Dario Bonacina

Tempesta sui prezzi di iPhone. In attesa di 3 Italia

Vodafone e TIM hanno ormai tolto i veli sulle proprie offerte commerciali e i consumatori insorgono: sono troppo care. Ma l'utenza italiana potrebbe presto avere una terza alternativa: 3 Italia. Da settembre però

Roma - Manca ormai pochissimo all'11 luglio, data ufficiale del lancio di iPhone in molti mercati, tra cui quello italiano. Prezzi degli apparecchi e piani tariffari di Vodafone e TIM sono ormai noti e le reazioni non si sono fatte attendere: le offerte commerciali presentate in Italia sono le più care, e i consumatori insorgono. Ma in loro soccorso, a fine estate, potrebbe arrivare 3 Italia.

Il Movimento Difesa del Cittadino è fra le prime associazioni a lamentare il trattamento "di sfavore" riservato all'utenza italiana: "Il cellulare in Italia costa molto di più che negli altri paesi europei e sarà venduto solamente da due operatori: Vodafone e TIM. Per questo, MDC ha inviato un esposto all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, affinché verifichi eventuali comportamenti lesivi della concorrenza (eventuale cartello) da parte di TIM e Vodafone o, comunque, condotte penalizzanti e discriminatorie degli utenti, tanto più che commercializzano l'iPhone allo stesso prezzo".

L'associazione spiega di aver ricevuto alcune segnalazioni da parte di utenti di altri operatori - attualmente esclusi dal business della commercializzazione del melafonino - che hanno lamentato l'impossibilità di acquisto dell'apparecchio presso la rete del proprio operatore e di aver chiesto formalmente informazioni a 3 Italia sul motivo per cui non proponesse ai suoi clienti iPhone. L'operatore ha esplicitamente dichiarato il proprio interesse sul touch-phone di Apple. In una nota ha manifestato il proprio rammarico di non poterlo offrire ai propri clienti, spiegando che non lo potrà fare a causa della "indisponibilità manifestata da Apple".
MDC sottolinea come Vodafone e TIM propongano, per l'acquisto di iPhone, prezzi sostanzialmente sovrapponibili e - comunque - più cari di quelli proposti nei mercati esteri: "Sulla base di alcuni riscontri effettuati attraverso i siti istituzionali degli operatori esteri che commercializzeranno il nuovo iPhone 3G, i prezzi al pubblico appaiono essere in alcuni casi di gran lunga inferiori a quelli ipotizzati per il mercato italiano, che è l''unico nel quale la Apple ha concesso l'esclusiva contemporaneamente a due operatori che, tra l''altro, hanno più dell''80% della quota del mercato".

Alcuni utenti delusi dalle offerte dei due operatori si sono organizzati aprendo la petizione online iPhoneAffossato.com (che al momento conta oltre 3.200 adesioni), con cui dichiarare la loro indignazione contro le politiche tariffarie proposte: "Abbiamo atteso oltre 1 anno e mezzo per avere iPhone in Italia, esattamente dal gennaio del 2007, quando Apple lo lanciò per poi venderlo a giugno solo per gli USA. Dopo tanta attesa apprendiamo che le tariffe di TIM e Vodafone sono molto sconfortanti, soprattutto alla luce della crisi economica che riduce il potere d'acquisto delle famiglie".

"Riteniamo che le attuali tariffe di TIM e Vodafone - prosegue il testo della petizione - porteranno danni all'immagine che Apple ha costruito per il telefono, danneggiando la fidelizzazione dei clienti e la diffusione della piattaforma sul territorio. Siamo delusi e sconcertati perché molti di noi dovranno rinunciare all'acquisto di iPhone 3G e riteniamo che questa politica affossi la diffusione del telefono in Italia, portando i cittadini italiani ad essere ancora una volta l'ultima ruota del carro mentre negli altri Paesi europei e mondiali (ben 22 dall'11 luglio) potranno beneficiarne di tutti gli aspetti del telefono".

Nella questione, che in caso si ravvisi una condizione di cartello interesserebbe ovviamente l'Antitrust, ci potrebbe però essere una svolta a settembre. Al quotidiano il Sole 24 Ore, l'amministratore delegato di 3 Italia Vincenzo Novari ha annunciato che i contatti intrattenuti con Steve Jobs hanno dato i frutti sperati: l'operatore potrebbe essere in grado di offrire iPhone a partire da settembre.

Non ci sarebbe stata nessuna esclusione da parte di Apple verso 3: semplicemente "per il lancio estivo il coordinamento poteva funzionare, secondo loro, solo con due operatori" riferisce Novari, che prevede di lanciare un'offerta più competitiva di quelle di TIM e Vodafone, preannunciando abbonamenti meno onerosi del 25-30%, "sia in termini di minuti sia di MegaByte" e soluzioni per clienti prepagati con prezzi del melafonino intorno ai 90 euro, subordinate ad un "ragionevole" impegno di ricarica mensile di 10-20 euro.

