markvp

Auto elettrica? Sì, purché accessibile

Un intraprendente industriale dell'acciaio si tuffa nel mercato delle auto elettriche: vuol produrre esemplari funzionali ed economicamente accessibili, iniziando la produzione entro il prossimo ottobre

Roma - Che ci sia generale interesse a trovare forme alternative di locomozione è indubbio: ci sta provando BG Electric Cars, un'azienda nuova nuova il cui obiettivo dichiarato è quello di introdurre sul mercato auto elettriche economicamente accessibili.

L'azienda vuole costruire la sua nuova auto ad ottobre prossimo e punta a raggiungere quote di 4mila esemplari: il mezzo progettato dovrebbe raggiungere i 40 Km/h e dovrebbe costare intorno ai 16mila dollari, 10 mila euro. Ma questo è solo l'inizio: l'intraprendente azienda ha intenzione di andare oltre, di immettere sul mercato auto più grandi e battere sul tempo la concorrenza.

Proprio a poca distanza dall'annuncio di Toyota, che vuol costruire 100 mila unità di una nuova auto ibrida affiancandola alla più nota Prius, dalle più importanti industrie del Sol Levante arriva anche il proposito di redigere un draft, a cui ricondurre la costruzione di batterie al litio per uso automobilistico ibrido.
Cavalcando l'onda innovatrice, l'imprenditore alle spalle di BG Electric Cars, Mr. Barry D. Bernsten, ha avviato i lavori: "Stiamo per mettere in strada nuove auto", dice. Il suo obiettivo a breve scadenza è quello di offrire un mezzo per i piccoli spostamenti urbani, i movimenti di studenti o i brevi tragitti nelle case di vacanza.

Bernsten, che possiede American Steel Industries LLC, si dice convinto di riuscire a piazzare i suoi veicoli senza difficoltà. Tuttavia, i veterani del mercato vedono qualche ostacolo: "Devi dimostrare che stai vendendo qualcosa di più di un semplice go-kart da golf", dice Dennis Virag, direttore di Automotive Consulting Group Inc.. "Devi avere una rete di dealer, cosa molto costosa da realizzare. Devi ottenere un programma di garanzia dai produttori delle parti, cosa non facile una volta che diventi loro cliente. E siccome siamo una società di gente litigiosa, un piccolo errore può rovinarti", ha sentenziato Virag.

Di altro parere Sanjay Deshpanade, capo della divisione batterie al litio del costruttore EnerSys: "Riteniamo che le ibride abbiano più futuro delle pure elettriche. Siamo convinti che il consumatore non sia ancora pronto ad accettare le limitazioni imposte dalle auto ad alimentazione esclusivamente elettrica".

L'intraprendente imprenditore, nonostante tutto, sembra determinato: non resta che attendere il prossimo ottobre e vedere se riuscirà a penetrare in un mercato dove i nemici, nonostante le apparenze, non mancano.

Marco Valerio Principato
159 Commenti alla Notizia Auto elettrica? Sì, purché accessibile
Ordina
  • La puoi giusto usare nel tuo quartiere, un'auto così.
    non+autenticato
  • Gli interessi economici riguardo il petrolio sono il meno, il fatto e' che la macchina elettrica e' gia' vecchia ancora prima di essere.

    E poi' l'energia elettrica dipende ancora dalla centrali nucleari, non si tratta affatto di un'energia pulita..

    Il futuro e' l'energia magnetica, e' sempre stata li' e nessuno se n'e' accorto..
    L'energia magnetica rivoluzionera' il concetto stesso di trasporto, ed e' l'unica energia che sia veramente pulita, oltre che illimitata..
    non+autenticato
  • > Il futuro e' l'energia magnetica, e' sempre stata
    > li' e nessuno se n'e' accorto..
    >
    > L'energia magnetica rivoluzionera' il concetto
    > stesso di trasporto, ed e' l'unica energia che
    > sia veramente pulita, oltre che
    > illimitata..


    cos'è?

    nel mio corso di fisica II all'università si sono dimenticati di spegarmela
    non+autenticato
  • a ingegneria elettrica "l'energia magnetica" non ce l'hanno spiegata.... oppure... non certo come fonte.

    ti spieghi meglio?
    non+autenticato
  • L'ho sermpre detto che le droghe leggere sono pericolose...
    Quella roba fa male!!

    Non c'è bisogno di fare Fisica 2 all'università per conoscere la legge di Lavoisier

    L'automobile che va ad acqua o l'auto di Tesla (che funzionerebbe grazie ad un misterioso campo elettromagnetico) sono solo delle pie illusioni.

