Vincenzo Gentile

BioWare: premiare piuttosto che punire

Presa di posizione della nota casa di software canadese: meglio agire d'astuzia e tenersi stretta la clientela piuttosto che dichiarare guerra ai pirati

Roma - La pirateria distrugge l'arte. Questo è il grido che da tempo le grandi multinazionali dell'entertainment lanciano in tutti i canali media. Per arrestare il fenomeno c'è chi sceglie la dura lotta, a suon di processi e sanzioni e chi invece decide di persuadere i pirati del web, rendendo l'acquisto dei giochi molto più appetibili della possibilità di procurarseli illegalmente. Questa è la filosofia messa in atto da BioWare, software house canadese passata alla gloria con titoli ormai epici come Baldur's Gate e Neverwinter Nights.

Se il ramo console sembra non subire danni evidenti, con numeri destinati a crescere, il settore videoludico per PC rischia una vera crisi: nel 2007 sono stati incassati solo 900 milioni di dollari provenienti da giochi per PC, a fronte di un introito complessivo di circa 19 miliardi di dollari. Dato clamoroso, considerato che si riferisce all'analisi delle vendite in Nordamerica. A questo punto bisognerebbe stabilire se e quanto la pirateria influisca sul calo delle vendite, o se alla base della crisi ci sia anche una vera e propria migrazione di utenti verso il mercato delle console. Il nocciolo della questione è questo: in un mercato già disastroso potrebbe la pirateria infliggere il colpo di grazia?

Se lo sarà domandato di certo Ray Muzyka, co-ceo di BioWare: "Stiamo creando molti contenuti scaricabili dopo l'acquisto per tutti i nostri titoli per PC in fase di sviluppo" ha dichiarato in un'intervista al blog di MTV Multiplayer. "Di sicuro la strada migliore e di maggior successo per prevenire la pirateria è quella di avere gamer che vogliono il tuo gioco, che credano che sia di qualità, che comprendano che il titolo permetterà loro di ottenere molto di più e per lungo tempo".
Anche in vista dell'uscita dell'atteso Dragon Age - atteso per oggi - Muzyka ha ribadito che vi sarà un'ampia sezione di contenuti extra scaricabili dagli utenti che acquisteranno il gioco, come già accaduto per il celebre Mass Effect, e ha assicurato che il gioco avrà una maggiore longevità, proprio grazie alla politica adottata. L'idea è quella di stabilire un rapporto di fedeltà con il giocatore, premiando ed incentivando tale fedeltà con riconoscimenti, materiale extra, espansioni. Una filosofia in controtendenza nell'annoso dibattito sulla violazione dei diritti d'autore: piuttosto che punire chi sbaglia si sceglie di premiare chi si dimostra corretto e leale.
33 Commenti alla Notizia BioWare: premiare piuttosto che punire
Ordina
  • Fossero tutte come lei...oltre ad avere cervello hanno sfornato dei veri e propri CAPOLAVORI (leggasi nwn1).


    http://vistabuntu.wordpress.com
    non+autenticato
  • Chi sono gli Artisti? La BioWare o i grafici e sviluppatori che hanno realizzato il gioco?
    non+autenticato
  • La BioWare è una software hose non un distributore come activision e simili
  • Tutti sanno che il motore grafico di NVN2 è quanto di più osceno ci fosse all'epoca. Il passaggio alle DirectX consentì alla bioware di approcciare il mercato XBox, ma le fece perdere il mercato Linux nativo (che era stato molto importante per la diffusione di server NVN1 "casalinghi") e Sony. In più, NVN2 uscì single threaded quando la maggior parte di processori all'epoca erano multithreaded, ma con una bassa velocità per processore, col risultato che NVN2 girava meglio su un computer un po' vecchio che non su uno di ultima generazione.

    Infine, la politica commerciale dell'Atari, che aveva comprato parte dello sviluppo e la distribuzione di NVN2 non è mai stata brillante (non ha mai visto NVN2 come IL prodotto di punta, mentre NVN1 era tutto per la prima BioWare), e mancava l'elemento di novità (un gioco di ruolo 3D basato sulle regole D&D) che aveva spinto le vendite di NVN1 quando la Bioware correva da sola.

    Insomma, non poteva che essere un flop annunciato; e invece ha retto abbastanza bene, considerato come era venuto fuori.

    A me sembra che quando si trovano un po' ne guai con gli azionisti, le major (del software e dell'A/V) tirino in ballo la pirateria quasi come scusa. Certo, la vendita di prodotti contraffatti a prezzo pieno è un danno immediato e diretto nei confronti di un produttore, ma la "copia illegale" lo è davvero? -- il copiatore avrebbe acquistato a prezzo pieno un bene del tutto voluttuario e con elevatissima elasticità al prezzo? La teoria economica risponde secco: no. Il resto sono balle inventate da chi crea un monopolio artificiale su un prodotto dell'intelletto.

    Si badi bene, il diritto di chi crea un prodotto dell'intelletto di riceverne un'utilità economica è inalienabile; ma da qui all'istituzione di un monopolio artificiale tramite la concessione dello sfruttamento dei diritti ad un unico distributore il passo è lungo. Vi è molto di incostituzionale (USA e Italia, ma direi quasi tutti gli stati civili) e di antieconomico in questo. La creazione del monopolio artificiale va a danno della comunità e a solo vantaggio del distributore, che nel processo creativo dell'opera (la parte realmente "sociale" e "utile") non ha nessun ruolo.
    non+autenticato
  • Ehm... NWN2 è sviluppato da Obsidian, non da Bioware...
    non+autenticato
  • > Ehm... NWN2 è sviluppato da Obsidian, non da
    > Bioware...
    Il motore l'ha fatto la Bioware.
  • - Scritto da: steve81
    > > Ehm... NWN2 è sviluppato da Obsidian, non da
    > > Bioware...
    > Il motore l'ha fatto la Bioware.

