Alfonso Maruccia

Brevetti, Nintendo perde sui controller

Negli States un giudice ha bloccato la questione: i controller classici di Nintendo Wii e GameCube sono a rischio. In arrivo il blocco delle vendite, ma c'è già un ricorso. Braccio di ferro

Roma - Ne ferisce più un controller che una spada, almeno nel caso delle vendite di dispositivi per home console. Nintendo, la Cenerentola dei videogame diventata multimiliardaria principessa grazie al clamoroso successo dell'accoppiata Wii+DS, è stata battuta in tribunale dalla società texana Anascape Ltd. che la accusava di aver violato certi suoi brevetti sui controller di gioco.

controllinenIn particolare, si parla degli stick analogici presenti sui controller della console "ex-gen" GameCube e il Classic Controller per Nintendo Wii, le cui proprietà intellettuali secondo il giudice appartenevano legittimamente ad Anascape già prima della loro commercializzazione.

Per questo, ha deciso nei giorni scorsi il giudice distrettuale Ron Clark, Nintendo non ha diritto a una nuova causa e da oggi è effettivo il divieto di vendita dei dispositivi in questione. Nintendo però aveva già pronta la contromossa: intende rivolgersi alla Corte di Appello federale, neutralizzando così temporaneamente il ban.
Nel contendere non rientrano i controller di Wii, e anche se i 21 milioni di dollari di risarcimento chiesti da Anascape pungono, non sono certo paragonabili ai ricavi stellari acquisiti nel corso di questi anni di autentico exploit commerciale.

Nintendo è, tra l'altro, solo l'ultima delle grandi case impegnate nel settore delle console domestiche a cadere vittima dei brevetti texani: già Sony acquistò la licenza di sfruttamento del brevetto degli stick analogici nel 2004, mentre Microsoft preferì venire a patti piuttosto che affrontare una causa in tribunale. Anascape stessa era intenzionata a entrare direttamente nel mercato, dice il legale della società, e Nintendo le avrebbe tagliato le gambe con i suoi controller.

Alfonso Maruccia
18 Commenti alla Notizia Brevetti, Nintendo perde sui controller
Ordina
  • Non ne vedo in giro, ma con tutti sti brevetti avranno brevettato l' "idea" di console e tutti li dovranno pagare/risarcire per l' eternità.

    Mi sanno un tantino di accattoni questi tizi...
    non+autenticato
  • PRIMA si crea, POI si brevetta.
    altrimenti io, un pirla qualsiasi, brevetto il teletrasporto e il genio che lo inventa mi deve pagare!
    non+autenticato
  • Purtroppo questa è la deriva della questione dei brevetti e della proprietà intellettuale.A che pro registrare un brevetto su qualcosa che non si realizzerà mai?Solo speculazione.Altro che progresso.
    non+autenticato
  • quoto ma finchè ci saranno giurie che danno ragione a chi fa cause simili la cosa non andrà mai avantiTriste
    mura
    1717
  • per forza è la "povera" piccola società contro il gigante cattivo!
    BAH!
    Io obbligherei chiunque a sfruttare i propri brevetti. Se non lo fai in maniera concreta perdi tutti i diritti!
    non+autenticato
  • Io metterei i brevetti sotto scadenza, hai 5 Anni
    per guadagnarci, li tieni in cassetto... dopo 5
    anni diventano Open a tutti !

    E che non mi vengano a dire che 5 anni non bastano
    e soprattutto vieterei i brevetti concettuali, se
    brevetti qualcosa, la devi anche creare, e far
    funzionare.
    non+autenticato
  • Bhè magari 5 anni potrebbero essere pochi per coprire le spese iniziali di ricerca e sviluppo di alcuni progetti, più che altro impedirei l'assurdità di poter brevettare cose generiche come un controller analogico per videogiochi.