    L'automobile elettrica invece esiste da un secolo ed ora, con le batterie al litio potrebbe ampliare notevolmente il suo raggio d'azione.
    non+autenticato
  • > L'automobile che va ad acqua o l'auto di Tesla
    > (che funzionerebbe grazie ad un misterioso campo
    > elettromagnetico) sono solo delle pie
    > illusioni.

    Non intende l'auto della Tesla motors
  • Una spiegazione del perchè un motore magnetico non genera energia; http://www.energeticambiente.it/free-energy-z-p-e/...

    Ciao
    non+autenticato
  • Cerca Eliica su Google, un'auto elettrica semplicemente fantastica.

    http://video.google.com/videoplay?docid=-609788689...
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Cerca Eliica su Google, un'auto elettrica
    > semplicemente
    > fantastica.
    >
    > http://video.google.com/videoplay?docid=-609788689
    questa si ke è una macchina !!
  • un imprenditore sta facendo "cose" per vendere macchine elettriche a costi contenuti e con prerogative da citta' o da piccoli spostamenti urbani.
    Bene...comunque vada e' un bene che qualcuno si muova e metta in moto quel VOLANO PERVERSO frenato da interessi di parte e lobby.
    Non sono pero' convinto che sia poi cosi' "ecologico" usare auto elettriche,qui si parla di come generare l'energia per caricare le batterie, quanto riescono a durare e quanto ci costano in termini di smaltimento/inquinamento.
    Un po come le centrali nucleari,per quanto di nuova generazione siano, sono ben poco utili a produrre energia pulita e a basso impatto ambientale.
    non+autenticato
  • se ti preoccupi delle batterie le batterie zebra sono costruite con materiali a basso impatto ambientale e sono adatte all'autotrazione hanno l'unico difetto è un'autoscarica troppo veloce (in una settimana si scarica da sola) e che lavora bene attorno ai 250 °C, ma è una soluzione che viene adottata per via dell'utilizzo solito dei veicoli elettrici si percorrono tutti i giorni cicli relativamente brevi le macchine che le agottano hanno un'autonomia di circa 120Km con una velocità massima di 110km/h.

    La produzione di energia elettrica produce inquinanti purtroppo tramite mezzi tradizionali, ma spero che si passi a fonti rinnovabili altrimenti tra poco non si accende neanche la lampadina di casa.
  • Che fine ha fatto quel motore che emette vapore acqueo?
    Che fine ha fatto quell'altro (Renault se nn sbaglio) che fa 100 Km/L ?
    Che fine ha fatto la macchina ad aria compressa?
    E cmq anche produrre energia elettrica inquina...
    non+autenticato
  • E' una questione di rendimento:
    Una Saxo elettrica con 12 Kw/h percorre circa 50-70 km sul ciclo urbano
    (anche 100 su strade extraurbane)

    Anche se l'energia elettrica fosse tutta prodotta dal petrolio sarebbe comunque + efficente.

    http://vaconline.altervista.org/car/
    non+autenticato
  • IL motore che fa vapore acqueo credo sia la macchina a idrogeno e fidati non è una buona soluzione a meno che tu non voglia avere lunghe autonomie ma con un rendimento anche inferiore alla macchina a benzina, la macchina che fa 100km/l l'ho vista e forse arriverà nel 2010 ma ha solo 2 posti e il bagagliaio almeno nei prototipi è quasi nullo, la macchina ad aria compressa era un'idea simpatica ma come per l'idrogeno l'aria copressa è da fare e il rendimento termodinamico del ciclo compressione espansione lo avvicina già a un motore a benzina considerando che l'energia elettrica è da produrre prima rende probabilmente meno del benzina tradizionale.
  • - Scritto da: trillo
    > Che fine ha fatto quel motore che emette vapore
    > acqueo?

    L'emissione di vapore acqueo come sottoprodotto si ottiene sostanzialmente con i motori a idrogeno.

    Ci sono due modi:
    - motore a combustine interna tradizionale
    - cella a combustibile + motore elettrico

    http://it.wikipedia.org/wiki/Pila_a_combustibile
    http://it.wikipedia.org/wiki/Immagine:Fuell_cell-i...

    L'idrogeno viene fatto combinare con l'ossigeno dell'aria, provocando nel primo caso una reazione fortemente esotermica (esplosione) sfruttata dai pistoni e nel secondo la cattura degli elettroni emessi (oltre al calore) senza esplosione.

