SanDisk: Vista tarpa le ali ai dischi flash

Il boss di SanDisk accusa Microsoft di non aver ottimizzato a sufficienza il suo Windows per l'uso dei dischi a stato solido, con la conseguenza che i produttori sarebbero costretti a progettare controller flash più complessi e costosi

Roma - Vista è stata la prima versione di Windows a supportare nativamente i dispositivi di memoria flash, sfruttandoli - con tecnologie come ReadyBoost e ReadyDrive - per incrementare le performance del sistema. Eppure il CEO di SanDisk, Eli Harari, sostiene che Windows Vista non solo non sia ottimizzato per i dischi a stato solido (SSD), ma ne stia persino rallentando la diffusione sul mercato.

SanDisk: Vista tarpa le ali ai dischi flashSecondo Harari, il più recente sistema operativo desktop di BigM fornisce performance deludenti con gli SSD di nuova generazione, ed in modo particolare con quelli basati su memorie NAND flash di tipo multi-level cell (MLC), che richiedono una gestione più sofisticata delle operazioni di lettura/scrittura.

"In Vista, le performance degli SSD sono al di sotto delle reali esigenze del mercato, ed il motivo è che Vista non è ottimizzato per gli SSD", ha dichiarato Harari. "Di conseguenza, la prossima generazione di controller dovrà sopperire ai deficit di Vista".
Seppure affermi di possedere una tecnologia di gestione dei dischi flash all'avanguardia, il boss di SanDisk sostiene che le limitazioni di Windows Vista hanno costretto la sua azienda a progettare controller ancor più sofisticati e costosi, necessari per bypassare le lacune del software e sfruttare appieno le performance della sua prossima generazione di SSD.

I primi drive flash di SanDisk ad integrare i nuovi controller arriveranno sul mercato nella prima metà del prossimo anno, ed avranno capacità di 128, 160 e 256 GB. Queste soluzioni, destinate soprattutto ai notebook, dovrebbero fornire un rapporto prezzo per gigabyte quasi dimezzato rispetto a quello attuale.

Lo sfogo del CEO di SanDisk non ha trovato consenso unanime fra gli esperti del settore. C'è infatti chi ritiene che non è compito del sistema operativo supportare nativamente le tecnologie emergenti, soprattutto considerando che quando Vista è nato, il 99% dei PC utilizzava ancora hard disk magnetici; ed oggi questa percentuale è scesa di poco.

"Se i produttori di SSD vogliono che i loro prodotti sostituiscano gli HDD, è loro compito sviluppare driver che possano essere installati nei sistemi preesistenti e che forniscano benefici reali", ha commentato Tony Smith, redattore di The Register. "Lagnarsi che è colpa di Microsoft non aiuta". Altri fanno inoltre notare che il supporto alle memorie flash fornito da altri sistemi operativi, come Linux e Mac OS X, non è migliore di quello integrato in Vista.

La tecnologia MLC
I chip NAND flash MLC sono in grado di memorizzare più bit all'interno di una singola cella di memoria, consentendo così ai produttori di incrementare la densità di archiviazione delle memorie flash senza ricorrere a processi produttivi più costosi.

Generalmente i chip MLC forniscono performance inferiori ai più costosi Single-Level Cell (SLC), ma sotto questo aspetto l'evoluzione tecnologica sta facendo veri passi da gigante: Samsung, ad esempio, lo scorso maggio ha presentato un SSD basato su memorie MLC capace di fornire 200 MB/s in lettura e 160 MB/s in scrittura, sopravanzano agevolmente le performance dei più veloci hard disk oggi sul mercato. Proprio negli scorsi giorni Super Talent ha annunciato nuovi SSD basati su chip MLC che, in taluni casi, raddoppiano la velocità di scrittura dei precedenti modelli, portandola a 80-100 MB/s.

Sebbene più economici da produrre, i chip flash MLC richiedono controller più sofisticati rispetto a quelli SLC, soprattutto perché devono gestire un più elevato numero di errori di lettura/scrittura. Per loro natura le memorie MLC sono poi maggiormente esposte al problema della longevità, che oggi si aggira intorno ai 10-20mila cicli di riscrittura. Ciò ha costretto molti produttori ad implementare la tecnologia wear levelling, che prolunga la vita dei chip flash distribuendo omogeneamente le scritture su tutte le celle di memoria disponibili: questo evita che il sistema operativo scriva sempre sulle stesse celle, accorciandone rapidamente la vita utile.