La notizia potrebbe avere sul mercato italiano un effetto dirompente: 3 entra in contropiede annunciando per settembre la disponibilità di iPhone sulla propria rete, pochi giorni prima dell'inizio della commercializzazione da parte di TIM e Vodafone. Una novità che potrebbe verosimilmente far tirare il freno a molti utenti, che fino ad oggi sapevano di poter scegliere solamente tra le offerte due operatori, e che ora si vedono prospettare una terza alternativa, forse più vantaggiosa, pronta per l'autunno.

Dario Bonacina
250 Commenti alla Notizia Tempesta sui prezzi di iPhone. In attesa di 3 Italia
Ordina
  • Mai una volta che in Italia potessimo avere qualche vantaggio! Un'oggetto bellissimo reso inutile a causa di un servizio troppo caro. E'questo il discorso, la vodafone e la tim non hanno fatto niente, alcun investimento, hanno già tutto per far funzionare l'iPhone, stanno solo speculando. Avete mica sentito dov'è andato a finire il Wi Max?
    non+autenticato
  • a casa mia (hi hi hi) essid del mio wifi (hi hi hi)
    non+autenticato
  • Premetto che ho un telefonino semplice semplice con la ricarica.
    Qualcuno può spiegarmi che diavolo di contratto fanno quelli di TIM e Vodafone per piacere?
    Non capisco se a 199 euri il telefono poi diventa 'mio' in tutto e per tutto oppure è una specie di comodato. Non ho letto in giro sui blog nessuno che spiegasse questa differenza e trovo strano come consumatore che non mi trovi in pieno possesso di un bene per cui pago. Se una volta che ho avuto il telefonino da TIM o Vodafone non posso metterci mano sopra e farci quel cacchio che mi pare (anche cambiare SIM o quello che è) allora il telefono non è 'mio' e pagare 199 euri per una cosa su cui non posso metterci mano mi sembra il viatico per tutti gli altri operatori a stringere con i clienti dei contratti vincolanti su ogni apparecchiatura elettronica. Sarebbe come se Microsoft mi 'vendesse' un computer a prezzo ridotto a patto che io utilizzi windows. Ma stiamo scherzando?
    non+autenticato
  • - Scritto da: John Fogerty
    > Premetto che ho un telefonino semplice semplice
    > con la ricarica.
    >
    > Qualcuno può spiegarmi che diavolo di contratto
    > fanno quelli di TIM e Vodafone per
    > piacere?
    > Non capisco se a 199 euri il telefono poi diventa
    > 'mio' in tutto e per tutto oppure è una specie di
    > comodato. Non ho letto in giro sui blog nessuno
    > che spiegasse questa differenza e trovo strano
    > come consumatore che non mi trovi in pieno
    > possesso di un bene per cui pago. Se una volta
    > che ho avuto il telefonino da TIM o Vodafone non
    > posso metterci mano sopra e farci quel cacchio
    > che mi pare (anche cambiare SIM o quello che è)
    > allora il telefono non è 'mio' e pagare 199 euri
    > per una cosa su cui non posso metterci mano mi
    > sembra il viatico per tutti gli altri operatori a
    > stringere con i clienti dei contratti vincolanti
    > su ogni apparecchiatura elettronica. Sarebbe come
    > se Microsoft mi 'vendesse' un computer a prezzo
    > ridotto a patto che io utilizzi windows. Ma
    > stiamo
    > scherzando?

    mi auguro tu non abbia un qualche leasing.

    a parte gli sdoppiamenti di personalità per postare le stesse cose a scadenze regolari, farsi una vita non angosciata dall'iphone, che tanto non ti interessa, no?
    non+autenticato
  • >
    > mi auguro tu non abbia un qualche leasing.
    >

    No per fortuna.

    > a parte gli sdoppiamenti di personalità per
    > postare le stesse cose a scadenze regolari,

    Ce l'hai con me?

    farsi
    > una vita non angosciata dall'iphone, che tanto
    > non ti interessa,
    > no?

    Dell'Iphone non me frega più di tanto. Era una domanda tanto stupida sapere che diavolo di contratto è? Vendita, affitto, comodato, etc?
    Chi sei? Quello di Napoletone che ti danno tanto fastidio certe domande?
    non+autenticato
  • - Scritto da: John Fogerty
    > >
    > > mi auguro tu non abbia un qualche leasing.
    > >
    >
    > No per fortuna.
    >

    bene


    > > a parte gli sdoppiamenti di personalità per
    > > postare le stesse cose a scadenze regolari,
    >
    > Ce l'hai con me?

    manie di persecuzione?


