Alfonso Maruccia

OLPC, lo XO entra nei negozi indiani

Evoluzione in vista per il progetto: da macchina distribuita dall'alto a prodotto commerciale vero e proprio

Roma - Il mercato dei cosiddetti subnotebook sarà anche gonfiato da stime eccessive, ma OLPC, l'organizzazione che ha avviato un intero nuovo settore con la propria Children's Machine, o XO che dir si voglia, intende andare avanti sulla propria strada. Una strada fatta di nuovi accordi per la distribuzione del laptop ultra-economico in India, che potrebbe per la prima volta affrancarsi dalla logica della beneficenza per abbracciare il business propriamente detto.

L'organizzazione capitanata da Nicholas Negroponte è in contatto con la Banca Mondiale, alla ricerca dei fondi necessari a finanziare lo sbarco di XO nei negozi del paese asiatico in pieno boom economico e tecnologico. Attualmente, in India XO viene distribuito attraverso progetti pilota nelle regioni dello Andhra Pradesh, del Karnataka e del Maharashtra.

La Banca Mondiale ha già finanziato OLPC in occasione della distribuzione di XO nello Sri Lanka, e Negroponte dice di attendersi l'approdo del sub-PC nei negozi indiani entro questo agosto. Il tecnologo sarà tra l'altro ospite di una conferenza sull'educazione organizzata a Bombay da Digital Bridge Foundation, che avrà al centro proprio il laptop da 188 dollari che vuole evangelizzare informaticamente le giovani popolazioni dei paesi in via di sviluppo.
Della commercializzazione negli store di XO si dovrebbe occupare Reliance Communications, che è già in partnership con la fondazione OLPC per la distribuzione del PC nel Maharashtra e prevede di mettere in vendita una macchina dotata di modem CDMA.

Alfonso Maruccia
8 Commenti alla Notizia OLPC, lo XO entra nei negozi indiani
Ordina
  • Questa estate vado in India Sorride
    Mi sa che tornerò con un gioco nuovo Geek
    non+autenticato
  • Vedrete che i netbook saranno il più grande successo planetario dall'introduzione dei notebook.
    La maggior parte dei consumatori ricerca computer leggeri ed ultraportatili a prezzi contenuti.
    Basta che il netbook sia in grado di far girare gli applicativi di office (basta anche Open Office), sia in grado di navigare su internet e possa visualizzare foto e filmati, se poi ci gira qualche giochino meglio ancora.
    Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete che nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due grandi categorie:
    1. I desktop replacement
    2. I netBook
    3. Una terza categoria ma molto più marginale sarà costituita da ultraportatili ultracostosi per uso aziendale/fighetti figli di papà

    Non mi stupirei se prendessero piede i touch screen e le tastiere virtuali e se il peso di tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500 grammi.
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Vedrete che i netbook saranno il più grande
    > successo planetario dall'introduzione dei
    > notebook.

    visto che sei tanto bravo a prevedere il futuro, perché non ci dai anche i numeri per vincere al Superenalotto?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: patrestov
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Vedrete che i netbook saranno il più grande
    > > successo planetario dall'introduzione dei
    > > notebook.
    >
    > visto che sei tanto bravo a prevedere il futuro,
    > perché non ci dai anche i numeri per vincere al
    > Superenalotto?!

    Perchè lo Stato cripta lo streaming delle visioni future a proposito del Superenalotto.

    Và a trollare altrove và!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Vedrete che i netbook saranno il più grande
    > successo planetario dall'introduzione dei
    > notebook.
    > La maggior parte dei consumatori ricerca computer
    > leggeri ed ultraportatili a prezzi
    > contenuti.
    > Basta che il netbook sia in grado di far girare
    > gli applicativi di office (basta anche Open
    > Office), sia in grado di navigare su internet e
    > possa visualizzare foto e filmati, se poi ci gira
    > qualche giochino meglio
    > ancora.
    > Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete che
    > nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà
    > sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due
    > grandi
    > categorie:
    > 1. I desktop replacement
    > 2. I netBook
    > 3. Una terza categoria ma molto più marginale
    > sarà costituita da ultraportatili ultracostosi
    > per uso aziendale/fighetti figli di
    > papà
    >
    > Non mi stupirei se prendessero piede i touch
    > screen e le tastiere virtuali e se il peso di
    > tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500
    > grammi.

