NEC ad Intel preferisce AMD

Prima importantissima bandierina per AMD sul mercato aziendale e governativo, un'importante segmento che la vedrà sbarcare in diverse nazioni europee fra cui l'Italia. L'erosione all'impero di Intel continua

Parigi - Una vittoria importante quella annunciata ieri da AMD, una vittoria che finalmente porta il noto produttore di processori a varcare quella soglia da tanto agognata: il mercato enterprise.

NEC ha infatti scelto le CPU Athlon e Duron di AMD per la sua nuova linea di PowerMate DT, computer desktop dedicati alle grosse aziende e agli enti governativi, un mercato dove NEC rappresenta una delle prime 10 forze in gioco e dove AMD non era mai entrata prima.

I nuovi PowerMate DT con cuore AMD approderanno inizialmente sui mercati di Gran Bretagna, Francia, Italia e Norvegia, nazioni in cui NEC occupa la seconda posizione in classifica nella fascia consumer.
Le CPU di AMD, da sempre più economiche delle rivali Intel, non hanno mai fatto breccia nel mondo aziendale, solitamente molto conservatore e più attento al marchio che al prezzo. Nell'ultimo periodo qualcosa sembra però essersi mosso a giudicare dal numero crescente di produttori interessati alle CPU di AMD anche per i sistemi di fascia alta: da Olivetti ad HP passando per Compaq.

Secondo alcuni analisti questo improvviso interessamento, oltre che ai meriti di AMD, sarebbe dovuto in parte anche ai "pasticci" commessi da Intel lo scorso anno, come la brusca fermata del Pentium III e l'arrivo prematuro di un Pentium 4 su cui aleggiano ancora molti punti interrogativi.

Sul mercato delle CPU sembra dunque aprirsi un secondo fronte di guerra, tutto a favore della concorrenza.
TAG: mercato
2 Commenti alla Notizia NEC ad Intel preferisce AMD
Ordina
  • Finalmente la gloriosa Advanced Micro Devices incomincia ad raccogliere il successo che merita la sua presenza trentennale nel mercato della microelettronica.

    Quando Shockley (uno degli inventori del transistor allo stato solido) volle costruire in California un'azienda per costruire transistori (correva la fine degli anni '50) affrontò con il suo staff una violenta lite. I fuoriusciti da quel confronto fondarono un'azienda chiamata Fairchild (nel '66 produsse il uA741, primo operazionale integrato); in seguito ad una lite interna allo staff di Fairchild si produsse una fuoriuscita di personale che fondò un'azienda chiamata Intel.
    Come posso fidarmi di un'azienda nata dai litigi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: LevNmyskin
    > Finalmente la gloriosa Advanced Micro
    > Devices incomincia ad raccogliere il
    > successo che merita la sua presenza
    > trentennale nel mercato della
    > microelettronica.

    Già.
    Se lo merita, ultimamente stanno facendo un bellissimo lavoro.
    non+autenticato