V-chip e Sangue verde su XBox

Microsoft inserirÓ un parental lock all'interno di XBox per consentire la censura di contenuti non adatti ai minori. Questo sistema potrebbe essere implementato in un chip, una soluzione poco gradita dagli utenti. Parla Microsoft Italia

V-chip e Sangue verde su XBoxRedmond (USA) - Secondo indiscrezioni, la versione finale di XBox potrebbe contenere al suo interno una sorta di V-chip, un sistema per il controllo dei contenuti. Maggiori dettagli verranno svelati al prossimo Electronic Entertainment Expo di maggio: nel frattempo le ipotesi pi¨ plausibili sembrano indicare che il sistema fornirÓ ai genitori un modo per prevenire che i propri figli giochino con titoli particolarmente violenti o con scene di sesso.

Il V-chip Ŕ un chip che viene giÓ impiegato su diversi dispositivi elettronici, fra cui TV, videoregistratori e DVD player, per bloccare e dunque "censurare" contenuti.

Se di chip si tratta, sarebbe la prima volta che nell'industria dei videogiochi viene implementato a livello hardware un controllo di questo tipo, che secondo fonti vicine a Microsoft sarebbe peraltro assolutamente estraneo a meccanismi anti-pirateria.
Un tale "guardiano" sembra comunque poco gradito dalla fetta pi¨ grossa degli utenti, i ragazzini, che non vogliono rischiare di trovarsi ad impallinare degli zombie verdi al posto di corpulente vittime dal sangue "umano". Fino ad oggi, tra l'altro, il V-chip Ŕ stato imposto per legge solo in Canada, con l'applicazione che filtra i contenuti televisivi in base alle configurazioni imposte dai genitori.
TAG: censura
10 Commenti alla Notizia V-chip e Sangue verde su XBox
Ordina