    Per quel che mi riguarda, "Solo" e "Al Massimo" 1 PC desktop (o un mac e uno win, con ovvia partizioncella slackware o ubuntu)...

    Quando esco, non voglio gingilli ipertecnologici rompipalle in giro.Sorride

    Poi sono pareri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: XYZ
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Vedrete che i netbook saranno il più grande
    > > successo planetario dall'introduzione dei
    > > notebook.
    > > La maggior parte dei consumatori ricerca
    > computer
    > > leggeri ed ultraportatili a prezzi
    > > contenuti.
    > > Basta che il netbook sia in grado di far girare
    > > gli applicativi di office (basta anche Open
    > > Office), sia in grado di navigare su internet e
    > > possa visualizzare foto e filmati, se poi ci
    > gira
    > > qualche giochino meglio
    > > ancora.
    > > Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete
    > che
    > > nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà
    > > sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due
    > > grandi
    > > categorie:
    > > 1. I desktop replacement
    > > 2. I netBook
    > > 3. Una terza categoria ma molto più marginale
    > > sarà costituita da ultraportatili ultracostosi
    > > per uso aziendale/fighetti figli di
    > > papà
    > >
    > > Non mi stupirei se prendessero piede i touch
    > > screen e le tastiere virtuali e se il peso di
    > > tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500
    > > grammi.
    >
    > Per quel che mi riguarda, "Solo" e "Al Massimo" 1
    > PC desktop (o un mac e uno win, con ovvia
    > partizioncella slackware o ubuntu)...
    >
    >
    > Quando esco, non voglio gingilli ipertecnologici
    > rompipalle in giro.
    >Sorride
    >
    > Poi sono pareri.

    Ha ma se leggi bene Io parlavo del mercato dei notebook che attualmente rappresenta oltre il 50% di tutte le vendite di PC.
    Mi pare chiaro che i PC desktop sono fuori da questa mia classificazione e che risentiranno molto meno dell'introduzione dei NetPC (peso, dimensioni e consumi in questo caso sono molto meno importanti, contano molto di più le prestazioni)
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Vedrete che i netbook saranno il più grande
    > successo planetario dall'introduzione dei
    > notebook.
    > La maggior parte dei consumatori ricerca computer
    > leggeri ed ultraportatili a prezzi
    > contenuti.
    > Basta che il netbook sia in grado di far girare
    > gli applicativi di office (basta anche Open
    > Office), sia in grado di navigare su internet e
    > possa visualizzare foto e filmati, se poi ci gira
    > qualche giochino meglio
    > ancora.
    > Al 90 % degli utenti basta ed avanza, vedrete che
    > nei prossimi anni il mercato dei notebook sarà
    > sconvolto, rimarranno sostanzialmente solo due
    > grandi
    > categorie:
    > 1. I desktop replacement
    > 2. I netBook
    > 3. Una terza categoria ma molto più marginale
    > sarà costituita da ultraportatili ultracostosi
    > per uso aziendale/fighetti figli di
    > papà
    >
    > Non mi stupirei se prendessero piede i touch
    > screen e le tastiere virtuali e se il peso di
    > tali oggetti passasse dall'attuale chilo a 500
    > grammi.

    però si parlava di OLPC... sei "leggermente" OT...
    non+autenticato
  • e fino a poco tempo fa c'era ancora (anche nei forum di PI) chi dava del pazzo a quelli (me compreso) che erano "perplessi" (eufemismo) sul progetto OLPC...
    non+autenticato