Luca Annunziata

Xbox, la rivoluzione passa per Wii

La nuova strategia per rilanciare le vendite e il successo della console Microsoft punta sul mercato mainstream. E sul successo di Nintendo in quel settore

Roma - Nintendo Wii domina incontrastata, Sony PlayStation3 ha ricominciato a macinare dopo un avvio incerto: come restituire freschezza e appeal a Xbox 360, console che è uscita un anno prima delle altre e che ormai risente del "peso" della sua età? Cambiando target, ovvio. E offrendo ai consumatori tutto quello che su un apparecchio per i videogiochi normalmente non c'è: sarebbe a dire film a noleggio, chat, e tanti pupazzetti-avatar che sanno molto di li ho già visti da qualche parte.

Tanto della nuova interfaccia utente di Xbox360, presentata da Microsoft durante l'E3 che si tiene in questi giorni a Las Vegas, ricorda quanto Nintendo ha introdotto sin dal lancio della sua Wii. Ciascun giocatore avrà diritto ad un avatar - chiamato Mii nel caso Nintendo - personalizzabile nell'aspetto per poterlo rendere somigliante al proprietario, con la possibilità di acquistare accessori e abiti sullo store online integrato nell'interfaccia. Questi pupazzetti potranno inoltre chiacchierare online con quelli di altri 8 compagni di gioco, scambiandosi informazioni e fotografie.

Se questo non dovesse bastare a fare breccia sui gamer occasionali, un target ampiamente centrato da Wii e su cui Xbox ha sempre stentato a fare presa, la nuova interfaccia permetterà anche la fruizione degli oltre 10mila titoli che gli abbonati Netflix - un servizio di locazione di DVD a distanza attivo negli USA - possono già visualizzare sul computer di casa. Film, serie televisive, tutto sarà disponibile senza sovrapprezzo sull'abbonamento Netflix attraverso un meccanismo integrato nel menu di navigazione, rivisto per dare spazio ad un numero decisamente maggiore di contenuti che questa volta dovrebbero essere in grado di soddisfare ogni palato.
L'idea di Microsoft è quella di trasformare sempre di più Xbox nel centro delle attività multimediali casalinghe. Basterà accendere la console per avere a disposizione diverse opportunità di intrattenimento, tra cui il gioco è ormai solo una tra le tante opzioni. Non che i gamer siano stati trascurati: tra le novità dell'interfaccia, che dovrebbe debuttare in autunno, ci sarà anche la possibilità di avviare i propri giochi direttamente dall'hard-disk integrato (con il CD originale nella console), così da velocizzare le operazioni di caricamento.

E non basta. A sorpresa, è stato annunciato che Final Fantasy XIII, titolo fino ad oggi distribuito in esclusiva per PlayStation, farà il suo debutto l'anno prossimo anche sulla console Microsoft. Poi ci sarà Spore, ci sarà un nuovo sparatutto realizzato in collaborazione con la ID Software di John Carmack, un horror sci-fi dall'atmosfera suggestiva intitolato Dead Space e un più rassicurante SimAnimals che consentirà di coccolare il proprio cucciolo virtuale semplicemente pigiando due tasti sul gamepad.

Confermata, infine, la nuova Xbox 360 con hard disk da 60 gigabyte, che ora consentirà anche di sfruttare i monitor LCD in commercio con ingresso VGA o HDMI e formato 16:10 con risoluzione 1440x900 o 1680x1050. Unico assente, Internet Explorer. Per il momento, di un browser sulla Xbox 360 non se ne parla.

Luca Annunziata
25 Commenti alla Notizia Xbox, la rivoluzione passa per Wii
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)