Ma quali utenti? Viacom vuole spiare Google

La major vuole verificare l'orrido sospetto, vuole sapere se i dipendenti di BigG hanno indugiato nel pubblicare video senza autorizzazione. I dati carpiti al portalone potrebbero inguaiare Google

Roma - Saranno anche un mucchio insostenibile di dati, ma venirne a capo potrebbe premiare i dirigenti di Viacom: dopo aver ottenuto un sostanziale via libera per frugare nelle informazioni di traffico di YouTube, i legali della major dell'intrattenimento hanno iniziato a puntare sulle attività condotte sul portalone video non tanto dagli utenti comuni quanto proprio dai dipendenti di Google. Al centro, come noto, la crociata di Viacom contro la disseminazione non autorizzata di propri contenuti sul videoportale gestito da Google.

Questo specifico aspetto della vicenda solleva attenzione, ed è comprensibile: qualora Viacom venisse in possesso di dati secondo cui dipendenti YouTube e Google han pubblicato video e film in violazione del copyright, la contesa tra Viacom e Google potrebbe cambiare volto. Secondo Viacom, se questo verrà provato, YouTube non potrà più sostenere la tesi di essere un semplice intermediario, ma dovrà dichiararsi parte in causa, ossia come utente a sua volta impegnato nel diffondere, tramite i propri servizi, materiali protetti dalla legge e senza alcuna autorizzazione.

Ipotesi, naturalmente, che crescono e prendono forza proprio in virtù della potenza di fuoco acquisita da Viacom da quando nei giorni scorsi il tribunale le ha dato ragione, da quando le ha permesso di accedere ai dati di traffico. Un accesso che non sarà certo facile gestire, che implica un enorme lavoro di scrutinio ma che non sembra impensierire i piani alti di uno dei più potenti colossi dell'intrattenimento statunitense.
Viacom sembra impermeabile all'impressionante ondata di critiche che le si sono riversate addosso, la spuma delle polemiche la travolge ma non l'inzuppa, tanto che ribadisce ad ogni pié sospinto che è suo diritto proteggere le proprie opere.

Da parte sua Google non ha alternativa ad ubbidire a quanto deciso dal tribunale, condendo il tutto con qualche staffilata a Viacom. Da Mountain View fanno sapere infatti di non aver gradito che Viacom abbia rifiutato l'immediata anonimizzazione dei dati, che avrebbe consentito di impedire ogni collegamento tra attività su YouTube e nome e cognome di utenti Internet. Tardiva stizza? Difesa dei propri utenti? Problemi di immagine? Tutto si può ipotizzare, ma è chiaro che a bruciare in queste ore, stanti i propositi di Viacom, è soprattutto il rischio che qualche impiegato di Mountain View abbia potuto lasciarsi andare a qualche pubblicazione illecita, e abbia sfruttato YouTube per diffondere materiale Viacom.
19 Commenti alla Notizia Ma quali utenti? Viacom vuole spiare Google
Ordina
  • X me c'e' dietro Microsoft e non e' una battuta...

    Non e' la prima volta che la Big M (con i suoi avvocati) e' dietro a denunce verso societa' che la intralciano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tony G
    > X me c'e' dietro Microsoft e non e' una battuta...
    >
    > Non e' la prima volta che la Big M (con i suoi
    > avvocati) e' dietro a denunce verso societa' che
    > la
    > intralciano.

    non credo che la tua sia una battuta, soltanto una ipotesi di una persona che si nasconde dietro ad un anonimato

    a dire il vero nulla mi garantisce che tu sia davvero una persona, potresti ad esempio essere un bot di uno spider che gira la rete seminando messaggi calunniosi

    qual è il tuo vero nome completo... Tony G ?
    non+autenticato
  • Calunnie??? ma che stai dicendo... c'è sicuramente dietro Microsoft...
    non+autenticato
  • Ah ah ah.... qual'e' il tuo di nome? "Domina"?

    E non c'e' nulla di calunnioso... se mi vuoi spaventare con me non capiti bene, non sono un ragazzetto... Spero di sia chiaro!

    Se conosci la realta' dietro a Microsoft e i processi in corso negli USA ed in Europa puoi scoprire che non e' la prima volta che la Microsoft pompa una bel po' di soldini (ovviamente dietro le quinte) per distruggere i suoi concorrenti.

    Informati, fai un po' di ricerche, altrimenti entrerai pure tu nella categoria dei Vanvera!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tony G
    > Ah ah ah.... qual'e' il tuo di nome? "Domina"?
    >
    > E non c'e' nulla di calunnioso... se mi vuoi
    > spaventare con me non capiti bene, non sono un
    > ragazzetto... Spero di sia
    > chiaro!
    >
    > Se conosci la realta' dietro a Microsoft e i
    > processi in corso negli USA ed in Europa puoi
    > scoprire che non e' la prima volta che la
    > Microsoft pompa una bel po' di soldini
    > (ovviamente dietro le quinte) per distruggere i
    > suoi
    > concorrenti.
    >
    > Informati, fai un po' di ricerche, altrimenti
    > entrerai pure tu nella categoria dei
    > Vanvera!

    perdonami ma per dire quello che dici bisogna avere delle prove

    il dietro le quinte di microsoft non esiste in nessun processo, eccetto nelle voci di corridoio di questi forum

    secondo il tuo ragionamento, dietro ogni omicidio c'è jack lo squartatore, bruto e il mostro di firenze

    ma che ragionamenti... spero tu non sia un magistrato
    non+autenticato
  • Anche qui sottolineo che tutte queste carognate e cose patetiche fanno parte dell'american way of life
    non+autenticato
  • > Anche qui sottolineo che tutte queste carognate e
    > cose patetiche fanno parte dell'american way of
    > life

    Ragionamento patetico il tuo, parli solo da comunista ideologizzato che odia chi dimostra di essere migliore di voi comunisti.