    Bioware ha licenziato a Obsidian l'Aurora Engine di NWN che e' stato rimaneggiato da Obsidian e ribattezzato Electron Engine.
    non+autenticato
  • Sarà un caso, ma di giochi che sono veramente innovativi e non fatti per bimbiminkia ce ne sono sempre meno, voglio vedere che e' in calo il mercato.

    Ultimamente mi tocca rigiocare ai giochi di 10 anni fa, che graficamente inferiori, ma con una storia dietro fantastica.

    In piu' i prezzi che si trovano in italia sono semplicemete osceni, giusto la versione economica vale la pena esser comprata, e tra l'altro difficilmente si ritrovano i giochi decenti (voglio vedere che un gioco vecchio lo si scarica, anche a volerlo cercare non si trova)
    non+autenticato
  • Le aziende devono abbassare i prezzi ( siamo in crisi economica!!! ) e cercare di realizzare dei giochi con una bella trama
    non+autenticato
  • - Scritto da: N.C.
    > Le aziende devono abbassare i prezzi ( siamo in
    > crisi economica!!! ) e cercare di realizzare dei
    > giochi con una bella
    > trama

    Più che altro dovrebbero realizzarli senza bug. Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: N.C.
    > Le aziende devono abbassare i prezzi ( siamo in
    > crisi economica!!! ) e cercare di realizzare dei
    > giochi con una bella
    > trama

    Oltre che bella trama con una giocabilità decente....

    I giochi oramai non conviene manco comprarli, scarichi la demo e basta, tanto la curva d'interesse e' talmente bassa che dopo la prima missione lo butti nel cesso!!!

    Nei sequel di giochi famosi normalmente rovinano il gioco...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che palle
    > Sarà un caso, ma di giochi che sono veramente
    > innovativi e non fatti per bimbiminkia ce ne sono
    > sempre meno, voglio vedere che e' in calo il
    > mercato.
    >
    > Ultimamente mi tocca rigiocare ai giochi di 10
    > anni fa, che graficamente inferiori, ma con una
    > storia dietro
    > fantastica...

    per la miseria se è vero! A bocca aperta

    il caro Planescape torment lo avrò finito almeno 3 volte eppure ogni tanto mi riviene lo schizzo di giocarci
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luisito
    > - Scritto da: Che palle
    > > Sarà un caso, ma di giochi che sono veramente
    > > innovativi e non fatti per bimbiminkia ce ne
    > sono
    > > sempre meno, voglio vedere che e' in calo il
    > > mercato.
    > >
    > > Ultimamente mi tocca rigiocare ai giochi di 10
    > > anni fa, che graficamente inferiori, ma con una
    > > storia dietro
    > > fantastica...
    >
    > per la miseria se è vero! A bocca aperta
    >
    > il caro Planescape torment lo avrò finito almeno
    > 3 volte eppure ogni tanto mi riviene lo schizzo
    > di
    > giocarci

    Eh già, avrò finito Baldur's Gate 2 + Throne Of Bhaal non meno di 15 volte e l'ho ricominciato una sedicesima la settimana scorsa; e ancora non sono sicuro di aver completato tutte le quest possibili.

    Un gioco indimenticabile altro che Morrowind & Co.
  • Ecco, m'hai fatto venì voglia di rigiocare pure a Baldu's gate (pensa che ho finito tutta la serie + le espansioni con il personaggio che avevo generato nel primo BG) Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luisito
    > per la miseria se è vero! A bocca aperta
    >
    > il caro Planescape torment lo avrò finito almeno
    > 3 volte eppure ogni tanto mi riviene lo schizzo
    > di
    > giocarci

    Io ho riniziato con la serie ufo, ma come il primo o il 3o non ce ne sono, quelli dopo tutti dei fiaschi.

    Oppure dungeon keeper, praticamente tipologia di gioco che e' stata abbandonata

    Oramai solo grafica e azione, a sto punto voglio vedere che chi la vuole passa alla console, che di grafica e' nettamente migliore a un costo altrettanto inferiore
    non+autenticato
  • - Scritto da: Che palle
    > Oppure dungeon keeper, praticamente tipologia di
    > gioco che e' stata
    > abbandonata

    Oppure le avventure grafiche, non se ne più vedono molte in giro

    A questo punto spero in una spinta "dal basso" che riporti l'industria del gaming ad un approccio migliore nella creazione dei videogiochi

    un esempio postrebbe essere questo: http://miforum.forumcommunity.net/?t=12169192 (un gruppo di ragazzi che amatorialmente sta cercando di produrre un seguito di Monkey Island, dategli uno sguardo che promette davvero tantoSorride)

    Lascio anche qualche link per giochi freeware (seppur spesso qualitativamente inferiori a quelli commerciali mantegono le loro premesse)

    Per Linux: http://www.happypenguin.org/
    Per Windows: http://www.freewaregames.net/
    Per Mac: http://www.macgamesandmore.com/
    non+autenticato
  • sperò non facciano la fine, come quei ragazzi che stavano facendo un bellissimo fan game, su crono tigger.
    Sgabbio
    26178
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)