Un sito per il Papa in Parlamento

Dopo la visita a Montecitorio, ecco il sito

Roma - Il sito della Camera dei Deputati è stato ampliato per ospitare un'intera nuova sezione dedicata alla visita di Giovanni Paolo II al Parlamento, avvenuta nei giorni scorsi sotto l'occhio dei media.

L'evento del 14 novembre, che ha visto la presenza dei parlamentari e delle massime istituzioni italiane, è stato "infilato" nella sezione che è condita dai testi degli interventi, le immagini della diretta e l'album fotografico relativo.

La sezione è disponibile qui
TAG: italia
30 Commenti alla Notizia Un sito per il Papa in Parlamento
Ordina
  • il logo della Camera dei Deputati assomiglia curiosamente ad un misto tra Christian Dior e Cartier ...

    http://www.camera.it/_eventi/papa/img/home/logo_ca...
    non+autenticato
  • Peccato che i due logo dello Stato hanno almeno 50 anni....

    Adesso rispondi: chi e' che dovrebbe fare causa a chi?
    non+autenticato

  • O dobbiamo aspettarci anche 10 seggi ad honorem in senato per i più alti prelati dell'Azienda?

    Del resto lo spot è sempre quello da 20 anni, spero che non siano in molti a credere che i contenuti (in parte condivisibili) siano coperti da copyright della premiata Ditta...

    Oppure è così?
    Tamerlano

    non+autenticato
  • Ciao a tutti! Tamerlano scrive:

    > O dobbiamo aspettarci anche 10 seggi ad
    > honorem in senato per i più alti prelati
    > dell'Azienda?

    Non mi sembra certo che ci siano grandi ingerenze della Chiesa nella vita politica italiana.
    O forse sei uno di quelli che (purtroppo tanti) giudicano le proposte solo in base da chi le fa e non dal loro contenuto?
    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: pjt
    > Ciao a tutti! Tamerlano scrive:
    >    
    > > O dobbiamo aspettarci anche 10 seggi ad
    > > honorem in senato per i più alti prelati
    > > dell'Azienda?
    >
    > Non mi sembra certo che ci siano grandi
    > ingerenze della Chiesa nella vita politica
    > italiana.

    Così tanto per saperlo, dove sei stato negli ultimi 50 anni ?
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: pjt
    > > Non mi sembra certo che ci siano grandi
    > > ingerenze della Chiesa nella vita politica
    > > italiana.
    >
    > Così tanto per saperlo, dove sei stato negli
    > ultimi 50 anni ?

    Penso sia stato qui in Italia, dove negli ultimi 50 anni, tra le altre, sono state approvate la legge sul divorzio e quella sull'aborto, evidentemente richieste a gran voce dalla Chiesa ingerente.
    non+autenticato


  • - Scritto da: nuvolone
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    > >
    > >
    > > - Scritto da: pjt
    > > > Non mi sembra certo che ci siano grandi
    > > > ingerenze della Chiesa nella vita
    > politica
    > > > italiana.
    > >
    > > Così tanto per saperlo, dove sei stato
    > negli
    > > ultimi 50 anni ?
    >
    > Penso sia stato qui in Italia, dove negli
    > ultimi 50 anni, tra le altre, sono state
    > approvate la legge sul divorzio e quella
    > sull'aborto, evidentemente richieste a gran
    > voce dalla Chiesa ingerente.

    Ti ricordo che fino a non molti anni fa c'era un partito (tra le altre cose di maggioranza relativa) che dichiaratamente si rifaceva alla dottrina ecclesiastica...

    Ti ricordo che si è riusciti a rendere lo stupro un reato contro la persona solo da pochi anni. Prima era un reato contro la morale. Guarda caso la posizione della Chiesa in proposito è sempre stata che la donna deve resistere allo stupro anche a costo di essere uccisa. Poi magari la fanno beata...

    Ti ricordo che in locali laici per definizione come le scuole, gli ospedali e i tribunali fino a poco tempo fa, e forse ancora oggi, si appendeva il crocifisso.

    Ti ricordo che prima dell'introduzione del divorzio (laico, con il divorzio annulli il matrimonio civile non quello religioso) la Chiesa (e solo lei) poteva annullare un matrimonio anche dal punto di vista civile per delle motivazioni che nulla avevano a che fare con la legge.

    Ti ricordo che ancora oggi si insegna religione nelle scuole.

