Assinform: 13 milioni di italiani online

Risplende l'ICT italiano. Assinform anticipa i dati che saranno dettagliati a primavera. Dati secondo cui Internet, cellulari, informatica e servizi italiani crescono in alcuni casi anche più che in Europa e negli USA

Assinform: 13 milioni di italiani onlineRoma - L'Associazione Nazionale Produttori Tecnologie e Servizi per l'Informazione e la Comunicazione (Assinform) ha anticipato i dati più significativi delle rilevazioni sul mercato italiano dell'ICT nel 2000.

Stando alle cifre, che la prossima primavera entreranno nel Rapporto Annuale dell'Associazione, l'intero mercato ICT è risultato pari a 108.160 miliardi, in crescita del 12,8 per cento sul 1999. Un risultato che segue il trend mondiale e che, superando la soglia dei 100mila miliardi, colloca l'ICT al 5,5 per cento del Prodotto interno lordo italiano.

Il "cuore" della spinta è Internet, ma tirano anche le telecomunicazioni e l'informatica, settore in cui la spesa è stata superiore alla media europea e americana.
Secondo Assinform, Internet è ormai onnipresente, con oltre 13 milioni di italiani che ne fanno uso, "anche occasionalmente".

Nel 2000 - sostiene Assinform - il mercato delle telecomunicazioni ha generato un volume d'affari pari a 71.450 miliardi ed è risultato in Europa il terzo dopo quello tedesco e britannico.

Ruolo da gigante quello del telefonino. "Nel 2000 - si legge in una nota dell'Associazione - il numero di linee attive è risultato essere di oltre 42 milioni (40 per cento in più rispetto all'anno precedente), il 78 per cento delle quali a scheda prepagata. L'anno prima la quota dei contratti a scheda prepagata era del 73 per cento".

L'informatica, salita del 12,6 per cento, due punti più di Europa e USA, ha visto crescere le vendite di hardware dell'11,1 per cento rispetto all'anno precedente. I PC venduti sono passati dai 2.365.000 del 1999 ai 2.781.000 del 2000, con una crescita del 17,6 per cento. I PC acquistati dalle famiglie sono risultati essere 913.000, il 42,6 per cento in più rispetto al 1999, quando già gli acquisti delle famiglie erano cresciuti del 31,4 per cento rispetto all'anno precedente.

Il comparto dell'assistenza tecnica, 2.040 miliardi, è risultato ancora in calo (-3,1 per cento), mentre quello del software e dei servizi, pari a 22.949 miliardi, ha fatto registrare una crescita (15 per cento) sostenuta e ancora superiore a quella dell'anno prima (12,9 per cento) e a quella media del mercato.
TAG: italia
6 Commenti alla Notizia Assinform: 13 milioni di italiani online
Ordina


  • - Scritto da: x
    > ma che succede, porko zio?!?!

    succede che sei l'unico Koglione che la usa.

    tutto qui.


    non+autenticato
  • Oggi abbiamo saputo che 13 milioni di italiani si collegano ad internet... e fin qui ci siamo... ok sono d'accordo... maaaa...quello che mi chiedo, dove sono le infrastrutture per reggere un simile carico di utenti???

    no sapete perchè... la domanda parte dal fatto che provando praticamente tutti i provider della mia zona, non c'è ne mai un ISP che vada come si deve, come DOVREBBE andare.... ma forse prima di fare queste statistiche non sarebbe meglio informarsi VERAMENTE su come va il settore delle telecomunicazioni qui in italia? e mettere in risalto i VERI problemi e disagi che un utente percorre ogni volta che si accinge a navigare e a scaricare file, come mai le lamentele non si riportano mai? forse per camuffare la verità? ovvero che rispetto all' Europa facciamo pena? ma dai.. è ovvio che queste cose non verranno mai scritte.. il popolo deve sapere solo il falso, come sempre.

    Andante.
    non+autenticato


  • - Scritto da: FreeMind.
    > Oggi abbiamo saputo che 13 milioni di
    > italiani si collegano ad internet... e fin
    > qui ci siamo... ok sono d'accordo...
    > maaaa...quello che mi chiedo, dove sono le
    > infrastrutture per reggere un simile carico
    > di utenti???
    >


    Forse invece che dire "13 milioni di italiani si collegano a Internet" sarebbe più giusto dire che sono 13 milioni gli abbonamenti gratuiti a Internet, rilasciati forse a 3-4 milioni di persone. Perchè tutti più o meno abbiamo fatto i nostri esperimenti per vedere chi funzionava meglio. O no?