La tecnologia wear levelling contribuisce significativamente ad incrementare la complessità dei controller flash, ed è probabilmente una delle cose che SanDisk vorrebbe vedere implementa via software, a livello di sistema operativo. Microsoft l'accontenterà?
39 Commenti alla Notizia SanDisk: Vista tarpa le ali ai dischi flash
Ordina
  • Ovvero la parte dove spiega che tipo e quali "ottimizzazioni" dovrebbe avere un qualsiasi OS per supportare un HDD flash, che dovrebbe _sostituire_ un HDD meccanico. Non dovevano risultare identici ai meccanici? Finchè mancano pezzi importanti, l' articolo è solo FUD.
  • Giusto. Anche io pensavo che offrissero un aggeggio che tu infili nello stesso socket e offre alcuni vantaggi (minor costo oppure minor peso oppure maggiore affidabilita oppure ...). Se serve una modifica al SO, beh, qualcosa non torna.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • "The results indicate that the new Windows Vista operating system will run optimally when installed on the SanDisk SSD"
    http://www.sandisk.com/Corporate/PressRoom/PressRe...

    traduzione: i risultati indicano che il nuovo sistema operativo Windows Vista eseguirà in maniera OTTIMALE quando installato su un disco SSD SanDisk
    non+autenticato
  • Peccato che lo abbia detto il 15 maggio del 2007
    sai leggere??
    non+autenticato
  • - Scritto da: Katana
    > Peccato che lo abbia detto il 15 maggio del 2007
    > sai leggere??

    Cosa c'entra? Lo ha testato su Vista e andava benissimo
    Tant'è che sui nuovi depliant dei dischi SanDisk vengono esaltate a tutt'oggi le performance ottimali dei dischi SSD di SanDisk su Vista:
    http://www.sandisk.com/OEM/ProductCatalog(1321)-Sa...
    "Enhanced Performance
    These performance figures boost system performance and enhance the user experience. For instance, SanDisk SSD SATA 5000 2.5" can boot Microsoft Windows® Vista™ Enterprise on a laptop in as little as 30 seconds. SanDisk SSD achieves an average file access rate of 0.11 milliseconds. On Windows Experience Index for Microsoft®Vista™, SanDisk SSD scores 5.6 out of a total 5.9.5"
    non+autenticato
  • E comunque è il produttore di hardware che deve fornire driver, spostare a livello di firmware/hardware sarebbe una scelta pessima: non esiste solo Vista.

    Insomma, era o una bufala, o uno sfogo pubblicitario per dire "se sono lenti, date la colpa a MS". Ok che MS ne fa tante sbagliate, ma non esageriamo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonymous
    > E comunque è il produttore di hardware che deve
    > fornire driver, spostare a livello di
    > firmware/hardware sarebbe una scelta pessima: non
    > esiste solo
    > Vista.
    >
    > Insomma, era o una bufala, o uno sfogo
    > pubblicitario per dire "se sono lenti, date la
    > colpa a MS". Ok che MS ne fa tante sbagliate, ma
    > non
    > esageriamo!


    Forse hanno solo finito i soldi che MS gli ha dato per dire che andavano bene per Vista!Con la lingua fuori
  • L'importante è che il so li riconosca e funzionino, se poi vogliono garantire una performance migliore si scrivano loro il software, dal canto suo vista è predisposto per gli aggiornamenti online, quindi si può sempre ovviare al problema. L'importante è che questi dischi flash arrivino sul mercato, siano affidabili e ad un prezzo quantomeno concorrenziale, poi il resto verrà da se
    non+autenticato
  • Ma stiamo scherzando?
    Mettono in commercio gli SSD multilevel che allo stato attuale presentano gravi problemi di durata 10.000 - 20.000 operazioni di scrittura li controindicano decisamente ad essere usati ad esempio come volume di swap, queste non sono limitazioni di Vista ma di qualsiasi sistema operativo!
    Per quanto riguarda la distribuzione pesata della scrittura su tutte le celle di memoria, ma non lo fanno già anche con le SSD da 8 euro?
    Quali sarebbero i costi elevati del controller?
    Nel caso gli ci vuole tanto a scrivere un driver di gestione del loro disco a stato solido che superi il problema? I produttori di periferiche non sviluppano sempre anche gli apppositi driver?