    E potrei andare avanti a lungo...

    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX


    > Ti ricordo che fino a non molti anni fa
    > c'era un partito (tra le altre cose di
    > maggioranza relativa) che dichiaratamente si
    > rifaceva alla dottrina ecclesiastica...

    Beh, ora ci sono almeno 2 partitini....


    > Ti ricordo che si è riusciti a rendere lo
    > stupro un reato contro la persona solo da
    > pochi anni.

    E questo era vergognoso Triste


    > Guarda caso la posizione della
    > Chiesa in proposito è sempre stata che la
    > donna deve resistere allo stupro anche a
    > costo di essere uccisa. Poi magari la fanno
    > beata...

    Alt! Quella è la condotta della beatitudine.
    La stessa che dice "porgi l'altra guancia".
    Nessuno cristiano degno di questo nome affermerebbe mai che la donna che cede allo stupratore per salvarsi ha commesso un peccato.

    > Ti ricordo che in locali laici per
    > definizione come le scuole, gli ospedali e i
    > tribunali fino a poco tempo fa, e forse
    > ancora oggi, si appendeva il crocifisso.

    Ti ricordo che è _anche_ un elemento di cultura italiana, e non solo un simbolo religioso. Con questo non voglio dire che non si possa discutere sul tenerlo o meno, ovviamente.

    > Ti ricordo che ancora oggi si insegna
    > religione nelle scuole.

    E io ti ricordo che si tratta di una materia facoltativa (anche se _purtroppo_ talvolta è facoltativa solo sulla carta).


    > E potrei andare avanti a lungo...

    Ingerenze ce ne sono state, e, in misura minore, ce ne sono tuttora.
    Io credo che la Chiesa abbia il diritto di far sentire la propria voce. Ma che lo stato abbia il diritto e il dovere di decidere per sè.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Ansia
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    >
    >    
    > > Ti ricordo che fino a non molti anni fa
    > > c'era un partito (tra le altre cose di
    > > maggioranza relativa) che dichiaratamente
    > si
    > > rifaceva alla dottrina ecclesiastica...
    >
    > Beh, ora ci sono almeno 2 partitini....

    Almeno sono *ini...


    > > Guarda caso la posizione della
    > > Chiesa in proposito è sempre stata che la
    > > donna deve resistere allo stupro anche a
    > > costo di essere uccisa. Poi magari la
    > fanno
    > > beata...
    >
    > Alt! Quella è la condotta della beatitudine.
    > La stessa che dice "porgi l'altra guancia".
    > Nessuno cristiano degno di questo nome
    > affermerebbe mai che la donna che cede allo
    > stupratore per salvarsi ha commesso un
    > peccato.

    Mmmm.. La Chiesa non ha mai affermato, almeno non esplicitamente, che cedere allo stupro voglia dire commettere peccato, ma ha sempre detto che la condotta corretta è quella di resistere anche fino alla morte. A volte le cose non è necessario dirle esplicitamente. La donna che cede non è una peccatrice ma...La vergognosa legge di prima ne è una prova. Un'altra prova è l'attenzione esagerata della Chiesa per quei casi che effettivamente si concludono con la morte della donna perchè ha resistito allo stupro. Mi chiedo altrimenti perchè un tentativo di stupro andato male porti alla beatificazione e non per esempio una rapina.

    > > Ti ricordo che in locali laici per
    > > definizione come le scuole, gli ospedali
    > e i
    > > tribunali fino a poco tempo fa, e forse
    > > ancora oggi, si appendeva il crocifisso.
    >
    > Ti ricordo che è _anche_ un elemento di
    > cultura italiana, e non solo un simbolo
    > religioso. Con questo non voglio dire che
    > non si possa discutere sul tenerlo o meno,
    > ovviamente.

    E' un elemento della cultura italiana in quanto simbolo religioso. E per molti anni la religione ha controllato la cultura (oltre che la politica).

    > > Ti ricordo che ancora oggi si insegna
    > > religione nelle scuole.
    >
    > E io ti ricordo che si tratta di una materia
    > facoltativa (anche se _purtroppo_ talvolta è
    > facoltativa solo sulla carta).

    Facoltativa non da molti anni...

    > > E potrei andare avanti a lungo...
    >
    > Ingerenze ce ne sono state, e, in misura
    > minore, ce ne sono tuttora.
    > Io credo che la Chiesa abbia il diritto di
    > far sentire la propria voce. Ma che lo stato
    > abbia il diritto e il dovere di decidere per
    > sè.

