Sony e Toshiba alleate sui televisori OLED

I due colossi giapponesi, insieme a Panasonic ed altre aziende, hanno dato vita ad un consorzio per accelerare l'ingresso sul mercato di televisori con display OLED oltre i 30 pollici. Il guanto di sfida ai display LCD è stato lanciato

Tokyo - Dopo essersi a lungo combattute nell'epica battaglia tra Blu-ray e HD DVD, Sony e Toshiba si ritrovano alleate, insieme a Panasonic e altri produttori giapponesi, nell'affrontare una delle più importanti sfide tecnologiche del prossimo futuro: spingere la tecnologia OLED (Organic Light-Emitting Diode) sul mercato dei televisori, inclusi quelli di medio e grande formato, insidiando nel lungo termine la leadership dei pannelli LCD.

Il progetto, che godrà del sostegno finanziario del governo giapponese, mira a sviluppare tecnologie che consentano l'utilizzo dei display OLED su televisori con diagonale di 40 pollici e più. Il modello di sviluppo collaborativo scelto dai membri dell'alleanza permetterà alle aziende coinvolte nel progetto di tagliare i costi, altrimenti elevatissimi, di ricerca e sviluppo: questo dovrebbe tradursi anche in tempi di commercializzazione più rapidi.

Va detto che Toshiba e Panasonic/Matsushita collaborano già da tempo allo sviluppo e alla produzione di display OLED in seno alla joint venture Toshiba Matsushita Display Technology, controllata al 60% dalla prima società.
Solo poche settimane or sono Panasonic aveva annunciato che, entro i prossimi tre anni, avrebbe lanciato uno dei primi televisori OLED da 37 pollici del mercato. L'azienda produrrà i suoi pannelli OLED in seno alla joint venture con Hitachi, azienda che per altro non risulta far parte del consorzio appena costituito da Sony e compagni.

Sony XEL-1Sony è stato il primo produttore, lo scorso ottobre, a introdurre sul mercato un televisore basato sulla tecnologia OLED: si tratta dello XEL-1, la cui diagonale è di soli 11 pollici. A livello di prototipo, tuttavia, produttori come Samsung, Panasonic e la stessa Sony hanno svelato anche pannelli OLED con diagonale superiore ai 30 pollici.

Sony prevede di lanciare un modello da 27 pollici entro la fine dell'anno. Questo avrà caratteristiche tecniche simili al fratello minore, ma sarà in grado di supportare la risoluzione 1080p. I display OLED utilizzati da Sony sono fabbricati da ST Liquid Crystal Display, una joint venture fra l'inventrice del walkman e Toyota.

"Non sarà facile per i televisori OLED rimpiazzare i televisori LCD, ma siamo intenzionati a fare di OLED un nuovo grande business", aveva dichiarato il dirigente Sony Katsumi Ihara all'epoca del lancio dello XEL-1.

Come noto, la tecnologia OLED offre diversi vantaggi rispetto a plasma e cristalli liquidi: il primo è dato dalla capacità dei materiali con cui sono costruiti i display OLED di emettere luce propria, una caratteristica che consente la produzione di schermi privi di componenti per la retroilluminazione e, di conseguenza, meno esosi di energia elettrica e capaci di produrre immagini più nitide e brillanti. A ciò va aggiunto il fatto che i display OLED possono essere stampati su una grande varietà di materiali, anche flessibili, utilizzando tecnologie a basso costo come la stampa a getto d'inchiostro. Infine, gli schermi OLED offrono generalmente un angolo di visione più elevato e una minore latenza nel disegno delle immagini rispetto agli LCD, caratteristica che li rende particolarmente adatti al gioco e alla riproduzione video. Per contro, i display OLED hanno generalmente una longevità inferiore rispetto a quella delle tecnologie concorrenti, dovuta al deterioramento dei materiali organici di cui sono costituiti.

Attualmente i display OLED sono utilizzati in fotocamere digitali, telefoni cellulari, sistemi di navigazione satellitare e altri device consumer. Dal momento però che la tecnologia è giovane, e i suoi costi ancora elevati, ad oggi è stata impiegata quasi esclusivamente per la produzione di pannelli con diagonale inferiore ai 7 pollici.
51 Commenti alla Notizia Sony e Toshiba alleate sui televisori OLED
Ordina
  • I displays LCD durano mediamente dai 3 ai 5 anni costringendo l'utilizzatore a smaltire l'intero apparecchio il che provoca un maggior impatto ambientale rispetto ai vecchi apparecchi a tubo CRT di durata media non inferiore ai 10 anni, i displays Oled hanno una vita media ancora piu'
    breve dei LCD's; o le nostre discariche saranno intasate di apparecchiature
    oppure sostituiremo il solo foglio di plastica visualizzatrice condervando l'intera elettronica che ancora funziona! se cosi' non fosse non si potra' parlare di vero progresso tecnologico! Spero che i costruttori ne tenrranno conto.
    non+autenticato
  • Non tutti sanno che sia i Tv Lcd che quelli al plasma consumano molto di più dei CRT..