    Quel che mi fa un pò incazzare è che c'è chi gioca su questa cosa per far credere che siamo un paese di gente seria, istruita... Ma de chè???

    Sono convinto che la maggior parte della gente non sa neppure che cosa sia Internet (mio padre, per esempio, fino a un mese fa credeva che fosse una versione informatica del Televideo Rai) e anche quelli che lo usano, vorrei sapere che cosa ci fanno...




    non+autenticato
  • > Forse invece che dire "13 milioni di
    > italiani si collegano a Internet" sarebbe
    > più giusto dire che sono 13 milioni gli
    > abbonamenti gratuiti a Internet, rilasciati
    > forse a 3-4 milioni di persone. Perchè tutti
    > più o meno abbiamo fatto i nostri
    > esperimenti per vedere chi funzionava
    > meglio. O no?
    >
    > Quel che mi fa un pò incazzare è che c'è chi
    > gioca su questa cosa per far credere che
    > siamo un paese di gente seria, istruita...
    > Ma de chè???
    >
    > Sono convinto che la maggior parte della
    > gente non sa neppure che cosa sia Internet
    > (mio padre, per esempio, fino a un mese fa
    > credeva che fosse una versione informatica
    > del Televideo Rai) e anche quelli che lo
    > usano, vorrei sapere che cosa ci fanno...

    Concordo in pieno, qui nel terzo mondo, (oramai l'italia la chiamo terzo mondo) c'è gente che non sa usare neanche un televisione e videoregistratore.. figurati comandare un pc.

    C'è gente in giro, casalighe sopratutto, che si scaricano le ricette dai siti di cucina, ognuno si collega per il proprio inutile motivo, non è questo il problema cmq... il problema è che non ci sono e ripeto NON CI SONO, sono NULLE le infrastrutture per supportare tutto questo, qui, NEL TERZO MONDO. (se non QUARTO).
    non+autenticato
  • Io vi ci farei vivere veramente nel terzo mondo razza di coglioni supponenti e arroganti.Sono quelli come voi che permettono ad altri, meno coglioni e piu' delinquenti, di condizionare le opinioni di chi, come voi, non capisce nemmeno in quale pianeta ha avuto la sfortuna di nascere.
    - Scritto da: FreeMind.
    > > Forse invece che dire "13 milioni di
    > > italiani si collegano a Internet" sarebbe
    > > più giusto dire che sono 13 milioni gli
    > > abbonamenti gratuiti a Internet,
    > rilasciati
    > > forse a 3-4 milioni di persone. Perchè
    > tutti
    > > più o meno abbiamo fatto i nostri
    > > esperimenti per vedere chi funzionava
    > > meglio. O no?
    > >
    > > Quel che mi fa un pò incazzare è che c'è
    > chi
    > > gioca su questa cosa per far credere che
    > > siamo un paese di gente seria, istruita...
    > > Ma de chè???
    > >
    > > Sono convinto che la maggior parte della
    > > gente non sa neppure che cosa sia Internet
    > > (mio padre, per esempio, fino a un mese fa
    > > credeva che fosse una versione informatica
    > > del Televideo Rai) e anche quelli che lo
    > > usano, vorrei sapere che cosa ci fanno...
    >
    > Concordo in pieno, qui nel terzo mondo,
    > (oramai l'italia la chiamo terzo mondo) c'è
    > gente che non sa usare neanche un
    > televisione e videoregistratore.. figurati
    > comandare un pc.
    >
    > C'è gente in giro, casalighe sopratutto, che
    > si scaricano le ricette dai siti di cucina,
    > ognuno si collega per il proprio inutile
    > motivo, non è questo il problema cmq... il
    > problema è che non ci sono e ripeto NON CI
    > SONO, sono NULLE le infrastrutture per
    > supportare tutto questo, qui, NEL TERZO
    > MONDO. (se non QUARTO).
    non+autenticato