Ubuntu sta nel palmo di una mano

Ubuntu non Ŕ mai stata cosý leggera. Con il rilascio dell'edizione MID, espressamente indirizzata ai dispositivi ultramobili, la famosa distribuzione Linux ambisce a diventare il sistema operativo mobile pi¨ utilizzato su MID e UMPC

Roma - Dopo aver conquistato i desktop Linux di fascia consumer, Ubuntu ambisce ora a diventare il sistema operativo di riferimento per i MID (Mobile Internet Device), un termine coniato da Intel per identificare una nuova generazione di dispositivi mobili compatti, dotati di connettività Internet e funzionalità multimediali avanzate, a metà strada tra uno smartphone e un UMPC.

Ubuntu sta nel palmo di una manoNato dal progetto open source Ubuntu Mobile and Embedded, a cui ha partecipato anche Intel, la nuova Ubuntu MID Edition deriva dall'edizione desktop di Ubuntu, con cui condivide il numero di versione 8.04. Questa nuova distro promette "Internet e multimedia senza compromessi". Come? Con il pieno supporto al Web 2.0 (AJAX, Flash, Java ecc.), che permette di utilizzare siti come YouTube, Facebook, MySpace e Dailymotion; con il supporto a WiFi, reti mobili 3G, Bluetooth, GPS e WiMAX; e con l'inclusione di tutto il software necessario per riprodurre video e musica, vedere e organizzare foto, gestire cam, sintonizzatori TV e mappe per la navigazione satellitare.

Il browser web si basa sul motore open source Mozilla Gecko, lo stesso alla base di Firefox, ed è ottimizzato per la visualizzazione delle pagine web su dispositivi con schermi tra i 4 e i 7 pollici di diagonale. L'infrastruttura multimediale poggia invece su Moblin Media, uno dei componenti della piattaforma mobile open source Moblin, sponsorizzata da Intel.
Oltre che di browser e player multimediale, la mini distribuzione sponsorizzata da Canonical è corredata di programmi per le email, la messaggistica istantanea, il VoIP, il divertimento (giochi 2D e 3D) e l'organizzazione di impegni, appuntamenti e contatti. Trattandosi di Linux, l'utente sarà inoltre libero di installare un gran numero di applicazioni aggiuntive, sia manualmente che avvalendosi del gestore di pacchetti integrato. Gli sviluppatori tengono a sottolineare che tutte le applicazioni utilizzate da Ubuntu MID sono open source e liberamente ridistribuibili.



Come ci si può aspettare da un sistema operativo mobile, Ubuntu MID supporta i display sensibili al tocco, ed è ottimizzato per l'uso delle dita: l'interfaccia, basata su GNOME, supporta le gestures e lo scrolling inerziale "alla iPhone", ma per il momento snobba il multi-touch.

Attualmente Ubuntu MID è in grado di girare su due soli dispositivi: il Samsung Q1, basato sull'attuale piattaforma Intel McCaslin, e la stazione di sviluppo Intel Crown Beach, basata invece sulla futura piattaforma Intel Menlow. McCaslin è anche nota come Ultra Mobile Platform 2007, ed è una piattaforma per UMPC che utilizza i processori A100 e A110 di Intel. Menlow rappresenta il successore di McCaslin, ed utilizzerà i neonati processori Atom. Chi non dispone di questi dispositivi può scaricare Ubuntu MID nel formato immagine KVM, che ne consente l'utilizzo su di un PC Linux all'interno di una macchina virtuale.



Sebbene Ubuntu MID possa essere installata, in taluni casi e sui device compatibili, anche dagli utenti finali, il suo principale target è rappresentato dai produttori di hardware, che potranno integrarla sui propri MID e UMPC personalizzandone ogni aspetto. Canonical ha già messo a disposizione di queste aziende due team di ingegneri, uno con base a Lexington, in USA, ed uno ovviamente a Taiwan, dove si concentra il più elevato numero di produttori di PC ultramobili.

Canonical ha invitato gli sviluppatori a modificare le applicazioni che girano su Ubuntu Desktop per adattarle a Ubuntu MID: il lavoro di porting, secondo la società inglese, è generalmente di modesta entità, e riguarda soprattutto l'ottimizzazione dell'interfaccia per i piccoli display e l'aggiunta del supporto touchscreen.

