Comitato per l'e-gov nelle Province italiane

AvrÓ il delicatissimo ruolo di sostenere i progetti di e-government nelle Province. Si parla anche di customer satisfaction...

Milano - Firmato dal Ministro per l'innovazione e le tecnologie, Lucio Stanca, e dal Presidente dell'Unione delle Province d'Italia, Lorenzo Ria, il "Protocollo di intesa per l'istituzione del Comitato permanente per l'innovazione e le tecnologie".

Si tratta di un protocollo che ha per finalitÓ, secondo una nota diffusa ieri:
- promozione dello sviluppo della SocietÓ dell'informazione e delle nuove tecnologie nelle province e nei loro territori;
- agevolare la partecipazione delle Province alla definizione degli indirizzi, degli standard e dei principali progetti promossi dal Ministro;
- sostenere le iniziative delle Province in materia di e-government;
- promuovere la partecipazione delle Province al VI░ programma quadro, verificare l'evoluzione dei piani e dei servizi di e-government, anche sul piano della customer satisfaction.

La firma del Protocollo arriva a brevissima distanza dall'approvazione di centinaia di progetti di e-government che rientrano nel Piano d'azione formulato dal Ministero.
"I dati elaborati dall'UPI e dal FORMEZ, in collaborazione con il Dipartimento per l'innovazione e le tecnologie - afferma la nota del Ministero - confermano la grande partecipazione delle Province (99 su 100), lo sforzo di coordinamento progettuale (51 province su cento hanno avuto il ruolo di ente coordinatore), la capacitÓ di promuovere progetti con una forte valenza di cooperazione istituzionale (sono stati coinvolti 1783 Comuni ai progetti delle Province, spesso di piccola dimensione). Sono stati finanziati 30 progetti delle Province (su un totale di 138) con un finanziamento complessivo di oltre 20 milioni di euro (circa il 22% del totale dell'avviso)".
TAG: italia
1 Commenti alla Notizia Comitato per l'e-gov nelle Province italiane
Ordina