    P.S. Poi che Vista faccia cagare per 1001 difetti, che abbia un filesystem che ancora si frammenta quando Linux non ha di questi problemi e gestisce gli HD a stato solido in modo nettamente più efficente è un'altro discorso...
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > che abbia un filesystem che ancora si
    > frammenta quando Linux non ha di questi problemi


    beata ignoranza!
    E' la natura dei dispositivi a blocchi come gli hard disk ad avere in maniera intrinseca il problema della frammentazione. Anche linux è affetto dal problema della frammentazione, nè più e nè meno.
    non+autenticato
  • La frammentazione selvaggia del disco è un problema di Windows e del suo file system, i file system per Linux esempio EXT3, sono bastati su algoritmi di allocazione che evitano una frammentazione eccessiva, sempre su Linux quando si scrive su disco si fa con criterio, su posizioni opportune, non come su Windows che la scrittura su disco e come se venisse fatta a casaccio.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 luglio 2008 09.56
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: gigi
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > che abbia un filesystem che ancora si
    > > frammenta quando Linux non ha di questi problemi
    >
    >
    > beata ignoranza!
    > E' la natura dei dispositivi a blocchi come gli
    > hard disk ad avere in maniera intrinseca il
    > problema della frammentazione. Anche linux è
    > affetto dal problema della frammentazione, nè più
    > e nè
    > meno.

    bravo beata ignoranza.. la tua però!! vai a studiare i metodi di allocazione di NTFS e FAT32, e poi confrontali col vetusto EXT2.
    forse ti renderai conto della fesseria che hai dettoA bocca apertaA bocca aperta



    PS. poi magari già che ci sei, dai un occhio anche alle tecniche di Journaling e magari scrivi una bella mail a mamma Microsoft così lo fai presente anche a loro.. ridicolo che Vista sia uscito ancora con qlla porcata dell'NTFS.
    Non si inizi con una diatriba su Vista, sono il primo a sostenerlo come OS, Microsoft si è finalmente allineata a degli standard di sicurezza vecchi di anni, e come non darle merito?? che poi le abbiano sbacciate per novità e rivoluzione made in bigM, mbè qllo si chiama marketing, e come tale va inteso.A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ivo
    > Non si inizi con una diatriba su Vista, sono il
    > primo a sostenerlo come OS, Microsoft si è
    > finalmente allineata a degli standard di
    > sicurezza vecchi di anni, e come non darle
    > merito?? che poi le abbiano sbacciate per novità
    > e rivoluzione made in bigM, mbè qllo si chiama
    > marketing, e come tale va inteso.
    >A bocca aperta


    Forse sarà anche più sicuro, ma a che prezzo???
    http://www.no1984.org/
    leggete l'articolo "Fermiamo_Windows_Vista!"
    e poi ne riparliamo...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 luglio 2008 11.35
    -----------------------------------------------------------
  • hihi, hai scelto la persona "sbagliata" a cui postare qll linkCon la lingua fuori
    io uso SOLO e ribadisco SOLO software OPEN.. anzi no bugia PES 8 e win che ci gira non sono openA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    ma tutto ciò che mette piede su internet è open.A bocca aperta e chiaramente tutto il software che a che fare con la "sicurezza" (nel mio piccolo chiaramente) è open source. altrimenti sarebbe un paradosso bello e buonoOcchiolino

    Ci credi che ho guardato Vista una sola volta? un portatile di un amico..
    1. è un portatilone della madonna, ma con Vista a momenti fatica ad aprire due applicazionine contemporaneamnte
    2. mi chiese di configurarli il wifi. dopo aver scoperto che al posto di 4 click, ne servono 80 di cui 40 in procedura guidata (ho sempre odiato i wizard, ma è un problema mio), ho mandato alla frutta Vista.
    per altro l'interfaccia grafica, non mi piace esteticamente, è pesante da morire, ed è indietro anni luce rispetto a Compiz ed OSX.
    senza parlare di tutta qlla roba in background che VORREBBE collegarsi ad internet, e che chiaramente se LO SCORDAA!!! ma alcuni non puoi filtrarli e per di più usano SSL, qndi ciaoo Vista.. !!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ivo
    > hihi, hai scelto la persona "sbagliata" a cui
    > postare qll link
    >Con la lingua fuori
    > io uso SOLO e ribadisco SOLO software OPEN.. anzi
    > no bugia PES 8 e win che ci gira non sono openA bocca aperta
    >A bocca aperta



