  • Il calcolo teorico è calcolo in questo modo.

    RV770 ha 160 shader 5-way -> Può quindi eseguire 800 maad per ciclo di clock.

    800 maad * 2 flops (ogni maad vale 2 flops) * 750 Mhz = 1,2 Teraflops.

    Dal punto di vista teorico questa è la potenza di picco. Dal punto di vista dello sfruttamento nei giochi, è molto variabile. Si va da un 80% ad anche un 40-50%. Dipende da quanto il gioco è limitato dagli altri componenti della scheda (texture unit, bandwidth,memoria etc)
    non+autenticato
  • emm.. bello grande questo chip, con tipo 5 cm di lato...
    260 mm quadrati sono 2,6 cm quadrati!

    ...a parte tutto, complimenti AMD-ATI!!!!
    non+autenticato
  • Ooooops, è saltata una virgola! A bocca aperta Grazie, ciau Occhiolino

    - Scritto da: Neuromante
    > emm.. bello grande questo chip, con tipo 5 cm di
    > lato...
    > 260 mm quadrati sono 2,6 cm quadrati!
    >
    > ...a parte tutto, complimenti AMD-ATI!!!!
  • Ma chi ha parlato di 26 cm2? la superfice è stata ridotta a 260 mm2, per intenderci ad un rettangolo di mm 26x10, cioè di cm 2.6x1.0. o se preferisci 2.6 cm2.

    A parte questo sono daccordo, forza ATI/AMD (tanto più che al contrario di Nvidia fornisce drivers Open).
  • (E' stato corretto)
    non+autenticato