    E' bello l'italian way of life invece? Pizza mafia mandolino? Ruberie, evasione, invasione di immigrati e totale incertezza del diritto?

    Almeno negli stati uniti vigono punti cardine come la libertà di espressione, la certezza del diritto e la meritocrazia.

    Magari l'italia assomigliasse un po' di più agli stati uniti. Mica in tutto per carità, ma su certe cose, importanti, abbiamo solo da imparare dagli stati uniti.
    non+autenticato
  • si vede che non sai nulla degli usa, lì la mafia ce l'hanno al governo!
    A parte il fatto che è uno stato di polizia, lì tutto si basa su cosa escogitare per guadagnare soldi a danno di altri, su come truffare i più deboli rispettando la legge, su come guadagnare soldi a danno di altri pur rendendosi ridicoli e patetici
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOL
    > si vede che non sai nulla degli usa, lì la mafia
    > ce l'hanno al
    > governo!
    > A parte il fatto che è uno stato di polizia, lì
    > tutto si basa su cosa escogitare per guadagnare
    > soldi a danno di altri, su come truffare i più
    > deboli rispettando la legge, su come guadagnare
    > soldi a danno di altri pur rendendosi ridicoli e
    > patetici

    ovunque nel mondo, i deboli vengono sempre sfruttati e raggirati almeno una volta, altrimenti non sarebbero deboli

    per il resto la morale è uguale ovunque: siamo tutti uguali

    qui invece si parla di guerra tra google e viacom, dove vogliamo vedere il "sangue" (si fa per dire)

    la guerra tra colossi è sempre eccitante, questo in america non è immorale, lo è invece nel continente dei pavidi e delle donnicciuole: l'europa
    non+autenticato
  • Picciotto, pe' quello cheddici io ti farei sparare....
    H5N1
    1641
  • non ti sparano in america, ti bombardano
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOL
    > non ti sparano in america, ti bombardano

    perdonami, ma come vorresti perdere una guerra nel 21° secolo... con le carte di "Yu Gi Oh" ?

    le guerre si fanno con le bombe, se non ci stai trovami un'altra soluzione

    a me ad esempio piacevano tanto i lancia fiamme della 2° guerra
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOL
    > Anche qui sottolineo che tutte queste carognate e
    > cose patetiche fanno parte dell'american way of
    > life

    in america il nemico debole soccombe sempre, come è giusto che sia

    in italia invece i forti sono perseguitati come cattivi e ingiusti, ed eccone il risultato dopo alcuni anni



    niente può rinascere senza prima essere distrutto
    non+autenticato
  • E' quasi certo che tra i millemila dipendenti di Google qualcuno abbia caricato dei video musicali o cose del genere, usando l'account lavorativo. Anche se in ogni contratto c'è scritto che non si può fare...
    Ho come l'impressione che sentiremo parlare di questo caso ancora a lungo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zhelgadis
    > E' quasi certo che tra i millemila dipendenti di
    > Google qualcuno abbia caricato dei video musicali
    > o cose del genere, usando l'account lavorativo.
    > Anche se in ogni contratto c'è scritto che non si
    > può
    > fare...
    > Ho come l'impressione che sentiremo parlare di
    > questo caso ancora a
    > lungo.

    Signore e Signori:

    Vi presento "la tipizzazione di un caso", in altre parole, la probabile affermazione di uno "standard". U_U
    non+autenticato
  • ...stampati su migliaia di pagine, in nero su carta riciclata marrone scuro (tipo codici di Zak McKracken), con un font corpo 6 "fantasioso"A bocca aperta
    Funz
    12979
  • Sta proprio rompendo sta cavolo di Viacom, colla connivenza di magistrati compiacenti...

    Basta, fatela fallire, non comprate nulla legato a questa major, che manco so cosa produce ovvero su cosa sanguisuga, e manco voglio saperlo!
  • - Scritto da: rockroll
    > Sta proprio rompendo sta cavolo di Viacom, colla
    > connivenza di magistrati
    > compiacenti...
    >
    > Basta, fatela fallire, non comprate nulla legato
    > a questa major, che manco so cosa produce ovvero
    > su cosa sanguisuga, e manco voglio
    > saperlo!

    Oppure cominciare a copiare a manetta...
    non+autenticato
  • - Scritto da: rockroll
    > Sta proprio rompendo sta cavolo di Viacom, colla
    > connivenza di magistrati
    > compiacenti...
    >
    > Basta, fatela fallire, non comprate nulla legato
    > a questa major, che manco so cosa produce ovvero
    > su cosa sanguisuga, e manco voglio
    > saperlo!

    quindi tu non conosci Viacom e ti stai sfogando contro qualcosa che sai per sentito dire, parti dal presupposto che Viacom è cattiva, mentre che google è buona

    sei proprio un italiano medio Sorride
    non+autenticato