    La combinazione di idrogeno (H2) e ossigeno (O2) crea acqua (H2O) ed elettroni (e calore).

    I problemi che nascono sono due:
    - l'estrazione/produzione dell'idrogeno (http://it.wikipedia.org/wiki/Idrogeno#Produzione)
    - il trasporto dell'idrogeno; comunemente avviene per mezzo di bombole, ma in caso d'incidente l'esplosione di una bombola di idrogeno e' un tantinello piu' distruttiva di una di gpl o metano (nota: tempo fa c'e' stato un incidente sulla tangenziale di Mestre, che ha visto coinvolto un trasporto di bombole di idrogeno, con incendio dei mezzi; nonostante fossero investite dalle fiamme, le bombole hanno retto; una menzione d'onore ai vigili del fuoco che sono stati li' ad innaffiarle sapendo quello che rischiavano). Un altro metodo allo studio e' l'mmagazzinamento negli idruri metallici (http://www.fi.isc.cnr.it/idrogeno/hydrides.htm), immaginate l'analogo di una spugna che anziche' strizzare dovete riscaldare.

    CYA
    non+autenticato
  • la pubblicità dell'auto parla di robe del tipo: erigiti a poeta della strada, potrai finalmente dominare l'asfalto, dalla linea aggressiva (?!?) manco fosse un veicolo da guerra...
    Se questa è la pubblicità che passa a nastro, è perchè è quella che funziona.
    Se questa è la pubblicità che funziona significa che la gente nella testa ha cazzi gravi, gente che non ha bisogno della macchina per arrivare dal punto A al punto B, ma di uno strumento col quale esprimere la propria virilità, il proprio machismo, la propria ficosità. Che prima dei consumi, si preoccupa della LINEA della macchina, dell'estetica!
    Un automobile che non inquina e non supera i 40all'ora secondo me è eccezionale se uno non si fa trento-bari tutti i giorni per lavoro, diciamo per chi non supera la 50ina di km al giorno. Diventerebbe difficilissimo ucciderci delle persone.
    Fino a che il consumo sostenibile non diventerà FICO, con michelle hunziker che ci spiega perchè è giusto, ste macchine ahimè temo non si venderanno.
    Al limite se rimane solo una casa a produrle, può stare a galla vendendo a tutte le persone che la pensano come me.
    Ma questo significherebbe niente concorrenza, giocoforza niente innovazione in tal senso.
    non+autenticato
  • condivido in pieno il tuo pensiero ma.....


    >>>> SONO OTTIMISTA!

    ...tra 5/6 anni dovrò sostiutire la mia auto e, se in italia non trovo l' auto ELETTRICA (basta con carburanti vincolanti da comperare alle pompe!!!) >>> me la vado a prendere (o faccio arrivare) all' estero.....

    Qualcosa si muove già ora in italia:
    > http://www.aae.it/indice.htm

    .... se la trovo in italia o comunque in europa > meglio, i miei soldi resteranno "nei paraggi"....

    ...e comunque si può già modificare la propria > http://www.jacopofo.com/node/4573
    non+autenticato
  • puoi essere fico anche con un'auto elettrica... ma deve essere tipo teslamotor... ora nn dico proprio quella... ma una cosa più graziosa, dalle prestazioni consistenti e dalla linea carina (sì, guai se la linea è brutta) si puà fare, anche a prezzi da auto tradizionali... addio se nn costa 16.000 dollari. mi sta bene! vorrei trovare un'audi a3, ad esempio, così com'è, cn motore elettrico... in grado da fare 0-100 magari in 8-10 secondi (anche se le elettriche hanno molto da dire in qsto campo da quel ke mi risulta), in grado si spararsi i suoi 200 e che abbia un'autonomia di magari 500 km..
    non+autenticato
  • - Scritto da: di passaggio
    > puoi essere fico anche con un'auto elettrica...
    > ma deve essere tipo teslamotor... ora nn dico
    > proprio quella... ma una cosa più graziosa, dalle
    > prestazioni consistenti e dalla linea carina (sì,
    > guai se la linea è brutta) si puà fare, anche a

    dietro la tesla machine c'e' google. in effetti e' il progetto meglio riuscito, speriamo continuino su quella strada.
    non+autenticato
  • che c'entra google? cioè anche se è vero? così per dire?
    Sorride
    beh però appunto, l'unico difetto della tesla è ke è troppo estrema come tipo di auto, e come costo anche...
    na macchina "normale" da 25.000-30.000 euro manca...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)