    E' vero che generalmente un Lcd a parità di pollici consuma meno di un CRT ma si passa ai 16:9......
    questo implica che da un 28 pollici 4/3 bisogna passare ad un 37 pollici LCD per avere la stessa visione.

    Un 37" LCD consuma di più di un 28 CRT.

    Un LCD 37" consuma dai 120 ai 180 Watt.
    Un Plasma 42" consuma dai 300 ai 500 Watt
    Un CRT 28" può consuma dagli 80 ai 150 Watt.

    In quanto all'inquinamento leggetevi questo: http://www.ictblog.it/index.php?/archives/1725-LCD...

    Volete bene all'ambiente e al vostro portafoglio tenetevi il vecchio caro CRT.....
    non+autenticato
  • E' quello che dico sempre a tutti anche a parità di pollici e formato (ad esempio un 20 pollici crt 4:3 ed un 20 pollici lcd sempre 4:3 oppure i monitor crt/lcd 17") i "piatti" consumano sempre un pò di più e si sente anche dal calore che emanano...ma mi credono solo dopo che vanno a leggere le targhette dietro lo chassis.
    Tanto per citare un consumo: il mio vecchio televisore 34 pollici a tubo catodico 4:3 50hz della Sinudyne, una vera bestia come dimensioni ! riporta dietro un consumo massimo (al massimo del volume) di 91 W ! Ed infatti da anni è all'interno di una nicchia di un mobile che lascia solo 1 cm di spazio laterale senza generare particolare calore.
  • ma chi se ne frega di queste minchiate, spegni la luce quando guardi la tele, e guardati un film su un 42 pollici...
    Se vuoi proprio fare il fanatico piuttosto non guardare la tele del tutto...
    non+autenticato
  • coi pixel 1m x 1mSorride
    non+autenticato
  • Sony ha inventato forse il *nome* walkman, l'apparecchio era stato costruito in Italia e brevettato prima da Andreas Pavel col nome di "Stereobelt".

    http://archiviostorico.corriere.it/1996/dicembre/0...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Observer
    > Sony ha inventato forse il *nome* walkman,
    > l'apparecchio era stato costruito in Italia e
    > brevettato prima da Andreas Pavel col nome di
    > "Stereobelt".
    >
    > http://archiviostorico.corriere.it/1996/dicembre/0

    E che c'entra?
    non+autenticato
  • leggi l' articolo...
    non+autenticato
  • Il vecchio Mivar, se non tira le cuoia prima, mi accompagnerà fino alla prossima generazione, oled laser o a cristalli di dilitio che siaSorride
    Tanto non lo accendo quasi mai, lo usa solo il bimbo e qualche volta noi per vedere le cassettine.Con la lingua fuori

    L'aspetto che mi interessa di più è il risparmio energetico.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > Il vecchio Mivar, se non tira le cuoia prima, mi
    > accompagnerà fino alla prossima generazione, oled
    > laser o a cristalli di dilitio che sia
    >Sorride
    > Tanto non lo accendo quasi mai, lo usa solo il
    > bimbo e qualche volta noi per vedere le
    > cassettine.
    >Con la lingua fuori
    >
    > L'aspetto che mi interessa di più è il risparmio
    > energetico.

    Contento tu di restare agli anni '60... fa pure.
    Per gli OLED prima del 2012-2015 non saranno di fatto acquistabili,per costo e caratteristiche. Per allora verrà commercializzato l' UHDV e l' HDTV sarà economicissimo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin
    > - Scritto da: Funz

    > > L'aspetto che mi interessa di più è il risparmio
    > > energetico.
    >
    > Contento tu di restare agli anni '60... fa pure.

    Ma che cacchiata... il futuro è nel risparmio energetico e nelle energie alternative, in tutti i campi.
    La continua rincorsa a tecnologie sempre più esose di energia è alla fine per via della crisi energetica (ed è anche ora, vista sua cretineria intrinseca)

    > Per gli OLED prima del 2012-2015 non saranno di
    > fatto acquistabili,per costo e caratteristiche.
    > Per allora verrà commercializzato l' UHDV e l'
    > HDTV sarà
    > economicissimo.