    era un invito generale, mica rivolto solo a te...Sorride
  • - Scritto da: gigi
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > che abbia un filesystem che ancora si
    > > frammenta quando Linux non ha di questi problemi
    >
    >
    > beata ignoranza!
    > E' la natura dei dispositivi a blocchi come gli
    > hard disk ad avere in maniera intrinseca il
    > problema della frammentazione. Anche linux è
    > affetto dal problema della frammentazione, nè più
    > e nè
    > meno.

    d'accordo però tieni presente che dopo 3 anni il mio filesystem Ext2 è all'1 per mille di frammentazione....mi pare un bel risultato rispetto a NTFS
    non+autenticato
  • Per chi non lo sapesse saranno 10 anni che linux supporta il file system jffs e jffs2 che è fatto apposta per spalmare le scritture su tutta la flash allungandone la vita.

    fonte wikipedia:
    Il Journaling Flash File System 2 o JFFS2 (da non confondere con il JFS) è un Log-structured File System utilizzato nei dispositivi provvisti di memorie flash. È il successore del JFFS. JFFS2 è stato incluso nel kernel Linux dalla release 2.4.10 ed è disponibile per bootloader eCos RTOS e RedBoot.
    non+autenticato
  • Quoto e confermo.

    I "winari" non lo sanno e non lo vogliono sapere: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
  • - Scritto da: E D
    > per spalmare le scritture su tutta la
    > flash allungandone la
    > vita.
    >

    è quello che fa già Readyboost in Vista quando infili una chiavetta USB o una memoria allo stato solido SSD da usare come cache
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vista
    > - Scritto da: E D
    > > per spalmare le scritture su tutta la
    > > flash allungandone la
    > > vita.
    > >
    >
    > è quello che fa già Readyboost in Vista quando
    > infili una chiavetta USB o una memoria allo stato
    > solido SSD da usare come
    > cache

    Che fa già????
    Forse non hai capito a quando risale il kernel 2.4.10...
    linux-2.4.10.tar.bz2   23-Sep-2001 18:30   
    Tra un po' sono 7 anniA bocca aperta
    Vista allora doveva ancora essere pensatoCon la lingua fuori
  • - Scritto da: katun79
    > Che fa già????

    il Readyboost di Vista usa un algoritmo di scrittura per fare in modo che le celle di memoria vengano scritte secondo una distribuzione uniforme cioè in modo che tutte le celle vengano usate equamente
    non+autenticato
  • - Scritto da: vista
    > - Scritto da: katun79
    > > Che fa già????
    >
    > il Readyboost di Vista usa un algoritmo di
    > scrittura per fare in modo che le celle di
    > memoria vengano scritte secondo una distribuzione
    > uniforme cioè in modo che tutte le celle vengano
    > usate
    > equamente


    so cosa vuol dire, il mio "che fa già?" era per dire lo fa già ora?, considerando che il JFFS2 è dal settembre 2001 che lo fa... beh Vista arriva un po' tardiCon la lingua fuori
  • - Scritto da: katun79
    > Forse non hai capito a quando risale il kernel
    > 2.4.10...

    citami 1 sola distro che ha quel file system attivo di default... dai su...
    non+autenticato
  • - Scritto da: gigi
    > - Scritto da: katun79
    > > Forse non hai capito a quando risale il kernel
    > > 2.4.10...

    > citami 1 sola distro che ha quel file system
    > attivo di default... dai su...

    Xandros su EEEpc.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > > citami 1 sola distro che ha quel file system
    > > attivo di default... dai su...
    >
    > Xandros su EEEpc.

    Pwned!A bocca aperta
    Funz
    12988
  • Che quindi è uscito dopo di Vista.

    Di cosa stiamo parlando ciccio?
    non+autenticato
  • - Scritto da: BLah
    > Che quindi è uscito dopo di Vista.

    > Di cosa stiamo parlando ciccio?

    Ho risposto a una domanda sfigatello, cos'e' non digerisci che il modulo esiste e si puo' usare da anni su linux ???
    krane
    22544
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)