Il ballo del cellulare lo ricarica

Orange sta per lanciare Dance Charge, un caricabatteria alternativo che, invece di essere infilato nella presa a muro, deve essere indossato mentre si balla

Roma - L'autonomia del cellulare, si sa, è limitata. Può essere anche molto lunga, esagerata e ai confini della realtà, ma prima o poi finisce ed è necessario armarsi di caricabatteria. Ma presto ci sarà un'alternativa: ballare.

il dispositivoL'idea è di GotWind, che opera nel settore delle energie alternative, e della business unit britannica dell'operatore mobile Orange. Le due aziende hanno infatti anticipato di voler lanciare sul mercato un caricabatteria in grado di ricaricare il cellulare con l'energia che il proprietario del cellulare produrrà ballando.

"Volevamo creare un prodotto divertente, simpatico e interattivo che incoraggerà gli utenti a farsi una risata mentre il telefono si ricarica e allo stesso tempo sperimenterà un prototipo" ha dichiarato Hattie Magee, responsabile partnership di Orange UK. L'apparecchio si chiama Dance Charge e, per peso e dimensioni, può essere paragonato ad un cellulare. Inserito in una fascia con chiusura a velcro da indossare sul braccio, trasforma l'energia cinetica in corrente da immagazzinare nella batteria.
Quando un cellulare è scarico, è sufficiente collegarlo al caricabatteria "da ballo" dopo essersi dati alle danze. Salsa, merengue, tango, danze classiche, moderne, tribali (e chi più ne sa, più ne balli): ogni stile è ottimo per produrre energia utile da immagazzinare nella batteria del cellulare. Raccomandato per un rave party (che in poche ore consentirebbe di ricaricare molte batterie).

Dario Bonacina

(fonte immagine)