    Frega un ca**o dell'UHDV-fuffa e HDTV-sarca**o (e che minc*a sono?), e non me ne frega un ca**o di aspettare fino al 2015. Ma anche il 2020 se i costi non saranno scesi a sufficienza.
    Ho fatto riparare il bidone-mivar il mese scorso e per un bel po' durerà ancoraCon la lingua fuori
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: chojin
    > > - Scritto da: Funz
    >
    > > > L'aspetto che mi interessa di più è il
    > risparmio
    > > > energetico.
    > >
    > > Contento tu di restare agli anni '60... fa
    > pure.
    >
    >
    > Ma che cacchiata... il futuro è nel risparmio
    > energetico e nelle energie alternative, in tutti
    > i
    > campi.
    > La continua rincorsa a tecnologie sempre più
    > esose di energia è alla fine per via della crisi
    > energetica (ed è anche ora, vista sua cretineria
    > intrinseca)

    E vai di idiozie noglobal '68ine... Questa roba già al dicevano nel '68, a sproposito tanto ieri come oggi.


    > > Per gli OLED prima del 2012-2015 non saranno di
    > > fatto acquistabili,per costo e caratteristiche.
    > > Per allora verrà commercializzato l' UHDV e l'
    > > HDTV sarà
    > > economicissimo.
    >
    > Frega un ca**o dell'UHDV-fuffa e HDTV-sarca**o (e
    > che minc*a sono?), e non me ne frega un ca**o di
    > aspettare fino al 2015. Ma anche il 2020 se i
    > costi non saranno scesi a
    > sufficienza.
    > Ho fatto riparare il bidone-mivar il mese scorso
    > e per un bel po' durerà ancora
    >Con la lingua fuori

    Contento te di restare nella preistoria.
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin
    > - Scritto da: Funz

    > > Ma che cacchiata... il futuro è nel risparmio
    > > energetico e nelle energie alternative, in tutti
    > > i
    > > campi.
    > > La continua rincorsa a tecnologie sempre più
    > > esose di energia è alla fine per via della crisi
    > > energetica (ed è anche ora, vista sua cretineria
    > > intrinseca)
    >
    > E vai di idiozie noglobal '68ine... Questa roba
    > già al dicevano nel '68, a sproposito tanto ieri
    > come
    > oggi.

    Vuoi che ti cerco le stime di quanto stanno diminuendo i consumi di benzina in Italia e USA negli ultimi 2 anni o te li cerchi da solo? Io a memoria mi ricordo solo un dato: Genova: vendite benzina -30%.
  • anch'io come TV (due mostri catodici da 34 pollici) rimango per un pò nella preistori...a me vanno bene due possibilità:
    1) gli schermi "piatti" scendono di molto come consumi e li compro
    2) gli schermi "piatti" scendono talmente tanto di prezzo che il risparmio di acquisto compenserà per anni il maggior consumo.
    ...oppure una terza
    3) mi si rompono definitivamente (per ora uno l'ho fatto riparare a domicilio due volte in 10 anni a prezzo irrisorio) entrambi ed allora giocoforza...
  • - Scritto da: chojin
    > Contento te di restare nella preistoria.

    Contento te di sprecare tanto per delle cretinate, credendoti pure intelligente e "avanti".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Funz
    > La continua rincorsa a tecnologie sempre più
    > esose di energia è alla fine per via della crisi
    > energetica (ed è anche ora, vista sua cretineria
    > intrinseca)

    Guarda, illuso, che il tuo cassettino mivar consuma il quadruplo di un monitor LCD, inoltre il cannone ionizza l'aria che respiri e la camera in cui vivi.
    non+autenticato
  • > inoltre
    > il cannone ionizza l'aria che respiri e la camera
    > in cui vivi.

    Quindi hai risparmiato i soldi per lo ionizzatore.
  • - Scritto da: Mr.God
    > - Scritto da: Funz
    > > La continua rincorsa a tecnologie sempre più
    > > esose di energia è alla fine per via della crisi
    > > energetica (ed è anche ora, vista sua cretineria
    > > intrinseca)
    >
    > Guarda, illuso, che il tuo cassettino mivar
    > consuma il quadruplo di un monitor LCD, inoltre
    > il cannone ionizza l'aria che respiri e la camera
    > in cui
    > vivi.

    Pirletta, i LCD consumano meno a parità di superficie (poco, non 4 volte meno), ma in genere sono di dimensioni molto più grandi.

    Poi non sono di quelli così drogati da TV da mettersela in camera da letto, e tendo a tenerla spenta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mr.God

    > il cannone ionizza l'aria che respiri e la camera
    > in cui vivi.

    Ah... è un televisore innovativo nel quale il tubo catodico non è + sotto vuoto?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)