RANDOM 009/La Mediquette

Nasce il codice dei siti medici online, per cercare di offrire garanzie di affidabilità a chi cerca su Internet suggerimenti e consigli. Obiettivo: ridurre rischi e frodi

Web (internet) - Cosa accade se alcuni tra i principi fondatori e fondamentali di Internet vengono applicati in campi del tutto diversi da quelli per i quali sono nati? Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, la cosa può assumere risvolti interessanti, come dimostra l'iniziativa di alcuni tecnici della salute raccolti intorno al progetto della "The Health on the Net Foundation Code of Conduct (HONcode)".

Lo scopo principale di questa fondazione (nata nel 1996) è quello di garantire l'attendibilità e la credibilità delle informazioni mediche che vengono diffuse attraverso il web. Come chiaramente spiegato fin dalla home page il problema della Rete non è quello di trovare informazioni, ma quello di avere una ragionevole sicurezza che queste abbiano un minimo di scientificità il che, in un settore così delicato come quello della salute, è di importanza fondamentale.

Per questo motivo la fondazione ha elaborato un codice di condotta al fine di standardizzare l'attendibilità delle informazioni mediche diffuse su web. Tale codice non è una sorta di "marchio di qualitA'", non intende cioè premiare i siti che danno la migliore informazione o stilare classifiche in tal senso, ma solo definire una serie di regole condivise che aiutino i creatori di siti web a presentare le loro informazioni in modo eticamente corretto e che permettano agli utenti di avere più fiducia nelle notizie che leggono.
Una delle cose che più avvicina questa iniziativa allo spirito originario del Net è la volontarietà e l'autoregolamentazione; così come per la Netiquette, nessuno è costretto ad aderire agli standard proposti dall'HONcode e allo stesso modo non ci sono punizioni per chi si comporta in modo diverso da quello proposto. E ' un sistema di "certificazione" volontaria basata sulla condivisione di regole piuttosto che su una legge, ma che garantisce all'utenza una serie di benefici notevoli.

Tali vantaggi risultano immediatamente evidenti leggendo gli otto punti del codice che riportiamo integralmente di seguito, riprendendoli dalla traduzione italiana già disponibile:

1. Ogni informazione medica fornita ed ospitata dal sito sarà scritta unicamente da esperti dell'area medica e da professionisti qualificati, a meno che un'esplicita dichiarazione non precisi che qualche informazione provenga da persone o organizzazioni non mediche.

2. Le informazioni diffuse dal sito sono destinate ad incoraggiare, e non a sostituire, le relazioni esistenti tra paziente e medico.

3. Le informazioni personali riguardanti i pazienti ed i visitatori di un sito medico, compresa l'identità, sono confidenziali. Il responsabile del sito s'impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità delle informazioni mediche in rispetto delle leggi del paese dove il server ed i mirror-sites sono situati.

4. La provenienza delle informazioni diffuse deve essere accompagnata da referenze esplicite e, se possibile, da links verso questi dati. La data dell'ultimo aggiornamento deve apparire chiaramente sulla pagina (ad esempio in basso ad ogni pagina).

5. Ogni affermazione relativa al beneficio o ai miglioramenti indotti da un trattamento, da un prodotto o da un servizio commerciale, sarà supportata da prove adeguate e ponderate secondo il precedente Principio 4.

6. Gli ideatori del sito si sforzeranno di fornire informazioni nella maniera più chiara possibile e forniranno un indirizzo al quale gli utilizzatori possono chiedere ulteriori dettagli o supporto. Questo indirizzo e-mail deve essere chiaramente visibile sulle pagine del sito.

7. Il patrocinio del sito deve essere chiaramente identificato comprese le identità delle organizzazioni commerciali e non-commerciali che contribuiscono al finanziamento, ai servizi o al materiale del sito.

8. Se la pubblicità è una fonte di sovvenzione del sito deve essere chiaramente indicato. I responsabili del sito forniranno una breve descrizione dell'accordo pubblicitario adottato. Ogni apporto promozionale ed eventuale materiale pubblicitario sarà presentato all'utente in modo chiaro da differenziarlo dal materiale originale prodotto dall'istituzione che gestisce il sito.

Come è evidente, sono principi di carattere generale dettati da un sano buonsenso. Infatti potrebbero essere applicati anche in altri contesti diversi da quello medico, volti soprattutto a rendere un buon servizio all'utente, senza pretendere di regolare l'intera materia o di demonizzare alcuno, come è chiaramente specificato.

Il fatto che un sito medico non aderisca al progetto non significa necessariamente che le informazioni che fornisce siano di scarsa qualità. D'altro canto, si viene anche messi in guardia da possibili abusi e frodi da parte di siti che espongono il banner dell'HONcode senza essere abilitati a farlo; sulle pagine web della Fondazione si possono leggere le istruzioni per evitare di venire ingannati e gli indirizzi di posta elettronica ai quali segnalare gli "abusivi".

Altro punto interessante da sottolineare è quello relativo agli sponsor. Molte pagine web sono sponsorizzate ma, troppo spesso, tale tipo di finanziamento non è chiaramente visibile all'utente che, a volte, può essere tratto in inganno e prendere per scientifiche informazioni che sono principalmente di carattere pubblicitario. Rischio molto frequente in ambito sanitario.

In Italia, ad una veloce ricerca, abbiamo constatato che i siti web aderenti all'HONcode sono veramente pochi e alcuni di quelli che espongono il banner lo fanno in modo non corrispondente alle specifiche richieste, ma potrebbe essere solo per ignoranza.

Infine, non fa male ricordarlo, l'adesione all'HONcode è assolutamente gratuita.

Giuseppe
TAG: mondo