Da Sun uno stack AMP multipiattaforma

Sun ha rilasciato una suite multipiattaforma di strumenti per lo sviluppo di siti e applicazioni web che comprende Apache, MySQL, Ruby e altri noti software open source. Annunciata anche l'apertura del codice di due server Java System

Portland (USA) - Presso la O Reilly Open Source Convention (OSCON) 2008, Sun ha annunciato la disponibilità di Web Stack, un insieme di strumenti per la creazione e la pubblicazione di servizi e applicazioni web che implementa la porzione "AMP" dello stack LAMP (Linux, Apache, MySQL, Perl/Python/PHP). La suite può girare su numerosi sistemi operativi, inclusi Solaris, Linux, e Windows, e sarà presto accompagnata da un regolare servizio di supporto per le aziende.

Sun Web Stack, scaricabile da qui, è composto da server HTTP, server proxy, linguaggi di scripting e database, tra i quali si contano Apache 2.2.8, MySQL 5.1 e le versioni più recenti di Ruby, Rails, Perl, Squid ecc.

L'azienda ha promesso di fornire un controllo di prodotto che consentirà agli sviluppatori di portare le applicazioni create con Web Stack da una piattaforma all'altra "con il minimo sforzo".
Il supporto di classe enterprise per Web Stack sarà disponibile già entro la fine di questo trimestre per Solaris, nel corso del quarto trimestre per Linux e più avanti nel tempo per Windows ed eventuali altre piattaforme.

Alla OSCON Sun ha anche rivelato l'intenzione di aprire il codice di Java System Web Server 7.0 e di Java System Web Proxy, pubblicandolo sotto la licenza BSD. I sorgenti di questi software, che fanno parte di un sottoprogetto di Web Stack, verranno rilasciati entro la fine dell'attuale trimestre.
14 Commenti alla Notizia Da Sun uno stack AMP multipiattaforma
Ordina