L'aggiornamento di Ubuntu MID seguirà lo stesso ciclo semestrale della versione desktop: la prossima release sarà dunque la 8.10, e verrà rilasciata il prossimo ottobre.
98 Commenti alla Notizia Ubuntu sta nel palmo di una mano
Ordina
  • per nokia n73 e simili, ci si puo' installare ubuntu al posto di symbian??? debrandizzando contemporaneamente il cell?
    non+autenticato
  • certo! c'è anche la marmotta che confeziona la cioccolata, ma perdi la garanzia. l'unica cosa ti chiederà il cd per l'installazione, però non ho capito bene dove sta il cassetto del lettore sull'n73
    non+autenticato
  • Sarebbe FANTASTICO avere sto coso sui tablet nokia....
    non+autenticato
  • "è ottimizzato per l'uso delle dita: l'interfaccia, basata su GNOME, supporta le gestures e lo scrolling inerziale 'alla iPhone', ma per il momento snobba il multi-touch"

    certo... il multi touch lo snobba... forse perché di multitouch c'é SOLO l'iPhone, tutti gli altri device hanno il "mono touch"... cmq... ormai é chiaro che l'iPhone ha dato la direzione di ciˇ che saranno i dispositivi portatili in futuro (ora tutti abbandonano i preziosi pennini...)
    MeX
    16902
  • insomma, abbandonare il pennino mi sembra eccessivo... metti che voglio usare il riconoscimento della scrittura, oppure anche nei tablet... Insomma io il pennino lo considero vagamente indispensabile: prendili tu gli appunti all'università con le dita!A bocca aperta
  • tu prendi appunti all'universitß su un cellulare??!?
    Ad ogni modo con le dita si puˇ anche fare riconoscimento della scrittura, come hanno mostrato durante la presentazione di iPhone 3G per l'input di caratteri asiaticiOcchiolino
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > tu prendi appunti all'universitß su un
    > cellulare??!?
    > Ad ogni modo con le dita si puˇ anche fare
    > riconoscimento della scrittura, come hanno
    > mostrato durante la presentazione di iPhone 3G
    > per l'input di caratteri asiatici
    >Occhiolino

    Si certo... e usa anche il vi come word processor...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ma va
    > - Scritto da: MeX
    > > tu prendi appunti all'universitß su un
    > > cellulare??!?
    > > Ad ogni modo con le dita si puˇ anche fare
    > > riconoscimento della scrittura, come hanno
    > > mostrato durante la presentazione di iPhone 3G
    > > per l'input di caratteri asiatici
    > >Occhiolino
    >
    > Si certo... e usa anche il vi come word
    > processor...

    "vi" ?
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > - Scritto da: ma va
    > > - Scritto da: MeX
    > > > tu prendi appunti all'universitß su un
    > > > cellulare??!?
    > > > Ad ogni modo con le dita si puˇ anche fare
    > > > riconoscimento della scrittura, come hanno
    > > > mostrato durante la presentazione di iPhone 3G
    > > > per l'input di caratteri asiatici
    > > >Occhiolino
    > >
    > > Si certo... e usa anche il vi come word
    > > processor...
    >
    > "vi" ?

    vi, nano, emacs, wordstar
    non+autenticato
  • ah nano lo conosco vi no...
    Mah guarda non lo escluderei che qualche pazzoide metta nell'appStore uno dai te citati wordprocessor, considerando che giß ora esiste (per la versione jailbreakkata) un terminale BSDA bocca aperta
    MeX
    16902
  • Non conosci vi???????
    Te prego...
    non+autenticato
  • no prima di prendermi un macbook avevo sperimentato un po'linux, e la prima utility per l'editing di testo che mi capitˇ tra le mani fu nano... mi scuso per la mia mancanza!
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > no prima di prendermi un macbook avevo
    > sperimentato un po'linux, e la prima utility per
    > l'editing di testo che mi capitˇ tra le mani fu
    > nano... mi scuso per la mia
    > mancanza!


    Allora apri immediatamente il terminale e lancia il vi.
    vi non è solo un editor ma un fantastico esercizio per allenare la memoria!
    non+autenticato
  • ahahaha verissimo Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • E flash è forse opensource?
    e stando all'articolo è di default:

    "Con il pieno supporto al Web 2.0 (AJAX, Flash, Java ecc.)"
    non+autenticato
  • non lo so, ma esistono implementazioni open di flash?
  • certo! GnashOcchiolino

    In ogni caso non è vietato installoarci roba closed eh? Dicono solo che quando lo metti loro non ne hanno inclusa nessuna...
  • Giusto! non me lo ricordavoSorride

    Cmq ovvio poi di closed te ne installi quanto vuoi !
  • Considera che loro parlano espressamente di "applicazioni". Plug-in, driver, codec e altro software "non applicativo" può anche essere closed.

    - Scritto da: ano nimo
    > E flash è forse opensource?
    > e stando all'articolo è di default:
    >
    > "Con il pieno supporto al Web 2.0 (AJAX, Flash,
    > Java
    > ecc.)"
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)