Nokia 6220 Classic punta alla convergenza

Anticipato al Mobile World Congress di Barcellona, il cellulare sbarcherà sul mercato offrendo fotocamera da 5 Megapixel e GPS

Roma - È pronto per diventare occhio e bussola degli utenti che lo stanno aspettando: il Nokia 6220 Classic sta per debuttare sul mercato italiano. Tra le qualità con cui intende accattivarsi il pubblico, due must irrinunciabili per chi non sta mai fermo: una fotocamera con una risoluzione interessante e un ricevitore GPS integrato.

il dispositivoSi tratta di un terminale Quadband GSM/GPRS/EDGE con supporto UMTS/HSDPA su cui gira il sistema operativo Symbian S60 3rd Edition. È dotato di display da 2,2 pollici con risoluzione di 240x320 pixel a 16 milioni di colori, fotocamera da 5 megapixel con ottica Carl Zeiss, player multimediale, radio FM, Bluetooth, Nokia Maps 2.0 e modulo A-GPS con funzionalità di geotagging (la "georeferenziazione" delle immagini cui vengono automaticamente abbinate le coordinate GPS del luogo dello scatto). Non mancano browser web, supporto email, adattatore TV-out per vedere su uno schermo televisivo ciò che sul display "non rende".

Valida alternativa in salsa "convergente" a chi si è stancato di portarsi appresso telefonino, fotocamera digitale e navigatore satellitare, il nuovo Nokia 6220 Classic offre inoltre la possibilità di condividere in rete le immagini scattate su Share on Ovi e Flickr.
Le sue dimensioni sono di 108×47x15 millimetri, il peso è pari a 90 grammi. L'autonomia massima dichiarata è di 10 giorni in standby e 3,5 ore in conversazione. Il prezzo? 379 euro, IVA compresa.