    > farsi
    > > una vita non angosciata dall'iphone, che tanto
    > > non ti interessa,
    > > no?
    >
    > Dell'Iphone non me frega più di tanto.

    Visto il modo e il tema dei tuoi post, non si direbbe. A chi non frega nulla non posta del tutto sull'argomento


    Era una
    > domanda tanto stupida sapere che diavolo di
    > contratto è? Vendita, affitto, comodato, etc?
    >
    > Chi sei? Quello di Napoletone che ti danno tanto
    > fastidio certe
    > domande?

    Non è importante chi sono gli altri, ma chi sei tu e dove vai a cercare le informazioni.
    non+autenticato
  • ok mi hai convinto...
    non+autenticato
  • Ora ci infinocchiano con sto aggeggio....
    ma pare cosi indispensabile prendere un aggeggio con il trust che protegge gli utenti da danni irreversibili al proprio hw.. era cosi che la menavano all'inizio della campagna TRUSTCOMPUNTING.. ora comincia a mostrarsi nella propria natura.. limitazioni a nastro nelle libertà dell'utente..
    Scusate ma a questo punto chi lo acquista sapendo ste cose è proprio un asinello...
    non+autenticato
  • Mentre tu, da avveduto e preparato in materia quale ti proponi, potrai argomentare punto per punto e in modo compito e tecnicamente ineccepibile per spiegarmi nel dettaglio quanto da te scritto nel post precedente, giusto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario
    > Mentre tu, da avveduto e preparato in materia
    > quale ti proponi, potrai argomentare punto per
    > punto e in modo compito e tecnicamente
    > ineccepibile per spiegarmi nel dettaglio quanto
    > da te scritto nel post precedente,
    > giusto?

    E su quello che tu volevi chiedere, puoi argomentare punto per punto o non hai capito neanche cosa ha detto per poter fare domande chiare e precise?
    non+autenticato
  • Spiegare tutto dettagliando e argomentando in modo tecnico ed evitando post trollata basati sul "sentito dire qua e la" a mò di asinello. GRAZZIE

    "Ora ci infinocchiano con sto aggeggio....
    ma pare cosi indispensabile prendere un aggeggio con il trust che protegge gli utenti da danni irreversibili al proprio hw.. era cosi che la menavano all'inizio della campagna TRUSTCOMPUNTING.. ora comincia a mostrarsi nella propria natura.. limitazioni a nastro nelle libertà dell'utente..
    Scusate ma a questo punto chi lo acquista sapendo ste cose è proprio un asinello..."
    non+autenticato
  • Condivido.

    A parer mio la libertà di poter gestire un proprio prodotto come più aggrada è una delle caratteristiche che più interessano.

    Questo iPhone sembra nascere con una sfilza di limitazioni, sia hardware che software, che lasciano un pò a desiderare.

    Ovviamente non voglio giudicare chi lo compra, ognuno ha parametri diversi attraverso i quali fa delle scelte.

    Quello che proprio non capisco è perchè son tutti qui a lamentarsi di tariffe e costi, quando nessuno li obbliga a comprare questo prodotto: se volete veramente protestare, non compratelo per 1, 2 mesi e magari qualcosa cambia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti
    > Condivido.
    >
    > A parer mio la libertà di poter gestire un
    > proprio prodotto come più aggrada è una delle
    > caratteristiche che più
    > interessano.

    Quindi immagino che tu non abbia l'automobile.
    ruppolo
    33147
  • Bravo! Non ho nemmeno la patente! Occhiolino Mezzo pubblico.

    P.S.
    Altro paragone del caxxo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti
    > Bravo! Non ho nemmeno la patente! Occhiolino Mezzo
    > pubblico.
    >
    > P.S.
    > Altro paragone del caxxo!
    Il paragone è perfetto. Tra qualche anno capirai.
    ruppolo
    33147
  • P.P.S.

    E la patente non c'è l'ho non perchè sono minorenne (magari!!) ma perchè sin'ora non ho avuto la necessità.

    Se leggi bene comunque, capirai che il fattore libertà NON è l'unico metro di giudizio, ma uno fra altri: se posso scegliere tra una macchina che va con carburante che posso farmi in casa ed una che va solo a benza, scelgo la prima anche se non fa i 180.