    Su questo siamo d'accordo. Ciascuno può dire la sua. Chiesa compresa. Io non sono anticlericale, tanto meno antireligioso. Semplicemente ritengo che la religione debba essere una questione personale e che quindi non ci debbano essere ingerenze della Chiesa nella vita civile e politica.
    non+autenticato
  • > Ti ricordo che ancora oggi si insegna
    > religione nelle scuole.

    mica si insegna la religione cattolica.
    Imho la religiosita', quindi anche l'ateismo, l'agnosticismo, ecc, sono parte integrante della nostra societa', e quindi è giusto che si insegnino a scuola.
    non+autenticato
  • > Non mi sembra certo che ci siano grandi
    > ingerenze della Chiesa nella vita politica
    > italiana.

    La premiata ditta ha un potere tale da alterare pesantemente gli equilibri nel momento in cui si tratta di prendere delle posizioni politicamente difficili.

    Le carceri sono piene? Bene, per carità cristiana liberiamone un 20% così mandiamo allegramente all'aria il principio della certezza della pena.

    La più grande setta mondiale ha un lavoro e un alloggio da offrire per riabilitarli e condurli sulla reta via?
    No?

    Hai pensato allora chi pagherà le conseguenze i questo gesto così magnanimo quanto irresponsabile?

    La premiata ditta può solo raccoglierne i frutti, rifletti sul fatto che la disperazione delle persone è il carburante e la linfa di ogni religione.
    Se non vi fosse disperazione e ignoranza non vi sarebbe bisogno di stampelle per la propria anima e saremmo perfettamente in grado di formarci valori nei quali credere senza bisogno di indottrinamenti preconfezionati da altri.

    Non vorrei essere nei panni delle forze dell'ordine: deve essere terribile arrivare a constatare che si è lavorato anni rischiando quotidianamente la propria vita per vedere tutto questo reso vano e inutile.

    > O forse sei uno di quelli che (purtroppo
    > tanti) giudicano le proposte solo in base da
    > chi le fa e non dal loro contenuto?
    > Ciao

    Sono una di quelle persone a cui piace confrontarsi apertamente sulle opinioni discutendo, argomentando , tramite il contraddittorio , per giungere a cogliere gli elementi di accordo e di disaccordo.

    Ma come tu ben sai le strategie comunicative della grande azienda non rischierebbe mai di lasciare il vertice carismatico in balia di un contraddittorio pacato ma profondo con le menti intellettualmente più illuminate del paese.
    E' molto più prudente far pontificare dall'alto senza possibilità di replica, occorre mantenere una figura eterea e carismatica, quasi divina, e l'attuale papa è una figura ideale per questo scopo.

    Eh sì, ci vorrebbero davvero certe gerarchie ecclesiastiche negli uffici marketing di molte grandi aziende, avrebbero molto da insegnare...

    Tamerlano





       

    non+autenticato


  • - Scritto da: Tamerlano
    ....
    > Le carceri sono piene? Bene, per carità
    > cristiana liberiamone un 20% così mandiamo
    > allegramente all'aria il principio della
    > certezza della pena.



    "entro sei mesi sono fuori"


    ------
    Rapine in villa: la moglie, Paolo ucciso come un cane

    (ANSA) - FIESSO D'ARTICO (VENEZIA), 20 NOV - 'Me l'hanno ucciso a bruciapelo, come fosse un cane, un animale'.Queste le prime parole della moglie dell'operaio ucciso a Fiesso. 'Spero solo che questi assassini vengano presi, ha aggiunto Ivana De Lorenzi. Il marito, Paolo Biasiolo, e' stato assassinato l'altra notte a Fiesso D'Artico da due banditi durante una rapina in casa. 'Uno dei due banditi, che secondo la donna aveva un accento straniero, diceva che tanto loro, anche se li prendono, entro sei mesi sono fuori'.

    http://www.ansa.it/rubriche/italia/2002-11-20_8521...
    non+autenticato
  • - Scritto da: TeX
    > due banditi, che secondo la donna aveva un
    > accento straniero, diceva che tanto loro,
    > anche se li prendono, entro sei mesi sono
    > fuori'.

    no alla pena di morte
    si' alla giustizia privata sommaria
    non+autenticato