In Cina squillano 600 milioni di telefonini

Il Paese pių popoloso al mondo č oggi il pių vasto mercato nazionale nel settore della telefonia mobile

Roma - Che la Cina sia un paese in rapido sviluppo è un fatto assodato e lo dimostra anche la crescita del mercato interno della telefonia mobile, che dall'inizio del 2008 registra un aumento dell'8%, raggiungendo quota 592 milioni di utenti. Come nei paesi più industrializzati, a fronte di questo aumento si sta cominciando a registrare una diminuzione degli abbonati dei servizi di telefonia fissa.

Gli utenti cinesi stanno già dirigendo le proprie preferenze verso la telefonia mobile, fra le sofferenze delle compagnie telefoniche con rete fissa. La situazione ha motivato il governo di Pechino ad incentivare una riorganizzazione del settore per rilanciare la concorrenza.

Secondo l'agenzia di stampa statale Xinhua, che cita numeri diffusi dal Ministero dell'Industria dell'Informazione, il numero di abbonati di telefonia mobile in Cina da gennaio a maggio è cresciuto di 44,8 milioni, mentre le utenze di telefonia fissa sono diminuite di 6,5 milioni, arrivando ad un numero totale di abbonati pari a 358 milioni.
Ovviamente non manca chi ha più di un cellulare (uno personale e uno per l'attività professionale), ma di fatto oggi la Cina è - in valore assoluto e per numero di utenze - il più vasto mercato mobile al mondo. Questa crescita ha reso China Mobile, con i suoi 400 milioni di abbonati, l'operatore che vanta nel globo il maggior numero di utenti.