    E il tuo termine di scelta qual'è? Mela si, mela no? Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti
    > P.P.S.
    >
    > E la patente non c'è l'ho non perchè sono
    > minorenne (magari!!) ma perchè sin'ora non ho
    > avuto la
    > necessità.
    >
    > Se leggi bene comunque, capirai che il fattore
    > libertà NON è l'unico metro di giudizio, ma uno
    > fra altri: se posso scegliere tra una macchina
    > che va con carburante che posso farmi in casa ed
    > una che va solo a benza, scelgo la prima anche se
    > non fa i
    > 180.
    >
    > E il tuo termine di scelta qual'è? Mela si, mela
    > no?
    >Occhiolino


    Immagino che inorridirai altrettanto fortemente per queste limitazioni ben più gravi, o il tuo termine di scelta per recriminare è "mela si - mela no" ?

    http://www.electronista.com/articles/08/07/08/riaa.../
    non+autenticato
  • Io ho solo detto che un fattore di scelta per me è anche il lato libertà, a te che caxxo ti frega se la penso così?? Poi uno deve scendere a compromessi, ma se posso scegliere, scelgo un prodotto libero. Perchè questo ti da fastidio?
    non+autenticato
  • ...la benzina è alle stelle e la gente per andare in vacanza deve prendere d'assalto dei treni luridi e cadenti.

    Ma i consumatori insorgono perchè il telefonino di apple costa caro.

    ...il costo degli alimenti è sempre più alto, non si arriva a fine mese, le famiglie "agiate" si fanno fare il finanziamento al supermercato per la spesa della settimana, mentre quelli "meno agiati" vanno in piazza del mercato a cercare i cavolfiori marci buttati nella spazzatura.

    Ma i consumatori insorgono perchè il telefonino di apple costa caro perchè farsi fighi con l'ultimo gingillo alla moda è un diritto basilare dell'uomo.

    Che schifo...
  • Che malattia terribile il populismo, quando, scusate il gioco di parole, diventa cultura popolare. Là dove si insegna alla gente a difendere i propri interessi, costano meno il pane, la pasta, i cellulari, i televisori e financo le automobili.

    Qui, ci sono sempre i benpensanti, i farisei, i Savonarola pronti a incitare al falò delle vanità, "che ci sono ben altri problemi". Avere benessere diffuso è un concetto alieno, e le iene del mercato italiano, ben consapevoli che i farisei parleranno, aggiottano e "dumpano" che è un piacere, mentre i moralisti ululano fregnacce.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Kling
    > Là dove si insegna alla gente a
    > difendere i propri interessi,

    Là dove? Dimmi, che faccio subito i bagagli...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: 0verture
    > Ma i consumatori insorgono perchè il telefonino
    > di apple costa caro perchè farsi fighi con
    > l'ultimo gingillo alla moda è un diritto basilare
    > dell'uomo.
    >
    > Che schifo...

    Guarda più in là della punta del naso: La conoscenza è potere, è riuscire a far valere i propri diritti, e iPhone ti permette di avere la conoscenza ovunque ti trovi.
    Qualcosa da mettere sotto i denti si trova sempre. E poi siamo quasi tutti in sovrappeso.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    >
    > Guarda più in là della punta del naso: La
    > conoscenza è potere, è riuscire a far valere i
    > propri diritti, e iPhone ti permette di avere la
    > conoscenza ovunque ti
    > trovi.
    > Qualcosa da mettere sotto i denti si trova
    > sempre. E poi siamo quasi tutti in
    > sovrappeso.


    Questa non l'avevo letta...

    Mio dio, inizi a preoccuparmi, vai da uno specialista di cervelli perchè stai iniziando veramente a sbroccare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti
    > Questa non l'avevo letta...
    >
    > Mio dio, inizi a preoccuparmi, vai da uno
    > specialista di cervelli perchè stai iniziando
    > veramente a
    > sbroccare.

    A te invece consiglio un oculista. Non che possa darti la lungimiranza, ma almeno la possibilità di vedere dove cammini.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Infatti
    > > Questa non l'avevo letta...
    > >
    > > Mio dio, inizi a preoccuparmi, vai da uno
    > > specialista di cervelli perchè stai iniziando
    > > veramente a
    > > sbroccare.
    >
    > A te invece consiglio un oculista. Non che possa
    > darti la lungimiranza, ma almeno la possibilità
    > di vedere dove
    > cammini.

    Eccomi qua, confermo la diagnosi sei afflitto da un grave daltonismo vedi tutto con i colori della mela.
    Dovrebbero stampigliare su tutti i prodotti Apple: Nuoce gravemente al portafoglio (ha ma così altererebbero la livrea strafiga)
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Eccomi qua, confermo la diagnosi sei afflitto da
    > un grave daltonismo vedi tutto con i colori della
    > mela.
    > Dovrebbero stampigliare su tutti i prodotti
    > Apple: Nuoce gravemente al portafoglio (ha ma
    > così altererebbero la livrea
    > strafiga)

    Nuoce al portafogli?

    Dunque, ecco la cronistoria dei danni al mio portafogli:

    Motorola StarTac, 1.500.000 Lire
    Motorola V3688, 1.650.000 Lire
    Sony Ericsson P910i, 750 euro
    Palm Treo 650, 650 euro
    Apple iPhone, 350 euro

    Secondo te chi ha nuociuto gravemente al mio portafogli?
    ruppolo
    33147
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 33 discussioni)