    A quando viene fuori quello che mi brevetta il doppio click su una icona come sistema intuitivo di interazione con un sistema informatico ?
    mura
    1717
  • Già brevettato.

    http://massimorusso.blog.kataweb.it/cablogrammi/20.../

    Io darei UN anno di tempo per realizzare qualcosa da un brevetto, diversamente bye bye baby, il testimone passa di mano!
    non+autenticato
  • Peggio ancora, Microsoft ha brevettato i desktop virtuali e il raggruppamento delle applicazioni simili nella barra delle applicazioni; come tutti sanno, i desktop virtuali erano già implementati sul server X quando ancora M$ non era neanche nata, e il raggruppamento delle applicazioni simili era già presente in KDE prima che venisse spudoratamente copiato su WinXP!
    non+autenticato
  • Non nego il fatto che questa Anascape abbia i brevetti per gli stick analogici ma francamente sarei proprio curioso di sapere in cosa consistono dal momento che tali controller esistono dalla notte dei tempi, ne aveva perfino uno l'atari 2600 per non parlare dei primi joy dei pc o di quelli standard dell'apple II.

    Non so a voi ma a me sa tanto di brevettiamo le cose più comuni tanto prima o poi qualcuno che le usa lo troviamo e gli facciamo una causa da milioni senza fare una cippa Arrabbiato
    mura
    1717
  • il fatto è che probabilmente non hanno nemmeno brevettato il controller analogico, ma avranno brevettato un concetto generico, come fanno tutti
    col sistema dei brevetti di oggi puoi brevettare quello che vuoi, non per forza qualcosa che esiste o che hai inventato, nel brevetto di questi ci sarà scritto "sistema che tramite l'utilizzo di una leva permette l'invio di segnali elettrici ad una console" cioè può essere qualsiasi cosa...
    non+autenticato
  • E' un "patent troll", non ha mai prodotto nulla, ha brevettato dei progetti mai realizzati. Comoda la vita! Un tale sistema di brevetti non può durare a lungo. Spero!
    non+autenticato
  • sì infatti, è l' ennesima prova che questa assurda "regolamentazione" dei brevetti porta a situazioni al limite del ridicolo.
    Poi sul discorso "esistevano sul 2600" immagino che il brevetto riguardasse gli "stick analogici montati su un joypad a 6 pulsanti" o qualcosa del genere; questa sì che è un' innovazione originale, ai tempi del 2600 non c'era mica! A bocca aperta
  • - Scritto da: pentolino
    > sì infatti, è l' ennesima prova che questa
    [...]
    > originale, ai tempi del 2600 non c'era mica!
    > A bocca aperta

    Come no?
    Certo che esistevano.
    A 1 e 2 assi e fino a 16 pulsanti come nel caso del controller dell'intellivision di mattel.

    GT
  • Nintendo potrebbe avere una possibilità di spuntarla grazie ad un precedente giudizio: nel 2006 la Corte Suprema degli USA ha dato torto ad una "compagnia" che aveva fatto causa ad Ebay perchè il pulsante del "compralo subito" era stato già brevettato. Ebay vinse la causa perchè l'altra compagnia, anche se aveva brevettato un sistema simile, non lo aveva mai messo in atto.
    non+autenticato
  • Non perché era una cretinata?.. che strazio.
    non+autenticato
  • > esistono dalla notte dei tempi, ne aveva perfino
    > uno l'atari 2600 per non parlare dei primi joy
    > dei pc o di quelli standard dell'apple
    > II.

    questi sono dettagli, parliamo del punto principale

    "21 milioni di dollari"

    Poi il tipo di brevetto è discutibile.


    > Anascape stessa era intenzionata a entrare direttamente nel
    > mercato, dice il legale della società, e Nintendo le avrebbe
    > tagliato le gambe con i suoi controller.

    stavano già chiudendo le scatole con il loro prodotto, proprio quel giorno Nintendo ha chiuso le scatole piu' in fretta.
    Hanno poi trovato il semaforo rosso e hanno perso quei 10 minuti per arrivare primi.
  • - Scritto da: pippo75
    > > Anascape stessa era intenzionata a entrare
    > direttamente nel
    >
    > > mercato, dice il legale della società, e
    > Nintendo le
    > avrebbe
    > > tagliato le gambe con i suoi controller.
    >
    > stavano già chiudendo le scatole con il loro
    > prodotto, proprio quel giorno Nintendo ha chiuso
    > le scatole piu' in
    > fretta.
    > Hanno poi trovato il semaforo rosso e hanno perso
    > quei 10 minuti per arrivare
    > primi.

    Bah se la sony ha pagato i diritti di sfruttamento nel 2004 le scatole mi sa che le avevano chiuse da un bel pezzo ma dentro cosa c'era ? Io dico la mia: "Aria fritta"
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 luglio 2008 13.26
    -----------------------------------------------------------
    mura
    1717